lunedì 3 ottobre 2016

Insolito plum cake. Con farina di teff, riso e sorgo.

Uno di questi giorni vi racconterò perché ho casa piena di farine senza glutine, di latti vegetali e "zuccheri senza zucchero". Lo giuro.

Ho la casa piena di farine di tutti i tipi a dire il vero, e giusto qualche giorno fa, nell'intento di dare un degno utilizzo ad un fondo di panna acida che mi aspettava in frigo, mi sono ricordata che una mia lettrice mi aveva appena comunicato su instagram che gli erano state precluse tutte le farine.

"Tutte-tutte?", chiesto io, memore della sottospecie banca del germoplasma (versione farina) che trova alloggio, appunto, de'sti tempi, nella mia cucina, e pensando alle varie farine di lupino, di cocco (no il cocco a scaglie eh? la farina-farina...), di teff, sorgo, oltre ai vari e più conosciuti grano saraceno, riso, castagne, mandorle, mais, tapioca, etc etc...

La mia amica intendeva di non poter mangiare le farine tradizionali con glutine e quindi nella mia azione di brava massaia al recupero di ingredienti da frigo e dispensa, ho pensato che avrei potuto dedicarle un dolcino provando a combinare alcune delle farine che avevo a disposizione.

Ho deciso di fare il dolce da colazione per eccellenza per me, il plum cake.

Ho usato la farina di riso, quella di teff integrale e quella di sorgo integrale, poi un poco di farina di mais (quella finissima, conosciuta anche come fumetto), e ho aromatizzato il dolce con i semini di papavero e la scorza di limone, ma voi potete procedere seguendo le stesse dosi e andando con miele, vaniglia, yogurt greco al posto della panna acida, frutta secca al posto dei semi e, off course, anche pezzetti (e pure belli grossi) di cioccolato!

Io credo che di prove e variazioni sul tema ne farò parecchie, perché questa "struttura" di base, mi ha molto soddisfatta (e perché guai a iniziare la settimana senza due o tre belle fette di dolce da inzuppare nel caffellatte!)!

(le foto pure sono state scattate appena alzata, la tazzetta di caffellatte era proprio la prima del giornoooo, ed io ci vedevo sì e no! ;))

Il dolce si presenta morbido ma asciutto e compatto.
Quando lavorate con farine senza glutine* ricordate che sono meno "elastiche" delle "tradizionali" e che "tirano" parecchio, quindi se vi trovate a fare delle sostituzioni partendo da dosi di impasti a voi familiari, aumentate un po' la percentuale di liquido, e, al limite, anche un po' di lievito.




Ecco a seguire la ricetta, fatemi sapere e soprattutto buongiorno e buonissimo lunedì a tutti!!!

Plumcake al limone e semi di papavero
ingredienti
120 g di farina di teff integrale*
100 g di farina di riso*
50 g di farina di sorgo integrale*
50 g di farina finissima di mais*
16 g di lievito istantaneo in polvere per dolci
120 g di zucchero
130 g di panna acida
70 g di olio di riso
3 uova
1 cucchiaio abbondante di semi di papavero
succo e scorza grattugiata di un limone bio

Preriscaldare il forno a 180 °C e ungere e infarinare (io ho usato la farina di mais bramata, ma va bene qualsiasi farina senza glutine, meglio se integrale o a grana grossa) una taglia da plum cake o rivestirla di carta da forno.
Un una ciotola mescolare le farine con il lievito, i sei di papavero e la scorza grattugiata del limone bio.
In una seconda ciotola sbattere le uova con la panna acida, lo zucchero e l'olio di riso e il succo di limone.
Unire gli ingredienti solidi a quelli liquidi e amalgamarli mescolando con un cicchiamo di legno.
Trasferire il composto nella taglia preparata e cuocere nel forno già caldo per 35-40 minuti (fare la prova a fine cottura inserendo una lama di coltello nella parte centrale del dolce: se non ne esce perfettamente asciutta proseguire la cottura ancora qualche minuto.
Sformare una volta tiepida.


*nel caso di intolleranze al glutine, ma in particolare in caso di celiachia, verificare sempre che tutte le farine impiegate siano certificate senza glutine


21 commenti:

  1. <3 Un lunedì così....Poi io resto sempre incantata dalle tue foto, Ross, adesso che va tanto lo stile noir, le tue così semplici e chiare sono una boccata di aria fresca. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehh. Io è come il rapporto con l'amadio. Come mi gira "mi vesto". ;-P
      Grazie. Bellissimo commento e bellissimo buongiorno il tuo. Baciotti tanti <3 <3 <3

      Elimina
  2. oh santa Barbara! me tocca aspettà che la mia amica dell'emporio vegan apra per trovare il teff (che fa un po' teflon! ) e il sorgo (anche se per quest'ultimo potrei azionare il mio mitico aggeggio trita granaglie che in realtà sarebbe un macina-caffè e trita-spezie ma che in realtà i cereali molto piccoli e pure la frutta secca riesce a spezzare, quindi dato che il sorgo ha sembianze simil miglio.. direi che posso farcela. il teff invece davvero nun saprei dove pigliarlo qua da me.. che ho un'erboristeria dove la tipa conosce quanto me di informatica e ragioneria, che se le chiedi una cosa lei non fa altro che piglià confezione e legger l'etichetta,cosa che faccio pure io.. beh.. vedrò che posso fà ma.. questo me lo segno per la timida presentazione che lo so avverrà ... si si si... anche se diavle becc ci stan gli ovetti! che io me li magno.. ma la vegan no.. :( vabbèèèè tu che ami le sfiderrime.. me trovi segur la solusion vero?! ehm... i biscotti del buon giorno so boni...
    volevo anche io fare fotina di prima mattina con i biscuttin, il dolce quello con la zucca.. il cake al membrillo senza membrillo e i biscotti gialli.. che iooooo avevo puuure il sambucoooooo e ce l'ho messooo!!! si si si....
    Manu polpetta...
    nnun ce la posso fa a statte dietro.....
    baci baci baciiiiii!
    se resta asciutto e compatto forse.. mi piace pure a me.. in effetti dovrei provare a farli con le farine tipo di riso.. io che non amo il morbidoso... mmmmm già!
    certo che dallo stecco gelato al cake zzupposo!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vai, vai di macinino!!!!
      E per le uova, vediamo cosa si può fare, ;-P
      Ciaooooo

      Elimina
  3. Buongiornissimo :-))
    Purtroppo nella mia piccola cucina universitaria non dispongo di tutte queste cosine così particolari, è già tanto se rimedio una ciotola di yogurt per la colazione ;-) Ne prendo virtualmente una fetta, aspettando giorni migliori hehehe :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elisabetta buongiorno!!!!
      Allora, non disperiamo.
      L'importante (importantissimo :)) è che tu disponga di un forno. Tutto il resto mi pare secondario (ho ben presente le cucine di voi GIOVINI universitarie, il primo stampo da cake a mia sorellina l'ho accattato io la prima volta in assoluto che sono andata a trovarla e dopo un rapido sguardo alla cucina ero già alla COOP che facevo spesa ;)).
      Diciamo che sugli ingredienti "strani" possiamo farci un pensierino in un secondo momento, e quando ti sarai assestata. Che ne so, cannella e zenzero in un moto di orgoglio e un impeto di biscotti natalizi, fra un paio di mesi... ;)
      Baciotti tanti, ma tantiiii!!!!

      Elimina
    2. Elisabetta buongiorno!!!!
      Allora, non disperiamo.
      L'importante (importantissimo :)) è che tu disponga di un forno. Tutto il resto mi pare secondario (ho ben presente le cucine di voi GIOVINI universitarie, il primo stampo da cake a mia sorellina l'ho accattato io la prima volta in assoluto che sono andata a trovarla e dopo un rapido sguardo alla cucina ero già alla COOP che facevo spesa ;)).
      Diciamo che sugli ingredienti "strani" possiamo farci un pensierino in un secondo momento, e quando ti sarai assestata. Che ne so, cannella e zenzero in un moto di orgoglio e un impeto di biscotti natalizi, fra un paio di mesi... ;)
      Baciotti tanti, ma tantiiii!!!!

      Elimina
  4. Ciao Ros.
    Il commento di Francesca lo condivido alla grande! Le foto noir sono bellissime, per carità, ma anche quelle "allegre" e "chiare" non sono da meno. Anche perchè iniziare la settimana con noir è cosa difficoltosa. Ci vuole un po' di chiarore per tirarci su.
    Per il resto, vorrei essere un moscerino per posizionarmi a casa tua e vedere come riesci a mischiare ste farine tutte quante a intuito e con questi risultati!
    Un abbraccio!
    Chiaretta tua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la chiaretta c'ha ragione... che maga magò al primo colpo le vien bene.. ma lei è Ross Vaniglia.. mica pinco pallo Chiaré ... eh?! ci trasformiamo tutte e due tu moscerino e io brucomela?

      Elimina
    2. Chiara... E' vero... non si avevo mai pensato sai? Quasi mi viene un colpo, a dire il vero, che io vado sempre di legni e legnacci scuri, GULP!
      Però sì... acutissima osservazione..
      E Manu me fai troooopppo ridere!!!!
      Ciao Brucomela! :-*

      Elimina
  5. Cioè...non so come dire...ma io sono emozionatissima di "stare" in un tuo post!!!!! Quindi questo dolce lo devo provare assolutissimamente, cercherò la farina di teff che non conosco affatto e qualche avanzino riso e mais ce l'ho pure io ;))
    Poi mi spiego meglio: glutine e latticini mi sono stati vietati al momento per far passare una colite acuta, ma poi potrò reintrodurli (con moderazione) perché non sono celiaca né allergica al lattosio, quindi posso usare anche lo yogurt qui dentro :))
    Grazie con tutto il cuore, un abbraccio e tanti baci
    Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora pe'non sape' né legge' né scrive' (come Si dice dalle mia parti), C'HO PRESOOOO! <3 <3 <3 :-* (SMACCKETE! e grazie ;))

      Elimina
    2. Rossi Rossi... poso dire due cose... all'amica Simo? che sta mattina ho bisogno un pochino..
      punto primo: ti capisco cara Simo quando dici si esser emozionata ad entrare dalla Rossi dalla porta principale! ;) si si si..
      punto secondo: a cercare 'sto "teflon" saremo in due perché, nun so dove vivi tu, ma io nel mio paesetto.. già è molto che al super ci siano riso e ceci come farine diverse (che poi magari ti illudono mettendo per un periodo una roba strana che quando ti sei abituata già te la tolgono..)..
      punto terzo: son stra felice felicissima tu non sia celiaca perché è una brutta bestia! cioè non voglio sminuire la tua colite, ma sono sollevata sia "solo" colite ...
      ad esempio.. mi vien da pensare.. i legumi... per la colite non vanno granché vero? perché uno magari pensa sempre al latte e al grano.. ma anche quelli o le verdure cotte tipo bietole danno fastidio in casi di intestino infiammato...
      reintroduci piano piano e parti magari dai cereali che hanno un glutine diverso.. come ad esempio il farro, o l'orzo... gli alimenti gluten free vanno bene.. però ad esempio.. per il riso.. l'integrale, dato che ha fibra potrebbe scassa la minchia alle cellullette che se stanno a ripiglià dalla botta... quindi magari è meglio bianco...
      lo yogurt beh.. essendo già digerito non dovrebbe datte problemi.. e i formaggi, quelli stagionati anche se un pochino più calorici, sono anche loro parzialmente digeriti (tanto è vero che il parmigiano lo può mangiare chi è intollerante ed addirittura allergico! perché non contiene più lattosio grazie alla stagionatura che modifica il contenuto dei nutrienti)...
      oddio cavolo.. non volevo fare la prof .. scusame e scusa Ross .. però dajeeeeee!
      un abbraccio Manu Brucomela in polpetta!

      Elimina
  6. Proprio ieri ho acquistato una teglia per plumcake!
    Certo...tutte quelle farine qui negli Stati Uniti non le comprerò, perchè mi costano un occhio della testa. Ma sicuramente, è un segno del destino: devo preparare un plumcake a brevissimo!
    Grazie, Rossella!
    http://talesfromthefood.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfetto!!!
      Allora fai questo... Il plumcake di quando eravamo bambine...
      http://vanigliacooking.blogspot.it/2009/07/il-plum-cake-di-quando-eravamo-bambine.html
      <3 <3 <3
      Ciao, e grazie a te!!!

      Elimina
  7. Eh no la lettrice delle farine non ero io... ma ci e' mancato poco. Anche in questa cucina si lavora GF, ma, lo ammetto, per costrizione e non per scelta. Allora, un passo dopo l'altro mi incammino per questa stradina che porta alla disintossicazione da glutine e se dovessi perdermi posso sempre contare su di te... ciao cara r.

    RispondiElimina
  8. Ops, la Daniela del commentino qui sopra sono io ;)

    RispondiElimina
  9. Daniela <3 <3 <3
    Non avevo dubbi che fossi tu... Quella foto profilo la ricordo benissimo (una sola ne ho di memoria, quella visiva, però almeno è buona!)...
    Che peccato essere costretti... Da un lato velocizza i processi, dall'altro mette un po' di premura..
    Io per esempio ho notato che se DEVO fare una torta GF è sempre un terno al lotto, mentre se ESCE spontaneamente o per caso riesce sempre!
    (Ehm ok, vabe', questo credo sia il risultato della mia psiche un po' tortuosa...)
    Senti, baci tanti. E a presto.
    r.

    RispondiElimina
  10. Io adoro le tue foto <3 e pure le tue ricette ;) e quando voglio farmi un giro nei blog di cucina 'sfoglio' il tuo blogroll.
    Ciao bellezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che belli 'sti commenti Isabella. Si sente un bel sorriso dietro e arriva pure una specie di coccola. Giovedì serve. Ohhh se serve ;-)
      Ciao a te bellezza ;)

      Elimina
    2. e sììììì!!!
      sorriso e coccola :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...