mercoledì 27 febbraio 2013

cake al cioccolato al latte e fior di sale

Ci sono strane serate, a metà settimana, in cui rientri tardi e stanca e non hai neanche un po' voglia di metterti a cucinare.
E allora cominci a rovistare nella dispensa in cerca di un'ispirazione, e invece di trovare l'ingrediente illuminante per la cena trovi due etti di cioccolato al latte finissimo, come dicono quelli che ci capiscono ;-).
Si tratta di quello che è rimasto della cioccolata che avevi usato per farcire una torta di compleanno speciale, e che da allora in realtà non ha più trovato una esatta collocazione culinaria nella tua testa.



Tra l'altro in realtà quei due etti avrebbero dovuto essere tre, e dopo un paio di domande al tuo Patou scopri che un etto sano se lo è pappato lui nel pomeriggio, lavorando.

Continui a non sapere cosa preparare per cena e intanto ne tagli un pezzetto e te lo mangi. E poi un altro pezzetto. Poi pensi "è freddo", e intanto ne mangi un terzo. Poi, in un momento di improvvisa lucidità , capisci che di quel passo tu e il tuo Patou diventerete due autentiche botti, e pensi che il cioccolato rimanente (siamo sui 170 grammi) deve essere subito trasformato in qualcosa. Così, su due piedi.

E allora ok, si fa un cake con il cioccolato al latte nell'impasto, magari anche con un pizzico di fleur de sel, che è da un secolo che pensate di fare un dolce che associ questi due sapori.
Un dolce semplice semplice, da gustare con un bel bicchierozzo di latte.
O la va o la spacca, pensi pure mentre osservi l'impasto finale crudo alla fine per i tuoi gusti un filino troppo denso, che però, nonostante le mie previsioni, è lievitato alla grande!!!.

Quindi l'è andata. ;-P
Si tratta di una ciambella da colazione, perfetta per l'inzuppo ma che pure per l'ora del tè, con un filino di crema di cacao e nocciole, giusto per una sua versione ton sur ton, ve lo consiglierei proprio senza pensiero.

La cena poi, quella, l'abbiamo un po' arrabattata. Modalità "Vaniglia-off". O "on-superspeed" ma dedicata a tutt'altro... ;-P

Cake con cioccolato al latte e fior di sale.
ingredienti
180 g di farina
3 uova
150 g di zucchero
150 g di burro
150 g di cioccolato al latte
1 cucchiaio di ccao amaro
1/2 cucchiaino di fleur de sel
1 bustina di lievito

Scaldare il forno a 180°C e imburrare uno stampo a ciambella da 24 o 28 cm di diametro.
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria con il burro e mescolare.
Sbattere insieme l’uovo con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, poi aggiungere la farina manmano mescolando, poi il cioccolato con il burro fuso, poi il cacao.
Aggiungere infine il sale e il lievito, mescolando con cura, e versare il composto nello stampo.
Cuocere per 30 - 40 minuti nel forno già caldo.


32 commenti:

  1. capisco benissimo il tema! e come l'hai usato in modo divino!!

    RispondiElimina
  2. eccomi tesoro come potevo mancare, ci piace molto e assai!!! Questo cake è na favola bono si vede che lo è!!!! ci piace tanto anche il cioccolato al latte!!!!! :P bacino!!

    RispondiElimina
  3. Che bello Marcello vederti presto, qui, di mattina! Quasi fossi qui a prenderne una fetta! ;) buonissima giornata :*

    Valentina ma allora non sono solo io, veeerooo???? ;-)

    RispondiElimina
  4. mi piace mi piace mi piace tutto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Lo sai vero che tra un mesetto sarà Pasqua e ci sarà taaaanto cioccolato in arrivo? ;D
    La torta ha suscitato tutta la mia golosità e la prima foto... Bè, la prima foto sui toni del grigio è qualcosa di magnifico.
    Ti adoro,
    Caro

    RispondiElimina
  6. Buona, adesso ho bisogno di una seconda colazione a base di cioccolato a causa di questa torta deliziosa! :)

    RispondiElimina
  7. Buona, adesso ho bisogno di una seconda colazione a base di cioccolato a causa di questa torta deliziosa! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, quasi mi sento in colpa va'!!!! ;)

      Elimina
  8. *Francesca: te sei tutta matta sei!

    *Caro: ma IO adoro TE!!!! ;) grazie bella, buonissima giornata... Qui c'è il sole,ord. Io sono in ritardo ma insolitamente euforica!!! ;)

    RispondiElimina
  9. Ecco, io avrei già fatto colazione ma se non lo dici a nessuno, rifaccio il latte e son pronta per l'inzuppo :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sonia guarda, io ormai adotto la politica del: fetta di ciambellone + bicchiere di latte = spuntino necessario per la concentrazione! ;)

      Elimina
  10. ma che belle cannucceeeeee!!
    il ripiano è quello che penso io? bello bello bello bello.. ecco.. love everything. e mi sa che sta tortina dopo pasqua la facciamo di sicuro, io già non sono tanto per la cioccolata, men che mai per quella al latte e questo mi sembra un modo perfetto per smaltire gli eccessi pasquali...
    quindi deduco che tra il dire e il fare altri 20 g di cioccolata te li sei pappati, eh? ;-)

    RispondiElimina
  11. Oh caraaa! Che torta divina! Fior di sale, cioccolato.. questa sì che cambia le sorti dell'umore, al primo morso! E mi servirebbe immensamente!! Sei troppo cara e le tue manine sfornano sempre delizie uniche!! TVB

    RispondiElimina
  12. Bella, ben presentata e sicuramente golosissima: che volere di più?

    RispondiElimina
  13. *barbara: 30, a voler essere precisi!!! ;) e le cannucce son quelle che tu sai, e la tavoletta (perché di cosa microscopica si tratta) pure!!!

    *ely: sìì, è proprio il caso di dirlo, cambia le sorti dell'umore!

    *anna, confermo tutto, molto appagante!!! ;)

    RispondiElimina
  14. mmm che bontà! ho appena scoperto il tuo blog e me lo sto sgranocchiando poco per volta ;)

    RispondiElimina
  15. Ciao Vaniglia!
    Mi sembro io...
    Ma la mia forza di volontà a meno forte della tua e sarei arrivata alla fine della tavoletta.

    Questo cake sembra buonissimo e l'idea di fotografarlo in questo setting con la ciotolina mi piace molto (ma che la foto mi piaceva già te l'avevo detto).
    Baci bella.

    RispondiElimina
  16. Mmm... se queste ispirazioni ti vengono mentre cerchi una ricetta per la cena allora sei davvero il mio mito!

    RispondiElimina
  17. *arianna: ahahhh, ma certo che noi siamo tutte un po' "tocche". Dovevi dirmi "mannò, che mogliettina sei, che cucini un dolce al cioccolato invece che una cena come si deve?

    *elisa: ehm, avevo la ciotolina nuova e volevo usarla a tutti i costi!!! ;)

    *laura: ma grazie!!! E piacere di conoscerti!!!

    RispondiElimina
  18. Ciao Ross! Stamattina ho visto il post dal telefono e sono rimasta a bocca aperta sia per le foto che per la ricetta: tu mi incanti ogni giorno di più! Lo schermo era piccolo, ma mi pregustavo già le foto che ho visto ora dal pc: tu sei un'artista! Il cake, che te lo dico a fare, è già nella lista dei to do: se vedo cioccolato e fior di sale insieme mi ci fiondo!
    Buona serata cara! ^_^

    RispondiElimina
  19. *Cristina, ma tu sei troppo carina, troppo!!! La torta è un vero mistero. L'impasto era così denso che non avrei scommesso nulla sulla lievitazione... e invece, hai visto che sorpresa?!!! ;)
    un bacio cara, grazie davvero!

    RispondiElimina
  20. Lo so che magari il signor Patou, come tutti gli uomini, non potrebbe cenare con torta e un bicchiere di latte, ma io avrei cenato così! Vuoi mettere?! Un bicchiere di latte e un dolce al cioccolato fatto in casa, sono come la coccola di una mamma!
    Il tuo blog è sempre una bella sorpresa!
    Ciao
    cucinalà.it

    RispondiElimina
  21. *Laura: ma lo sai che hai proprio ragione????? ;) (poi un po' tiepidino appena sfornato..)

    RispondiElimina
  22. No spiegami come funzionano le cose a casa tua: torni a casa la sera stanca, senza voglia di cucinare e scovando un pezzo di cioccolato ti viene in mente di fare una torta (quando sei stanca e non hai voglia di cucinare) per cena!?!?
    Ma quando sei in forma e piena di entusiasmo per la cucina che meravigliose ricette cucini?! ehehehe. baci
    PS: ma la torta era per cena? E per la cena come ti sei arrangiata? Surgelati? ;-)

    RispondiElimina
  23. Ma dei stata a casa mia di nascosto per aver potuto descrivere una scena che di molto non si discosta dalla tua.. 'Quel cioccolato va fatto sparire' .. Va trasformato in altra sembianza.. !!! :-) ti capisco.. La cena? E chissene della cena se poi t'aspetta una cake così., no?! Un abbraccio

    RispondiElimina
  24. *roberta: ahahhaha... è che non avevo voglia di cucinare una cosa che avrei dovuto... cioè la cena! però avevo voglia di trasformare il cioccolato (prima di papparcelo tutto così!)... la cena... non me la ricordo sai? no, non era surgelata (altra carta segreta, tra l'altro)... forse qualche avanzetto? ;)

    *luisa: ehm... ecco, vedi che qui mi capite tuttee????? ;)

    RispondiElimina
  25. Questo mi tenta tantissimo amica, devo provarlo! Fior di sale e cioccolato è sempre una grande combinazione :)

    RispondiElimina
  26. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  27. Ho visto il tuo commento a Francesca e sono corsa qui. Non mi hai delusa neanche questa volta (non avevo dubbi sia chiaro!) Salvo e rifaccio! Giuro :) Un bacio grande sulla fronte Vaniglia bella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma quanto sei dolce mia cara Marina... Attendo con ansia di sapere com'è andata, sta ricettina qua...

      Elimina
  28. Ora io non so se esista il caso ma forse sì e vale anche con le ricette... approdo qui oggi, a distanza di un anno esatto dall'ultimo commento e resto impigliata in questo grigio e in questa ricetta... che proprio ieri pensavo "devo fare una torta con il cioccolato e il sale" e guarda cosa mi capita sott'occhio!
    Beh, fichissima 'sta cosa! Mica posso farmela sfuggire! ;-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...