lunedì 19 marzo 2012

i lunedì delle amiche: spaghetti aglio, olio e peperoncino con pomodori secchi di Edda




Io questi spaghetti li adoro!!!!
Uno, perchè è una ricetta della mia amica Edda, che è brava, preparata, elegante e non sbaglia un colpo (e infatti... :)). Due, perchè chi non adora gli spaghetti aglio olio e peperoncino? Tre, perchè non sono i tradizionali "aglio olio e peperoncino" ma contemplano l'utilizzo di pomodori secchi, che rendono questo piatto a mio parere veramente strepitoso. Quattro, perchè non solo c'è il pomodoro secco-special-guest, ma la procedura del classico aglio&olio è completamente diversa da come ero abituata a cucinarla io, quindi anche arricchimento culinario! ;-P, Cinque: ti salvano la vita in quei momenti in cui devi, dal nulla (intendendo anche il nulla in dispensa!), creare una cena!!!
(Sei-nota per papà: stampala e di' a mamma di preparartela: ti piaceranno tantissimo!!!! B-))

Eccoci all'appuntamento del lunedì con le amiche.... Ehehhe. Edda. Come ho conosciuto Edda? O meglio, quando? Sapete che non me lo ricordo esattamente (virtualmente parlando)?
Dunque, allora, come tempi, era l'inizio del mio blog, e più o meno anche del suo, dato che abbiamo solo qualche mese di differenza, quindi diciamo un tre anni fa scarsi. Come sensazione, e nel turbinìo delle visite online sui foodblog (tanti) interessanti, la mia mente ha trattenuto questi concetti: luce, buono, accuratezza.
Poi ci dev'essere stata quella cosa che fa sì che ti colleghi ad una persona che non conosci e che ti impedisce di perderla nel maremagnum dei siti di cucina. Un caso? Una volontà? Una corrispondenza di gusti e sensazioni? Un'immagine? E' possibile. Io di alcuni blog ricordo la prima immagine che il mio cervello trattiene. Quell'immagine diventa per me il viso del blog, per lo meno finchè l'immagine del vero viso della blogghessa non va a sostituirla: nel caso di Edda io ho stampata in mente questa foto, ovvero uno scatto di Edda a tipo 6 mesi dall'inizio della sua avventura foodblog. Ammettete che la cosa mi abbia sconvolta: io la trovo strepitosa (e immaginate, anzi quasi tutti voi lo sapranno già, cosa di bello possa essere venuto nei mesi seguenti... :)), per la luce, il colore e l'accostamento tra i sapori.

Poi, questa e le successive immagini sono state se non sostituite almeno affiancate da quella del viso della blogghessa di cui sopra, lo scorso dicembre, quando abbiamo avuto modo di passare qualche ora insieme a Parigi. Non vi nascondo che per me è stato come se quelle due ora di chiacchiere fossero 2 delle 200 già passate a chiacchierare in una vita precedente, tanto mi sembrava di conoscerci già da un po' (ma forse non è proprio così????)

Ok, dopo tutti questi racconti, forse sarebbe anche ora di parlarvi della ricetta, che a me e Monsieur Patou piace tanto: spaghetti aglio olio e peperoncino con pomodori secchi. Si trova nel suo libro bellissimo: Un déjeneur de soleil en Italie, di cui vi avevo un poco parlato anche qui. Inoltre, se non sbaglio (;-P), proprio in questi giorni, è possibile vincerne una copia con dedica (tutte le istruzioni qui...).

ingredienti (x 4 persone)
3 peperoncini
2 spicchi d'aglio
60gr olio d'oliva
6 pomodori secchi marinati in olio d'oliva
400gr spaghetti
sale

Mettere a bollire l'acqua in una pentola abbastanza ampia da contenere comodamente in cottura 400gr di spaghetti. Aggiungere il sale e un peperoncino.
Nel frattempo pulire e tagliare l'aglio a pezzetti (io lo faccio tagliandolo longitudinalmente in due, e togliendo prima l'"anima" - questo lo rende più digeribile), metterlo in un recipiente (che poi conterrà la pasta da condire) e schiacciarlo con l'aiuto di una forchetta. Aggiungere l'olio d'oliva e i peperoncini tagliati a pezzetti, poi salare. Aggiungere i pomodori secchi tagliati anche loro a pezzetti.
Cuocere gli spaghetti al dente, e poco prima di scolarli mettere da parte un mezzo mestolo di acqua di cottura da aggiungere alla marinata di pomodori. Mescolare bene ed utilizzare per condire gli spaghetti una volta scolati. Amalgamare bene il tutto, servire subito.


Ciao Edda cara, e grazie!

16 commenti:

  1. Anch'io li preparo in maniera differente. Mi piace scoprire cose nuove e come anche un piatto semplice come aglio-olio e peproncino possa avere svariate varianti!Perfetti per una cena dell'ultimo minuto!

    RispondiElimina
  2. BRAVISSIMA! Questo è uno di quei piatti semplici, ma che danno infinita soddisfazione. Voto: 10!

    RispondiElimina
  3. Quando sto via dall'Italia per poco o tanto tempo che sia, al rientro il primo piatto che mi preparo sono proprio gli spaghetti aglio, olio e peperoncino. La mia mamma lo fa da sempre ed io le sue buone abitudini (non solo quelle) le acchiappo al volo... :)

    RispondiElimina
  4. bella la ricetta, ma sopratutto il racconto di un'amicizia!

    RispondiElimina
  5. Carissima Vaniglia.. non so come ringraziarti, sono tutta emozionate dalle tue parole.
    Anch'io adoro questo piatto di una semplicità disarmante. Il procedimento è un po' diverso dal classico e come ben dici ti salva da tutto e ti riconcilia con il mondo.
    La grande affinità è reciproca da tanti anni lo sai.
    Un abbraccio forte forte

    P.S. La foto è bellissima!

    RispondiElimina
  6. *edda: bellissima??? pensa che ieri volevo ricucinarli perchè non mi sembrava affatto "degna". La facevo vedere a Patou e mettevo lì vicino il libro (con la TUA foto bellissima) sconsolata... :)
    grazie a te, un abbraccio forte!

    *cristina: sì, tra l'altro mi piace parlarne (delle cuoche amiche, oltre che dei piatti)!

    *carolina: guarda, è esattamente quello che dice Edda nel suo libro!!

    *ritroviamoci in cucina: ma come mi piacciono i tuoi voti! ;)

    *la cucina spontanea: vero?

    RispondiElimina
  7. ma che buoni con i pomodori secchi (che adoro e mangerei sempresempre!)... che dire di Edda grandissima fud-blogghessa! :D
    Bacio!

    RispondiElimina
  8. penso che non saprei descrivere Edda in maniera migliore, è luce e grazia, cuore italiano e raffinatezza francese.. questi spaghetti parlano da soli da quanto son buoni!
    baci bellezza, e buona settimana!

    RispondiElimina
  9. Questi spaghetti sembrano strepitosi, come lo sono spessissimo le cose semplici. Ma quanto amo leggere i tuoi post????????? Complimenti come sempre? E poi trovarsi a Parigi... rende il tutto ancora più emozionante, non è vero?
    Ti aspetto, a presto.

    RispondiElimina
  10. *elisa: ma lo sai che nonostante le mie origini semimeridionali io invece li ho "scoperti" solo da poco???

    *Giulietta: esatto, e poi c'è sempre quel filo di malinconia verso il sole mediterraneo che quasi ti fa rivalutare l'Italia,no??? ;)

    *Diana: e a me fa sempre tanto piacere che tu li legga, i miei post, ci vediamo presto!

    RispondiElimina
  11. ah ah!!! arrivo solo ora, sorry
    ma lo spaghettino col pomodro secco non potevo perderlo!!!!
    un baciotto ross ;)

    RispondiElimina
  12. Il classico che non delude mai con quelcosa in più che lo rende speciale! Li faccio anch'io spesso con i pomodori secchi e peperoncino abbondante, sono divini ^_^
    Quella foto è così bella che mette fame anche alle 5 del pomeriggio :)

    RispondiElimina
  13. ma sai da quanto non mangio questi spaghetti? Dai tempi dell'università (anni giurassici)... Ho troppa voglia!

    RispondiElimina
  14. Ciao! ottimo questo piatto di spaghetti!
    semplice, veloce e gustosissimo!
    bacioni

    RispondiElimina
  15. Ciao cara! C'è un premio per te! Ti aspetto

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...