giovedì 30 ottobre 2014

Sformatini ricotta e Grana con cipolline all'aceto balsamico di Modena IGP

Ho una strana, bella sensazione in questi giorni.
Mi sembra come se stessi lentamente, quasi incoscientemente, ritornando a i miei ritmi..
Non che si parli di ritmi slow, sia ben chiaro ;)
Ma qualcosa di più simile alla quotidianità. Ufficio e trantran quotidiano, realizzare che Roma è bellissima e che passeggiare per le strade del centro uscita dal lavoro è meraviglioso, soprattutto se vai a trovare un'amica, nottate a scrivere post e avvicinarsi al finesettimana pensando: "cosa posso cucinare per il week end???" (salvo poi pensare a qualcosa come una dozzina di ricette preferite da infilare nella to do list cucinereccia di cui almeno tre a lenta lievitazione, il tutto da fare, nella mia testolina piena di energie e di entusiasmo, in circa 48 h compresa la spesa).

Bello, il trantran quotidiano. ;-)
Quello di oggi, di trantran quotidiano, comprende un cibo comodo, buono, autunnale, "saporoso", fatto di ingredienti di qualità.





_____
Sformatini al Grana Padano stagionato oltre 20 mesi, con la ricotta e le cipolline appena sbollentate e poi caramellate.
Perfetti da preparare in anticipo, perché sono buoni tiepidi, ma strepitosi a temperatura ambiente, quando i sapori si distinguono ad uno ad uno.
Proprio come piace a me.  ;-)


Sformatini con ricotta e Grana Padano e cipolline all'Aceto Balsamico di Modena IGP

ingredienti per 12 sformatini
100 g di Grana Padano stagionato oltre 20 mesi
160 g di latte fresco intero
240 g di ricotta di mucca
3 uova
40 g di farina
sale, pepe, olio
un barattolo di cipolline sott'aceto (320 g, 180 circa sgocciolato)
1 cucchiaio di zucchero di canna in cristalli
2 cucchiai di aceto balsamico di Modena IGP

Preriscaldare il forno a 180 °C con già all'interno la teglia a bordi alti quasi* piena di acqua.
Oliare leggermente una teglia da 12 muffin*.

In un tegame a fondo spesso, fondere dolcemente il Grana grattugiato con il latte. Tenere da parte.
In un piatto capiente, sbattere leggermente le uova ed amalgamarle alla ricotta.
Aiutandosi con una forchetta o con una frusta a mano aggiungere a filo e mescolando continuamente il composto di latte e Grana a quello di ricotta e uova.
Versarvi ed amalgamarvi la farina, poi aggiungere poco sale e pepe a piacere, poi versare il composto a cucchiaiate negli stampi.

Adagiare nella teglia da forno colma d'acqua e far cuocere a bagnomaria per 25-30 minuti.

Nel frattempo far bollire in abbondante acqua le cipolline ben scolate per una decina di minuti, poi scolarle e trasferirle in una padella antiaderente con un cucchiaio di olio d'oliva.
Far dorare un paio di minuti a fuori moderato, poi aggiungere un cucchiaio di zucchero di canna in cristalli e proseguire la cottura per ancora qualche minuto fino a che le cipolline non sono caramellate.
Togliere dal fuoco e lasciar intiepidire un minuto.
Solo a questo punto aggiungere due cucchiai di aceto balsamico e mescolare bene.

Sfornare ed estrarre gli sformati dagli stampi aiutandosi con un cucchiaio.
Servire tiepido. Freddo anche meglio. I sapori si distinguono meglio.

L'aceto balsamico così buono che anche una cucchiaiata sugli sformatini è assolutamente consigliabile.


*Non del tutto perché poi la teglia da muffin occupa il suo volume l'acqua potrebbe così uscire dalla teglia.
**Si possono usare anche dei ramequins di ceramica. In questo caso a seconda della capienza di questi ultimi gli sformati potrebbero diventare 10, o 8.




13 commenti:

  1. perchè io prima mi incanto sulle foto e poi, magari dopo ore, leggo la ricetta? perchè ho questa fame di foto emozionanti come le tue???? Mo' leggo la ricetta ma, a prima vista,mi sembra roba buona <3

    RispondiElimina
  2. Fotografie che fanno venire subito l'acquolina in bocca...corro a provarlo questo sformatino!

    RispondiElimina
  3. Mooolto carini e ovviamente buoni;)
    un saluto a presto

    RispondiElimina
  4. Bellissimi e del gusto particolare questi sformatini..tra grana e aceto balsamico IGP...una delizia di classe!

    RispondiElimina
  5. Questa ricetta la rifarò sicuramente. Adoro le cipolle all'aceto balsamico!

    RispondiElimina
  6. Io ho della ricotta in frigo...ho della ricotta in frigo e le cipolline in conserva homemade da assaggiare, il balsamico, ho fiducia anche nella presenza del balsamico.
    Baci a te, tanti tanti

    RispondiElimina
  7. Dovresti fare foto meno stupende, sai? Sì perché poi io arrivo qua e ci metto un po' a leggere post e ricetta :) Passa tutto in secondo piano e vista la goduria di quello che ci proponi è davvero un peccato :D Stessa cosa per il post precedente, che non sono riuscita a commentare l'altro giorno(mi succede ancora ogni tanto, sai?)
    E' davvero un piacere passare di qua Rossella, tutti i sensi mi ringraziano :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. An, mi sa che il complimento sulle foto "meno stupende" vale anche per te... ;-)

      Elimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. ...la ricotta è un ingrediente che amo alla follia, trasversale al massimo, tra piatti dolci e piatti salati...

    RispondiElimina
  10. da fare da fare subito subito !!!!!!!!troppo belli, sicuramente troppo buoni!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...