martedì 19 luglio 2016

shortbread (vegani!!!) al burro di arachidi

Buongiornoooooo!!!!!

Eccomi, non mi sono persa.
Solo ho avuto un mezzo anticipo di vacanza, o meglio, un mezzo anticipo di "tipici spostamenti estivi", a cominciare dal Workshop di fotografia dalla mia Giulietta, e mi sono rimessa in carreggiata col solito trantran solo lo scorso finesettimana..

Scorso finesettimana in cui volevo ovviamente cucinare 'sto mondo e quell'altro, quando il mio sguardo si è posato su un barattolino di burro di arachidi e i programmi sono stati prontamente ribaltati.

Non è esattamente una crema di cui sono golosa, ma qualche volta si trova di passaggio dalle pari di casa mia, per una ricetta, un piccolo esperimento, un lavoro, e poi per finirla ci vogliono mesi.

Dunque dicevo che mi piace tantissimo in purezza, tipo spalmata sulle fette biscottate e compagnia bella, ma devo ammettere che "cucinata", o meglio introdotta negli impasti, quella sì, è una pratica che approvo.. ;-)

E allora vai di ciambellone, oppure semplicemente di biscotti, come quelli del libro Profumo di biscotti (se volete provarli, trovate la ricetta qui! ;)), oppure questi di oggi, per i quali ho pensato che forse potevo rischiarmela, e provare a sostituire completamente il burro (di panna) con quello di arachidi e, in aggiunta, poco poco olio, per tentarne una versione priva di lattosio oltre che priva di uova (come per i classici shortbread al burro).

Insomma ridendo e scherzando sono usciti fuori questi biscotti che, vi giuro, se vi piacciono le consistenza sabbiosette come alla sottoscritta, fate attenzione, perché creano davvero dipendenza!!!
Io in questi giorni li accompagno con una tazza di tè nero fumante, e sono la mia personale sferzata di energia per combattere la fiacca da caldo.

La crema di arachidi si può fare anche in casa, tostando al forno per qualche minuto le arachidi spellate e non salate, e tritandole ancora calde in un robot da cucina, con molta pazienza e a più riprese, fino ad ottenere una pasta.

L'accostamento del loro sapore con un pizzico di sale e lo zucchero di canna in cristalli è davvero una dddddroga, e ve lo consiglio caldamente. :)

shortbread senza uova né lattosio e con burro di arachidi
ingredienti per una dozzina di biscotti
125 g di burro di arachidi
50 g di zucchero di canna in cristalli + 1 o 2 cucchiai per la finitura
50 g di olio di mais
75 g di farina di riso integrale*
150 g di farina 00
1 presa di sale

Setacciare insieme e per due volte le farine.
Lavorare energicamente con le fruste il burro di arachidi con lo zucchero, aggiungere le farine e il sale e lavorare con la "foglia" dell'impastatrice (o con un forchettone) l'impasto, fino ad ottenere delle grosse briciole.
Aggiungere mancano l'olio a filo (potrebbe servirne leggermente di più o leggermente di meno a seconda del tipo di farina usato) fino ad ottenere un impasto che sta insieme.
Toccare il meno possibile l'impasto durante la lavorazione e stenderlo a 3-4 mm di spessore. Con l'aiuto di un tagliapasta ricavarne dei dischi di 6-8 cm di diametro da disporre leggermente distanziati,  e molto delicatamente, su una teglia rivestita di carta da forno.
Far riposare in frigo, direttamente in teglia, per un'oretta.
Preriscaldare il forno a 180 °C.
Spolverizzare i biscotti con lo zucchero di canna rimasto, poi cuocere per 30-40 minuti fino a che non sono belli dorati.
Attenzione, sono molto molto friabili (cosa che io adoro ;-)). Maneggiare (e gustare) con cura ;-P

*io ho usato quella, ma va bene anche la farina di riso non integrale


22 commenti:

  1. Ciao Rossella,
    la consistenza dei biscotti sembra perfetta. Hanno un diametro senza alcun difetto! In passato anch'io avevo postato una ricetta dei biscotti al burro di arachidi ma la mia ricetta prevedeva anche il burro normale... Un po' troppo grassi : )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angelica!!!
      Lo sai che per la prima volta, preparandoli domenica, ho fatto anche io questo ragionamento? Ho riguardato indietro le mie ricette con burro di arachidi (anche quelle lincare), e mi sono resa conto che fino ad allora lo avevo sempre usato solo come "sapore"... Allora mi son detta, vai, prova, prova a vedere se tiene! In genere non mi
      piace "forzare" le sostituzioni, ma in questo caso la ricetta originale sembrava proprio chiamare questo "burro" e questo sapore. Con quella punta di sale poi, e i cristalli di zucchero in superficie che arrivano dritti al palato... Sono stracontenta del risultato!!!
      Grazie e buona giornata!!

      Elimina
  2. Adoro il burro di arachidi.
    Grazie per averli condivisi.
    Alla prossima

    RispondiElimina
  3. Sorprendenti!!!Ho una gran voglia di provarli e mi hai fatto pensare ad una cosa... dimmi tu, e se il burro d'arachidi io lo sostituissi con della tajina?Foto spettacolari!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che si può fare e che ci avevo pensato anche ioooo!!!
      Unica cosa, sapore adorato ma abbastanza importante, quello della thaina... Oddio mica è detto... Però quello delle arachidi resta più "rotondo" a mio parere... Senti se li provi mi aggiorni???? <3 <3 <3

      Elimina
    2. Ok cara!!!ho capito che dici è infatti mi chiedevo se al posto della farina di riso uno sostituisse farina di noci o mandorle forse il sapore potrebbe arrotondarsi!!!provero col tuo-mio ;-) tritatutto!!!:-)

      Elimina
    3. mhhh, occhio. Shortbread è shortbread. Cioè, il riso immagino serva per avere l'effetto sablé. In realtà nessuno vieta di fare biscotti rustici e a quel punto sì. Pensa che stavo per dirti che per me il burro di arachidi è una sorta di intermezzo tra quello di mandorle e la thaina! ;-P

      Elimina
    4. ps. cmq sì, "daje" di esperimento (che io approvo sempre) e soprattutto famme sape'! ;)

      Elimina
    5. ah vedi? questa cosa del riso e consistenza sablé non la sapevo!!!Allora mi atterrò alla regola :) per provare e ti faccio sapere come va con la pasta di sesamo!;-)

      Elimina
    6. Bella mia, nel frattempo hai scatenato in me una curiosità assassina! Famme sape' (di eventuale QUALSIVOGLIA prova ;) :-*)

      Elimina
  4. mo ciaoooooooooo!
    lo sapevo che saresti arrivata!!! non era ieri.. e quindi me lo sentivo... bene bene... dovrò tostare le noccioline allora dato che sto andando di biscotti a gògò ... eheheeee! ;) che dici Ross?
    ah! una domanda... come cavolo ti viene di bere il tè bollente con sto calor? uuuhhh signuurrrr!!!!
    comunque devo segnarli.. ma senti.. ehm... se non ho il burrino di arachidi? uso quello normale? a parte mettermi a tostare e frullare?
    Grassie Ross!
    Manu Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì va bene quello normale... ma andrebbe tolto l'olio e quindi ricalibrato il peso del totale dei grassi in funzione della farina.... Dovrei fare qualche prova prima di pronunciarmi... ;)

      Elimina
    2. Santa Cleopatra che roba precisa... comunque io so.. grazie alla Jul's che 100 g di burro corrispondono a ca 83 di olio... dunque fooooooooorse ce la dovrei fare a calcolar... o mamma mia mi sa che faccio prima a frullà!!!!
      comunque adoro quelle briciole... e il biscotto morsicatoooo!
      ma dato che l'è ricetta tipica potrei pure andà a vedè come se fanno quelli normali.. che tu avevi scritto che son col burro normalo giusto...
      quanto son scema! eh.... già!
      grazie che sei tornata col fornooo!
      ti adorooo!

      Elimina
    3. Ah dici fare la proporzione olio-burro e trasformare in burro quello di arachidi???
      Fai prima a frulla'. ;-P
      Nel senso che secondo me, verrebbero troppo burrosi.
      Ti confesso che mi sono interrogata su questa equivalenza, che però non è diretta. Nel senso, non ho preso una ricetta shortbread normale e fatto sostituzioni, ma ho proprio calibrato l'impasto ex novo partendo da un X grammi di burro di arachidi e aggiungendo man mano poco burro di arachidi e poco olio (segnando quantità) fino ad ottenere un impasto che a mio parere stesse funzionando.
      Il burro "lega" meglio le farine, ed è di fatto più oleoso, quindi secondo me te ne occorrerà di meno... ;-)

      Elimina
  5. Ho paura a farli, che io so già come finisce...finisce che un vagone non basta!!
    Ok che fa caldo, va bene pure che mi stordisce, ma da mezz'ora lecco lo schermo e questo mi sembra un pelino grave :D
    Aiutatemeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhahah, ma quanto sei carina!!!!
      Però ti prego... Provali.. ;-P

      Elimina
  6. Ciao, quante idee carine sul tuo blog, questi biscotti mi intrigano molto, sono da fare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giovanna ciaooo!!
      Che carina che sei, grazie.
      Sì, hanno una consistenza sablée e un sapore che gli si addice molto... Ehehh, se li provi fammi sapere! :)

      Elimina
  7. Ross..un momento! Io ho perso questi biscotti per strada? io che amo il burro di arachidi più di qualunque altra cosa ( no vabbè, più del gelato è impossibile )? poi questi sono anche vegani...cioè, picchiami perchè me lo merito :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahhahah, ma quanto mi fai ridere!
      (e quanto sei caruccia... Io li adoro.. Letteralmente li A D O R O - ma so' friabili-issimi eh? Occhio! ;))

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...