lunedì 21 novembre 2011

expanificio. l'osteria.

Non un posto a caso.



Sono fritta, stanca, un po' senza forze (ma in ripresa - ho deciso!).
Avrei voluto prolungare la "settimana della colazione" con ancora un paio di ricette, e sono piena di foto ma non riesco a fare ordine nell'archivio, a scrivere, a raccontare.
Al tempo stesso però mi si sono accumulate anche un paio di cosette da comunicare.
Allora ho pensato che questa settimana (se mi passate qualche ritardo sulla marmellata di prugne tardive e vaniglia, che slitterà di qualche giorno! ;-P) la dedichiamo al chiacchiericcio (con ricette e retrospettive!), e che questo chiacchiericcio a tema può iniziare con una comunicazione che ho scritto di getto qualche notte fa, in Sicilia, al ritorno da una cena in uno dei migliori posti che mi siano capitati negli ultimi mesi (ed infatti negli ultimi mesi ho avuto la fortuna di poterci andare per ben due volte!): Agrigento, piazza Sinatra 16, Osteria Expanifico.

L'Osteria Expanificio è un ristorante nuovo, sorto dove negli anni '60 esisteva un panificio (e potete immaginare quanto per me sia evocativo un nome del genere!), curato nello stile ma soprattutto nella cucina, quella tipica del territorio agrigentino, con un pizzico di creatività ponderato, senza strafare, di quella creatività sobria che si attiene ai sapori schietti, reinterpretandoli, ma con il rispetto dovuto al cibo e al luogo.
Il menù è semlice e ricco al tempo stesso, varia stagionalmente ed è sorprendentemente "buono". Il servizio è ottimo, l'ambiente caldo ma non eccessivamente "rustico": sobrio, pulito, lascia il giusto spazio al cibo pur essendo estremamente curato.
Subito la caponata di melanzane, perfettissima, non potevamo farne a meno (la seconda volta dopo questa estate). Poi un risotto al nero di seppia, buonissimo (quest'estate avevo ordinato pesce spada alla plermitana, con mollica saporita ed aromi, ed era altrettanto buono). In chiusura il parfait di mandorle, una preparazione superlativa che mi ha fatto innamorare di questa ricetta (anche questo dolce assaggiato lo scorso luglio, e di cui ero rimasta folgorata).
Ho avuto modo di scambiare qualche parola con lo chef Mario Alfano, persona gentilissima, di quelle a cui hai il piacere di stringere la mano, che pensi che bello che il mio cibo oggi lo abbia cucinato lui. Grande esperienza ai fornelli, ed estrema cura nello scegliere gli ingredienti, tutti freschissimi, di prima qualità, locali.

Tutto buonissimo. Sì, credo di averlo detto più volte, ma vi assicuro mi mi sembra opportuno ripetere.
Se vi capita di fare un salto in zona, fate una cosa per me: andateci. Sì, andateci per me, perchè merita, e perchè in quel momento vorrei essere lì anche io.

Poi, fatemi sapere. Non vedo l'ora!!!!

info:
Osteria Expanificio

Piazzetta Sinatra, 16, Provincia di Agrigento
Telefono: 0922 595399 - 338 1656294

www.adagrigento.it/adagrigento/mangiare-ad-agrigento/ristorante/osteria-ex-panificio.html

mes coups de coeur (dritti-dritti dal menù autunnale):
parmigiana di zucca rossa
pepata di cozze
risotto dello chef (questa volta con seppie e nero di seppia, mantecato alla perfezione)
stinco di vitello allo zafferano
entrecote al nero d'avola
pesce spada alla palermitana
filetto di rombo agli agrumi
sformatino di zucchine (era nel menù estivo, provato, superbuono!)
caponata alle melanzane
parfait di mandorle
strudel di frutta caramellata

13 commenti:

  1. interessante!peccato essere così lontani dalla sicilia...
    e questi biscottini qua sotto sono superlativi***

    RispondiElimina
  2. ecco...è esatamente di un posto così che ho voglia. e che non trovo.
    peccato sia così lontano, anzi...lontanissimo!!!!!

    RispondiElimina
  3. esattamente. molto lontano. O meglio. La Sicilia è lontana, agrigento lo è un po' di più.
    Però, nel caso vi capitasse di andare in vacanza da queste parti: http://vanigliacooking.blogspot.com/2009/06/riserva-naturale-orientata-di-torre.html, che poi sono anche queste http://vanigliacooking.blogspot.com/2011/07/finesettimanale-dose-di-estate-di.html, insomma, sapete dove mangiare!

    RispondiElimina
  4. Io sono siciliana, ma per arrivare ad Agrigento da Scicli occorrono 2 ore e meza di una strada pericolosa e molto trafficata. A sapere di questo ristorante un mese fa! Mi sono "avventurata" per visitare la Valle dei Templi dopo molti anni (20 circa) e devo dire che è sempre emozionante, ne ho scritto anche sul blog...
    Grazie comunque di questa segnalazione, posso girarla a qualcuno che va in visita ad Agrigento!
    elisa

    RispondiElimina
  5. wow menu magnifico! se fossimo dotati di teletrasporto sarei già con le gambe sotto il tavolo! ;)

    RispondiElimina
  6. dunque al postodellostomaco misi è aperta una voraggine!!!!E' qualche annetto che io e mio marito vorremo organizzarci una fuga proprio nella zona di Agrigento...Erice e zone limitrofe...con programma food terapeuticoa nnesso...quindi eccome che mi segno questo posto...eccome!!!grazie mille...l'idea del chiacchericcio mi piae...ci stò,un abbraccio,Marika

    RispondiElimina
  7. ti ho invitato per il gioco dei 7 link (: non si se l'hai già fatto, ma te lo dico comunque!

    RispondiElimina
  8. sono stata con mio marito e due amici in questo delizioso locale questa estate...una volta a pranzo (per puro caso) e una volta a cena (per assaggiare il resto!).concordo con i tuoi giudizi positivi! chi capita in zona non può farselo scappare!

    RispondiElimina
  9. Hai ragione, è bello conoscere persone che pur essendo geograficamente lontane ti sono vicine per passioni, emozioni, passatempi! Mi piace molto il tuo Blog, essenziale e pulito...mi sa che non passerò solo da Sigrid da ora in poi XD
    A presto!

    RispondiElimina
  10. Che dire. Avendo avuto l'opportunità di vivere in prima persona l'esperienza non posso che confermare con entusiasmo i commenti di Rossella (anche perchè aggiungere altro a tutto quello che hai già detto è oltre che impossibile anche superfluo!). In ogni caso è stato bello conoscere lo chef approfittando della dimensione intima che il locale offre.
    La caponata di melanzane è spaziale.
    Obiettivo: replicarla in continente. Evviva la Sicilia. Sempre.

    RispondiElimina
  11. come sono contenta che qualcuno lo conosca, pur essendo un po' lontano da queste latitudini!!!

    *carol: donna, ricorda che noi lì ci torniamo, o sì o sì! ;-)

    RispondiElimina
  12. Peccato sia troppo lontano ma sicuramente è un gran bel posto! Un abbraccio carissima e bentornata!!!!

    RispondiElimina
  13. *buccia di limone: ho come l'impressione che per arrivare ad Agrigento da qualunque posto della sicilia ci vogliano almeno 2 ore e mezza! ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...