lunedì 18 aprile 2016

La torta dei cinque minuti, con cacao e arance rosse, e un avviso ai naviganti

Allora, non è una torta che ci vogliono cinque minuti a farla, perché in realtà più o meno ce ne vorranno 10 ;-P, ma è proprio la torta di quando "ti prendono i cinque minuti"!

E' iniziato tutto ieri sera, sul tardi.
Avevo impiegato praticamente tutta la giornata appresso a una ricetta (e alle sue foto) ed ero esausta.
"Scendo" dal set (è proprio il caso di usare queste parole) e nonostante tutto l'impegno e la disciplina profusa durante la giornata la cucina  (e, ehm, buona parte della casa) erano pieni di cibo piatti stoffe e "props".
La luce era già completamente svanita, e stavo faticosamente cercando di organizzare i pensieri e raccogliere le forze tra le infinite cose che dovevo ancora fare per "portare a casa la giornata".
Ero stanca, e l'idea di continuare a cucinare (per lavoro, intendo) mi pesava sulla testa come un macigno.

E avevo voglia di cioccolato.

Avete presente quando intorno alle 18-19 avete il calo glicemico e volete cioccolato (o almeno un dolcino) o sì o sì???

Bene, io mi sentivo così.

Ma dolcini in casa nemmeno l'ombra, e allora in quattro e quattro otto (e buttato un occhio alla luce calante, ma visto mai ce la si facesse a scattà du' foto... ;)) ho letteralmente fatto spazio con l'avambraccio sul ripiano ingombro della cucina, e appoggiandomi un po' lì e un po' direttamente sui fornelli è uscita fuori questa, che non è altro che una rivisitazione all'arancia e un po' più "ricca" dell'ineguagliabile bilbolbul di Ada Boni, solo che stavolta oltre che senza uova come da ricetta originale, è anche senza latte, un po' più scarica di cacao (e quindi anche di zucchero), e con qualche aggiustamento di proporzione.

Rispetto all'originale (non lo avrei mai creduto) è ancora più morbida, quindi se come la sottoscritta volete arricchirla con la scorza di arancia candita, occhio a quando fate le fette, perché la scorzetta sopra una volta caramellata diventa croccante, e quindi ci vuole un po' di delicatezza nel taglio.
Altra cosa che si può fare (se avete velleità di presentazione ;)), è di tagliarla subito e decorarla con le scorze poi.
In quel caso è consigliabile metterle tutte belle separate su carta da forno in modo da non trovarvi con un groviglio (che però è più bello) inestricabile sopra la torta.

Bene.
Iniziamo la settimana con l'annoso accademico quesito "FORMA o FUNZIONE?"
Indovinate io per cosa propendo?
E voi?

Tazza e piattino Trame in vendita presso DishesOnly , cucchiaino rubato a mia mamma e tavola di legno gentilmente offerta dalla mia amica Barbara Toselli ;-)






Torta soffice con cacao e arance rosse
ingredienti per una tortiera da 20 cm*
100 g di farina 00
20 g di amido di tapioca
25 g di cacao amaro
1 cucchiaino di lievito istantaneo per torte
1 grossa arancia bio (140 ml di succo + la buccia)
40 g di olio extravergine di oliva
40 + 40 g di zucchero semolato

Preriscaldare il forno a 180 °C e foderare di carta da forno uno stampo per torte di 20 cm di diametro.
Lavare bene l'arancia e con un pelapatate privarla della buccia. Spremerne il succo.
In una ciotola mescolare le farine, il cacao e il lievito.
In una seconda ciotola e con l'aiuto di una frusta emulsionare bene il succo d'arancia con l'olio d'oliva, poi, sempre mescolando con la frusta, aggiungere 40 g di zucchero, ed infine le farine.
Mescolare rapidamente fino ad ottenere un impasto omogeneo e trasferirlo nello stampo preparato.
Cuocere per 20 minuti (prova stecchino o lama di coltello da inserire a fine cottura nella torta: deve uscire pulito e asciutto) nel forno già caldo.

Nel frattempo tagliare la buccia d'arancia in striscioline sottili, e far sobbollire, in un pentolino, il restante zucchero in poca acqua (meno di un dito in un pentolino diametro 20).
Quando acqua e zucchero avranno la consistenza di uno sciroppo, versarvi le bucce dell'arancia, far caramellare qualche minuto ancora, e poi trasferire tutto su un piatto, separando le bucce in modo da farle asciugare.
Una volta che la torta è cotta, sfornare e sformare quando è ancora tiepida.
Decorare con le arance candite e servire fredda, magari con una tazza di tè fumante ;)
Mi sembra un buon inizio settimana, no?

*io ho usato queste dosi perché avevo una sola grande arancia a disposizione. Per usare lo stampo da 24 suggerisco di raddoppiare le dosi e temere in forno 30 minuti invece che 20. Monitorando :)


La torta fatela, ci vogliono davvero poco più di10 minuti di preparazione, e, ah! L'avviso.
Avviso e bella notizia tutto insieme.
Il prossimo Sabato 23 Aprile sarò ospite del 1° Festival del Libro di Eataly Piacenza .

Sono davvero stra-onorata di essere stata invitata a questo evento, dove, oltre a chiacchierare di libri e di cucina (come al solito ;)), saremo anche attrezzati per uno show cooking!!!!

Il mio intervento sarà sabato 23 aprile, mattina, ore 11,30, presso la libreria di Eataly.
Se per caso capitate da quelle parti... Sarei davvero felice di fare (ancora una) chiacchiera insieme (e di persona!).

Ciao ciao ciao. A prestoooo!!!  :-*


29 commenti:

  1. Buona settimana Vaniglia. Per noi l'ultima così slow da non ricordare nemmeno più cosa sono gli impegni di lavoro - e non l'avrei mai detto... ma si vive così bene... <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sere ma come ho fatto stamane a perdermi il commento????
      Ultima? Uhmmamma e come si fa a stare lontana dalla cucciola???

      Elimina
    2. Uh. E non diremelo che qui sono fiumi di lacrime. ❤️

      Elimina
  2. Buongiorno Ros!
    Quanto mi piacerebbe poter venire a Piacenza!...Ovviamente se vieni in zona Marche-Romagna, me lo fai sapere, vero?
    che bella questa tortina veloce! sei proprio una trottola...hai ancora la forza di fare un dolcetto dopo una giornata passata al al lavoro!HI,hi,hi.
    Sabato e stamattina ho girato un sacco di edicole per accaparrarmi il volume pane ma non è ancora arrivato...sigh.
    ..ma sarò tenace. :-)
    un super abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, i miei emissari in Riviera, nonché in entroterra, mi confermano!
      Mia cugina Dolci, a Senigallia, è riuscita a trovarlo solo il mercoledì... Mentre ieri i miei mi dicevano che Pane a Fabriano prima di martedì sarà difficile... :)
      Per le presentazioni... Che peccato non conoscerci anno scorso, la costa è stata battuta in lungo e in largo... Mi piacerebbe tanto bissare (soprattutto ora che arriva la bella stagione ;-)), ovviamente ti tengo aggiornata!!! :-*
      Un super abbraccio anche a teeee!!!

      Elimina
    2. Ps. Pensa che Aprile scorso ho fatto una due giorni di presentazioni Pesaro-Rimini e che a Rimini mi presentava Marina La Tarte Maison!!!
      Pensa che bello sarebbe stato incontrarci in quella occasione... Ma vedrai che ci rifacciamo... :)

      Elimina
  3. Sciauuuuuuuuuuuuuuuu...
    ti ho aspettata, ma con calma come ora mi si richiede.. sai che ho dato una bella botta e ancora a impastare, per lo meno a stringere faccio una fatica.. quindi con lo sbattitur questa torta la farò sicur!
    tra l'altro volevo fare quella di grano saraceno ripinea di confettura.. mi ispirava per amico non dolce di madre super faschion figo....
    poi ovviamente io buona non sto mai... sta settimana che il sole ci ha donato la sua presenza ho scarpinato come non mai.. vai di vitalbe, su e giù per greppi, dietro casa.. cammina qua e la... poi viene il tipo a tagliare erba nel giardino... ed io mi precipito prima che arrivi per fare un super raccolto di cicoria (si, nemmeno l'avessi piantata!) ... ieri son stata su in azienda da mio papà...
    e siccome ha un vitellino/a di appena una settimana l'ho battezzata Alba, visto che è nata alle 5 del mattino..
    ti piace§?
    io dopo le pulizie che devo assolutamente fare la tua torta me la sparo immediatamente.. che con le mani in mano non riesco più a stare!
    comunque son sempre qui che scrivo.. scrivo e scrivo...
    Baciiiiiiiiiiiiiiiiiii!
    Manu. Anonimo. NON ROBOT!
    Ps: che libro mi volevi dire l'altra volta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://vanigliacooking.blogspot.it/2012/04/libri-less-aestethics-more-ethics.html
      Eccolo! Hai fatto bene a ricordarmelo, ne avevo parlato qui!!! :) (e te l'ho propinato anche di là su fb)
      Il tipo credo di aver capito che gusto ha... Deve assolutamente provare noci e sciroppo di melagrana... ;-)

      Elimina
    2. Eccola è questa: http://vanigliacooking.blogspot.it/2012/12/torta-alle-noci-con-sciroppo-di.html
      Anzi devo rispolverarla va'... ;-)
      Ah e poi l'hai fatta questa di oggi???

      Elimina
  4. Allora se mi prendono i 5 minuti devo farla per forza ^^

    RispondiElimina
  5. Più che i 5 minuti a me prendono le 5 ore di voglia cioccolatosa, e SEMPRE quando non ho niente di cioccolatoso dentro casa! Questa mi dà proprio l'idea di cioccolatosissimo, per iniziare bene la settimana! =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farai fra, ma infatti la cisa bella è che con poco più di un cucchiaio di cacao ti passano tutte le paturnieee! 5 ore in 5 minuti! :)

      Elimina
  6. Si mi sembra davvero un modo perfetto per iniziare la settimana. Mi incuriosisce molto l'assenza totale delle uova, cosa che la rende anche davvero light

    RispondiElimina
  7. Rossella è una torta meravigliosa! Io sono ripartita finalmente!!! O almeno così sembra, piano pianino...e il cioccolato mi ha dato proprio una mano tanto che ho messo in cantiere qualche dolcetto col cioccolato da fare nei prossimi tempi. Quasi quasi ci aggiungo anche questa ché poi l'accostamento arancia-cioccolato è uno dei miei preferiti! Io ci faccio sempre la crostata con la frolla al cacao e la marmellata di arance! Buona settimana e a presto carissima :* :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale bella mia, hai idea di'quanto io sia contenta? Come ti scrivevo da te, sto maturando la convinzione che per fa' bene tocca esse' "scialli". Ehssì. Soprattutto quando uno è impostato come le due qui di nostra conoscenza... ;-P

      Elimina
  8. bellissima torta e super veloce, che è un super punto a favore!

    RispondiElimina
  9. Che bello!!!!!! Finalmente nella mia Citta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quindi ci vediamo???? Sabato?! :D

      Elimina
  10. Elenuccia e Vslentina sììì!!
    Veloce buona leggera, è uscita quasi per caso ed io super soddisfatta della cosa! ;-)

    RispondiElimina
  11. Come li conosco bene "quei 5 minuti"! Splendida torta e in bocca al lupo per sabato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniela sì!!! E speriam bene! ;-) (un abbraccio ciao!)

      Elimina
  12. Buonissima, il connubio cacao e arancia è perfetto. E poi è veloce da fare , il che non guasta.
    Baci Fabiola di rossopomodoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Fabiola una torta che ti dà la sensazione che se hai qualcosa da fare mentre si cuoce, è poco più che prepararsi un panino!!! ;-)

      Elimina
  13. Vorrei venirTi a trovare! Da Reggio non ci metterei tanto a raggiungerTi a Piacenza...potrei approfittarne anche per portare il Tuo (adesso mio!) All'ombra dei Mandorli in Fiore, così me lo autograferesti (Vero?) e potrei finalmente raccontarTi di persona di mia figlia di 8 anni che si porta a letto la sera il Tuo libro per leggerselo!!! (a dire la verità si porta a letto anche le riviste della mamma, mi consola la cosa!)...dici che la stiamo deviando?! L'altro giorno le ho chiedo cosa volesse per merenda e mi ha risposto: "un panino gourmet con culatello e confettura di fichi"...*_* ma le bambine che chiedevano pane e nutella si sono estinte o è così solo la mia per via di tutte le cibarie che girano per casa?!!! ;)
    A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonella, questo è uno dei commenti più belli e spassosi di sempre! Grazie a te e alla bimba prima di tutto, e soprattutto sììì!!!! Vieni dai!! Anzi se si può venire entrambe! <3

      Elimina
  14. Complimenti per il blog e per questa ricettta! la proverò senz'altro per il mio prossimo evento su www.eatvibe.com Grazie ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...