lunedì 29 ottobre 2012

menù di zucca #1: zucche(tte) ripiene (ed altre amenità)

Ok sono in ritardo.
E' che io me la visualizzo bene veramente sollo alla fine, la zucca.
O meglio. Le vedo fin dai primi di ottobre ma non riesco a trattenermi e come primissima cosa (una specie di fruttino di stagione) arrivano i deliziosi, amati, venerati panini dolci alla zucca, che vi ho propinato in pratica fin da quando il blog era in fasce (versione con lievito di birra, che amore, la vaniglina appena nata, mi faccio tenerezza da sola), fino alla versione Pasta Madre-addicted di nemmeno un anno fa....
Entrambe sono state cucinate ennesime volte in casa mia, e fanno capolino nelle migliori colazioni del sabato autunnale de noantri (devo dire anche degli altri giorni, perchè oltre a mantenersi benissimo, tagliati a metà si congelano e scongelano che è 'n'amore e le due parti risultanti sono pure superbuone appena tostate alla piastra (o al tostapane, per chi ce l'ha)).
Poi le vellutate.
Ah, le vellutate! ;) Con l'aggiunta di cannellini e pancetta (dicevamo? ;-P), che fanno tanto salute e modo per riempirsi e scaldarsi al contempo.
E poi i piatti salati, e le immancabili torte e cake, anche quelli di tanto tempo fa...

riassuntino delle puntate (degli anni) precedenti in coda al post


Quindi la zucca si cucina eccome, da un po', ma si parte sempre piano e tradizionali, per poi arrivare alle sperimentazioni solo alla fine del mese.

Nel frattempo, sperimenta che ti sperimenta, stiamo a 4 (3 e mezzo, vabè) ricette "pronte" da scrivere, e dato che hallowen incombe, sarà forse ora di cominciare a postarle, sì? ;-)

Oggi quindi arrivano queste zucchette ripiene che è un anno che mi ero impuntata di dover fare, e della quale sperimentazione ho da dirvi un paio di cose, mentre dopodomani vi sparo un dolcetto che, lo giuro non è uno scherzetto, è quanto di meglio la cucina-Vaniglia abbia prodotto ultimamente in tema di tortine + zucca (se esludiamo i paninetti di cui sopra che in fondo non è nemmeno giusto paragonare dato che trattasi di due categorie così distinte: lievitati e dolci in sé).

Ma procediamo con ordine: da un anno-uno volevo fare le zucchette ripiene con il cous-cous.
Mi ero messa in testa di fare un salto al mercato di Campo dei Fiori (romanticona io!), in sostanza dal capo opposto della città, un venerdì, di buon ora, e poi di mettermi a cucinarle, prima o poi.
Solo che poi la scorsa settimana le ho viste al supermercato vicino al lavoro (reparto frutta e verdura), e quindi non ho potuto resistere. Perfetto, si cucinano subito.
Svuotandole ho avuto la certezza del fatto che, sì esistono zucche da cucinare e zucche decorative.
Questo perchè vedevo che le classiche butternut, o le tipiche "zucca da cenerentola" avevano molta polpa, mentre altre più "particolari" o decorate erano quasi vuote o semplicemente piene di semi.




Una volta farcite e cotte, però, usando in sostanza quelle che apparivano "decorative" unicamente come contenitore, mangiandole, ci siamo resi conto che il cous-cous a contatto con la polpa di queste rimaneva un pochino amaro. Ragione per cui, ci siamo limitati a non ripulire ben-bene le zucche verdognole striate, cosa che invece abbiamo fatto con le classiche "zucche di cenerentola... ;)

Se nel frattempo volete con l'occasione farvi una cultura su questo tipo di meraviglioso cucurbitaceo, potete vedere qui. Si tratta di alcune superinteressanti schede sull'argomento che si trovano nel sito dell'Associazione Nazionale per la Salvaguardia della Biodiversità: Civiltà Contadina.
E' uno dei miei siti preferiti, interessante, fatto bene e che fa bene :D

Ok, vado con la ricetta, superfacile e superperfetta per una seratina a tema Halloween tra amici!


ingredienti x 8
8 (molto) piccole zucche tipo butternut o "di cenerentola" (o quelle che riuscite a trovare, delle classiche da cucina, nella versione "mini")
180 gr di cous cous integrale
12 gr di porcini secchi
50 gr di prosciutto crudo a fette
sale, olio, pepe
2 scalogni

Mettere i porcini a bagno in una bacinella d'acqua.
Tagliare la parte superiore della zucca in modo da poterla "aprire" da sopra come avesse un coperchio. Svuotare le zucche con l'aiuto di un levatorsoli e di un cucchiaio, in modo da preservare la forma della zucca intera, tenendone da parte anche la polpa.
Tritare lo scalogno e farlo imbiondire con poco olio in una padella antiaderente, poi aggiungere la polpa di zucca tagliata a cubetti (o a rondelle, se avete usato il lavatorsoli per svuotarla).
Far rosolare bene la zucca per una decina di minuti, aggiustare di sale, poi aggiungere i porcini ben strizzati, e tagliati a pezzettini. Lasciar insaporire un paio di minuti, poi spegnere il fuoco.
Nel frattempo in un padellino antiaderente far rosolare senza condimento il prosciutto precedentemente tagliato a listarelle di 1 x 4 cm, mettere da parte.
Cuocere il couscous come indicato nella confezione, poi mescolarlo in una ciotola il con la zucca, i fungi e il lo scalogno, poi usare questo composto per farcire le zucche precedentemente svuotate.
Guarnire con il prosciutto ed infornare per 15-20' in forno caldo a 200°C.

Adesso il riassuntino delle puntate precedenti, ovvero le varie ricette di zucca sparpagliate per il blog anni (e anni ;)) addietro:


primi piatti:
vellutata di zucca, cannellini e pancetta croccante
pasta-risotto alla zucca
risotto alla zucca
zucchette ripiene
secondi piatti e piatti unici:
crumble di zucca con farina di segale
torta salata di kamut e zucca
cake salato di Halloween
colazione e merenda:
muffin alla zucca
panini dolci alla zucca (con pasta madre)
panini dolci alla zucca (con lievito di birra)
scones alla zucca











19 commenti:

  1. cara Ross... mi sa che anche io allora sono in super ritardo! ma qui da noi la zucca non è da molto che si raccoglie nei campi... sono sempre un pò più indietro rispetto al resto d'Italia. sabato scorso sono stata alla fiera della zucca, e mi sono riproposta di farvi una ricettina... che devo ancora scegliere, però! la vellutata in compenso passerà a breve sulla nostra tavola, e anche il risotto con zucca e Porto che ci è già passato venerdì per una cenetta sola con una carissima amica. Però per il blog volevo studiarmi qualcosa di diverso... chissà se ci riuscirò! un bacino, sere PS va bene fino a fine novembre, no? :)

    RispondiElimina
  2. Non c'è niente da fare cara Vany, la nostra sintonia è sempre perfetta... :)
    Buona settimana tesoro.

    RispondiElimina
  3. *serena: ci sono zucche che si trovano (quasi) tutto l'anno....! Io ad ogni modo qui a Roma le trovo in abbondanza in autunno e inverno! ;)

    *caro: direi assolutamente sì, dato che ieri ho fatto anche la tua quiche!!! <3

    RispondiElimina
  4. Ross ma allora io sono in ritardissimo!! Ho già cucinato la zucca più volte ma non ho postato nulla :O Anche perché qui da noi fortunatamente le zucche le abbiamo autunno e inverno :) E meno male perché le adoro! E queste zucchette ripiene quanto sono buone?? Gnam :)
    Buona settimana :*

    RispondiElimina
  5. giorno giorno giorno
    ma perchè la zucca ci piace tanto?
    io ieri vellutata.... superbe!
    adesso mi adopererò per seguire le tue ricettonze.
    baciiiiiiiiiiii
    b

    RispondiElimina
  6. Tutte pazze per le zucche oggi! :)
    Che meraviglia e le foto di questo post sono incantevoli.
    Un volta ho provato anche io a svuotare le zucche devorative... un po' di amaro lo lasciano bisogna scegliere quelle giuste.
    Solo che sono così irresistibili nelle forme e nei colori!
    Vado a vedere anche le altre ricettine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *Elisa: infatti adesso la cosa mi intriga.... Ma hai visto quante varietà nel sito della civiltà contadina??? Che meraviglia... Ora devo scoprire quali usare... Hai ragione tu, sono irresistibili!!! XD

      Elimina
  7. Mi pare che oggi io e blogger cominciamo la giornata già facendo a cazzotti...

    *Elisa: anche quiiiii (x fortuna ;))!!! Io parto oggi e mi auguro di riuscire a postarne ancora un bel po'... XD

    *Barbara: ma secondo te è il colore???? Io lo adoro (ovviamente solo a guardarlo, perché pocopoco provo ad indossarlo allora lì c'è da piangere.... ;))

    RispondiElimina
  8. Quante ricette che hai fatto con la zucca!!!Eh si...perchè con la zucca qualsiasi piatto (dolce o salato che sia) è delizioso!!!!Complimenti!!! =)

    RispondiElimina
  9. Adoro la zucca e questa ricetta e il simpatico riassunto che fai alla fine del post entrano di diritto nell'elenco delle ricette da provare. E' una di quella cose che potrei mangiare cucinata in qualunque modo. Giusto ieri abbiamo fatto pranzo con un risottino zucca, asparagi e noci che era una delizia!
    Prossimo compito:svuotare la zucca... :-)

    RispondiElimina
  10. Che dire, qui le idee certo si sprecano! complimenti sono tutte molto creative! le zucchette però sono una chicca davvero curiosa ed originale!
    un bacione

    RispondiElimina
  11. È vero!!! Come dice Flavia, anche secondo me, la questione sta anche nella versatilità!!!

    RispondiElimina
  12. Risposte
    1. Grazie Alessia.... <3
      (Rossella , la Vaniglia! ;))

      Elimina
  13. Così non vale! Ho appena finito due belle zucche e te posti questi!
    I panini sono una garanzia, la vellutata è spettacolare, ho avuto l'occasione di provarla anche con le mele, paradiso!!
    E poi le tue foto son bellissimeee!

    RispondiElimina
  14. Ross, ti dico solo che sto diventando arancione, da quanta zucca mangio! E' bellissima, con quel colore, come fai a resisterle? E poi al forno, leggermente caramellata... ne mangerei i chili.
    Quelle zucchette sono meravigliose. Peccato per la nota amara, ma esteticamente sono davvero 'na favola! ;)

    Un bacione!!

    RispondiElimina
  15. *agnese: ehehhe, infatti solo quelle verdi o giallognole hanno la nota acida.... ;)

    *silvia: è solo l'inizio.... (arriva il ponte ed io conto di chiudere qualche lavoretto... ;))

    RispondiElimina
  16. Che meraviglia Rossella e poi le foto sono bellissime!vedi?ho imparato una cosa nuova io pensavo che quelle piccole non fossero sfruttabili e invece... A quante cose imparo quando passo qui!:-)

    RispondiElimina
  17. *Laura: sì, ecco, bisogna saperle scegliere come dice la nostra amica Elisa di Kitty's Kitchen!!!! ;)
    e grazie dei complimenti... ;*

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...