lunedì 9 novembre 2015

Risotto semintegrale con alloro castagne e caprino e le cose belle dell'autunno

Sono sempre stata un'amante dell'autunno.
E' un periodo dell'anno che mi ispira tante cose.
I colori diventano più veri, la luce più avvolgente, i sapori più concreti.
Forse è per questo che in autunno ho sempre voglia di cucinare, che ho tante idee e che starei sempre a fare foto. Per il blog dico. Che equivale a dire "per me", perchè il blog è casa, quindi al di là della cucina che faccio per lavoro (sia esso quello degli ultimi libri, che quello per le riviste con cui collaboro che altro), quella che faccio "per me", a istinto, a sensazione, è quella che in un modo o nell'altro finisce qui...

Dunque ecco, a volte capita (come oggi), che la ricetta fotografata sia un vero e proprio fuoriprogramma, e che la foto sia stata scattata al volo, ma per me imprescindibile al primo assaggio.
Ovvero, quello che vedete in foto è un risottino monoporzione fatto qualche giorno fa per la sottoscritta in un momento di pausa da un set (tipo 4 p.m.? ;)), con quello che avevo in casa. Quindi assolutamente senza pretese...
Ma al primo assaggio mi sono gasata così tanto, per la semplicità e l'immediatezza dei sapori (e per il non utilizzo di latte vaccino unito a quello del riso semintegrale), che ho pensato, questo meraviglioso piattino d'autunno devo condividerlo a tutti i costi!!!

Mentre mangiavo poi, abbarbicata su un mobile vicino a dove avevo scattato la foto, ranicchiatina sotto a un raggio di sole, ho fatto questo esercizio delle cose belle dell'autunno (che mi viene da fare ogni anno per combattere quel velo di stristezza che viene, immancabilmente sempre, quando le giornate ci si "accorciano").

Cosa sono le belle cose dell'autunno per me:

  • I "cibi del bosco" (i funghi, le nocciole, le castagne, le mele e le giuggiole)
  • I risotti e le vellutate
  • Ricominciare a girare per casa la mattina appena alzata con il plaid di lana afatto a mano buttato sulle spalle
  • Mettere mille coperte sul letto e sul divano, con me in mezzo :)
  • Andare di più a yoga (perchè purtroppo si può andare di meno a correre nel parco)
  • Gironzolare intorno al forno acceso (che ormai sta acceso tutto l'anno ma che a novembre... uh che bello)
  • Stritoloare di baci Gatò
  • (Gatò che vuole stare sempre sulle mie gambe tutto arrotolato su se stesso)
  • I calzettoni di lana grigi spessi un dito :)
  • Litri e litri di tisane
  • Cercare di camminare sempre sulle foglie croccanti per strada o al parco
  • Cominciare a pensare ai regali di Natale da fare a mano...
E le vostre?
Le vostre cose belle dell'autunno quali sono?

Dai dai che voglio allungare il mio elenco di oggi da qui a Natale :)


Risotto semintegrale con alloro castagne e caprino
Ingredienti per 4 persone
1-2 scalogni
3-4 foglie di alloro
Olio extra vergine di oliva
240 g di riso semintegrale vialone nano
mezzo bicchiere di vino rosso
20 castagne arrostite
150 g di formaggio caprino di latte di capra
1 litro abbondante di brodo vegetale leggero

Procedimento
In una capiente casseruola scaldare l’olio di oliva e dorare lo scalogno tritato molto finemente. Quando quest’ultimo diventa traslucido aggiungere l'alloro e il riso e tostare quest'ultimo fino a quando diventa quasi trasparente, poi aggiungete il vino, alzare leggermente la fiamma e lasciar sfumare.
Continuare la cottura aggiungendo brodo bollente poco alla volta e mescolando di tanto in tanto.
A cinque minuti dalla fine aggiungere le castagne sbriciolate (lasciandone qualcuna per la decorazione, e, alla fine, il caprino a cucchiai. Mescolare rapidamente, spegnere il fuoco e chiudete la casseruola con il coperchio (meglio ancora con un canovaccio pulito per evitare la formazione della condensa).
Lasciate riposare qualche minuto.
Mescolate nuovamente e servite, aggiungendo su ogni piatto le restanti castagne sbriciolate.




12 commenti:

  1. ma posso non scrivere due righette pure qui, che ho appena finito dellà! e vado in "home" come se dice...
    bene qui ce stanno le castagne che si sa son di stagione e la sorella ti rifila sempre nel borsone (mia sister quella che chiede ogni volta le cose ha un banco di frutta e verdura col moroso!), ma non se ricorda che mamma non riesce a masticarle, babbo non se ne tira un gran ché, idem il fratello e che tocca magnalle tutte ammmmeeeee!
    o son buon, digeribili e fanno bene... posson sostituire anche la quota dei carboidrati, perché non son zuccheri semplici come quelli dell'altra frutta, però nun me posso ingozzà! questo mi sembra un bellissimo modo per smaltirle... almeno le do a tuuuuuuuttta la family yea yea... ovviamente ancora devo fa la crema.... anzi me sa che prima faccio quella... morbidiiiiissiiimmma...
    il caprino vado da un pastore qui vicino e il riso semintegrale lo prendo in un consorzio della zona.... top!
    Manuuuuuuu.
    ah!
    PURE A ME L'AUTUNNO PIACE UN SACCOOOOOO!! COLORI CALDI BELLISSIMI! E QUANDO STA PER PIOVER IL CIELO DIVENTA QUEL VIOLA STUPENDERRIMOOOOOOOO! CIAOOOOO!

    RispondiElimina
  2. Pensa che anche io stavo facendo la "lista" delle mie cose preferite in autunno! Vince su tutti i litri di tè che posso bere ;-)
    Ma con questo risotto mi hai fatto venire in mente le castagne! Le adoro, come ho potuto scordarmele!

    RispondiElimina
  3. io invece ho scritto senza leggere l'invito e mo' mo' che ci rifletto ti scriverò sicuro un bel biglietto!

    RispondiElimina
  4. La mia lista ha molte cose in comune con la tua e qui ne aggiungo giusto un paio: le minestre bollenti nelle prime sere fredde e passeggiare per la città con la luce dorata che precede il tramonto... :) Il resto della poesia l'hai fatta tu con il tuo post! ;) Baci e buon autunno carissima :*

    RispondiElimina
  5. Bene bene...
    allora la mia lista delle cose belle dell'autunno... beh ....
    che dire ...
    . sicuramente i colori, così caldi che sembra in realtà ancora estate e se uno guarda gli alberi che stanno perdendo le foglie sembra che si stiano preparando ad affrontare temperature elevate, piuttosto che mettersi a dormire (perché in effetti se le piante in inverno facessero come noi, sarebbero sicuramente ricoperte di foglie come noi con le coperte del letto!;
    . sicuramente la cucina... mai abbandonata ma che in questa stagione richiama le lunghe cotture, i ragù, i brasati, gli arrosti e gli stufati,le paste al forno, i cannelloni, ma anche le polente e pure i minestroni....che gusto la domenica che ti metti li a preparare.... e senti quei profumi....;
    . pure io adoro le mille e mille coperte ovunque sul divano e sul letto... girare anche io in pigiama coi calzettoni di lana sopra i pantaloni.....;
    . le tisane bollenti (una è pure qui accanto a me), il caffè d'orzo nella tazzona gigante che fumaaaaa;
    . pooooi in realtà le vellutate non mi ispirano troppo.... però risotti potrei mangiarne a quintalotti! ;)
    . camminare per assaporare ogni raggio di sole possibile, respirare tanta aria buona e pulita;
    . mi stavo scordando le MELE (CHE PER ME SON IL FRUTTO PER ECCELLENZA! CIOè POTREI MANGIARNE NON SO QUANTE!! MI PIACCION TUTTE E NE VADO ALLA RICERCA DI TUTTI I TIPI! )le NOCI, LA ZUCCA AL FORNO CHE MANGEREI OGNI SERA (E PENSARE CHE NON MI PIACEVA! )
    .poi tante tante cose... facciamo che ti aggiorno man mano... ok?
    baciiiiii!!!!
    comunque sei top sto risotto lo devo fà!
    Manuuuuuu.

    RispondiElimina
  6. Oggi siamo... compagne di liste. Senza saperlo, così, casualmente, ci siamo (ri)trovate tra elenchi, forni accesi, chicchi vari e ingredienti bellissimi di stagione... ;-)

    RispondiElimina
  7. Ehi pupe ciao!
    Mi piacciono le vostre liste... quelle arrivate qui e quelle su fb o instagram :)
    E poi quelle che ancora verranno in mente a me dopo aver letto le vostre..

    *francesca, anche io, io mi strofino continuamente le mani sui cespugli di rosmarino... ;-)

    RispondiElimina
  8. Le zucche, i melograni rossi e voluttuosi, come te amo le castagne, i tramonti autunnali in giornate limpidissime, le mele di campagna e il tuo risotto!

    RispondiElimina
  9. Le zucche, i melograni rossi e voluttuosi, come te amo le castagne, i tramonti autunnali in giornate limpidissime, le mele di campagna e il tuo risotto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto, i tramonti!!!
      Oppure la luce delle quattro di pomeriggio nelle giornate di sole... Orizzontale e bassa e limpida che ti scombussola sempre un po'..!

      Elimina
  10. Dell'Autunno io amo il giallo dorato marrone rossiccio delle foglie che cadono, amo il loro scricchiolio sotto i miei piedi, l'odore della terra umida di rugiada mattutina e le castagne che - a terra -mi riportano ad un lontano passato e, per finire, amo il dolcetto -rotolino o rotoletto- con castagne fichi secchi uva passa etc.

    RispondiElimina
  11. che spettacolare piatto!!!lo assaggerei molto ma molto volentieri!!!
    buona giornata

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...