sabato 17 settembre 2011

chiedilo a

Buongiorno!!!!
Oggi è sabato (finalmente).
Il giorno più bello della settimana, che per me è sinonimo di colazioni calme, lievitazioni lente, spesa bio e lavoro a maglia (oltre a qualche altra cosetta da mettere in lista come portare il piumone a due piazze in tintoria, rigorosamente a piedi o in autobus, pulire i vetri, pagare le bollette, curare le orchidee che ancora sopravvivono - p.s. qualcuno di voi conosce un po' questa pianta? se sì mi fare un fischio così vi presento qualche domanduccia di base??? :))....
E' anche sinonimo di lettura, riviste comprese.
Ultimamente, non so voi, ma io sono letteralmente in fissa per le domande che si trovano nelle pagine iniziali della rivista "D la Repubblica", sia quelle di apertura che quelle delle interviste "intorno al mondo", o della rubrica "D lo chiede a".

Mi viene da leggerle, e mentalmente rispondere.
Poi sabato scorso ho pensato, e perchè non noi? Cioè, perchè non una miniparentesi interrogativa ospite dei nostri blog per qualche giorno. Ecco io potrei iniziare, ispirandomi ad alcune delle domande trovate all'interno delle rubriche citate, mescolate tra loro, rese meno serie e adattate all'aura "food-blog", poi aggiungendone qualcuna, e a chi va continua, scrivendo le risposte nel proprio blog.
Chi non ha un blog può copiaincollarle qua sotto tra i commenti (cosa importa se viene lungo, io adoro i vostri commenti lunghi!), oppure risponderle su fb o in qualunque altro modo.
Poi però mi fate sapere in modo che anche io possa leggere? ;)
Perchè la cosa più divertente, oltre alla prima fase che fa molto scissa, del tipo "si faccia una domanda, si dia una risposta", è proprio quella in cui ognuno potrà sbirciare le risposte delle "colleghi", o dei lettori.... :)

A 13 anni cosa volevi fare?
La ballerina. Vorrei farla anche adesso

La tua vita in un'immagine. Chi sarebbe il fotografo?
Mario Giacomelli, mi piace il suo sguardo sulle cose, mi piace il bianco e nero, e i segni catturati come fossero ritagli nella carta e al tempo stesso come fossero la struttura di questa

Il vero lusso.
Non sapere che ne esiste uno

Cos'è oggi tabù.
La lentezza

Fumo, droga, alcool. Com'è il tuo rapporto hai con loro?
Conta il burro? E il cioccolato?

Ti reincarni in un uomo. La prima cosa che vorresti sperimentare.
Il desiderio di reicarnarmi in donna

L'ultima cosa prima di andare a dormire
Rinfrescare la pasta madre

Hai il potere per te per un giorno. La prima cosa che fai?
Tolgo il nano dal potere (e pure i nanetti)
(però non so se vorrei averlo, e nemmeno per un minuto, o per lo meno a me sembra di averlo tutti i giorni, il potere! ;))

La stanza più bella.
Quella a cielo aperto

Cos'hai imparato dalla cucina.
Che non esiste la ricetta perfetta, nè quella originaria, nè quella replicabile

Cosa ti tiene sveglia?
Le idee

Il posto dove ti vengono più idee
Il letto, quando mi fermo ma il cervello non ne vuole sapere, però è libero dal corpo che intanto comincia a dormire

Musica nell'Ipod.
Un sobrio, ma completo, mix di Adele, Fiorella Mannoia e Cindy Lauper.

Cosa consideri sopravvalutato?
I social network, il labelling (inteso come etichettatura energetica), l'avanzamento tecnologico (di massa, diciamo quello "commerciale", o commercializzato) in genere.

E cosa da rivalutare?
I piccoli lavori manuali, le chiacchiere reali, le missive (su carta), il recupero degli oggetti e dei materiali che abbiamo in casa, la capacità di fare le cose da sè, dal coltivare una carota al cucire un vestito (cosa che personalmente non so proprio fare! :-)).

Affinità culinarie?
Posso dire cosa mi piace, affinità mi sa di presunzione :) .
Mi piace Sigrid, da pazzi: fin dai primi suoi post mi sembrava di trovare online quello che avrei già voluto cucinare io quella mattina lì. Mi piace Jamie Oliver, per il suo modo scanzonato che vorrei fosse il mio, mi piace Juls, perchè è totale, e appassionata, e brava.

Un libro dove abitare?
Il Manifesto del Terzo Paesaggio, di Gilles Clément.

All'inferno sei obbligato a leggere sempre lo stesso libro. Quale?
Cotto e mangiato, di Benedetta Parodi

La casa brucia. Cosa salvi?
I miei cari (quindi il Gateau è compreso)

Cosa di poco? Cosa di troppo?
Il sonno. Libri di cucina.



La parola ora a voi! Fatemi sapere... ;-)
Beh, ovviamente si può fare che ognuno sceglie anche una sola domanda preferita a cui dare una risposta... =D


27 commenti:

  1. Cosa di poco? il sonno Cosa di troppo? i libri di cucina.IDEM!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! brava Ross

    RispondiElimina
  2. ahahhaha, generazione sgangherata che siamo :)
    però ci piace pure (certo, dormire un po' di più non mi farebbe schifo!)

    RispondiElimina
  3. ma buon sabato ate, babsina, e pure la domenica! :)

    RispondiElimina
  4. concordo col voler "essere una donna"..se fossi uomo :) perchè per quanto mi lamenti in continuazione lo dico sempre..se rinasco..sempre donna, poracci loro!
    mi ritrovo anche con le idee ed i pensieri che "tormentano" la sera e non ti lasciano dormire. e alcune volte sono pesanti... altre invece,non vedo quasi l'ora di starmene nel letto e PENSARE.
    e ci piace anche jamie oliver. :)
    buon sabato. che io però questo....l'ho sempre odiato. amo sempre e solo la domenica!!!!

    RispondiElimina
  5. che bello questo post! Purtroppo non ho molto tempo per cimentarmi, anche a me però viene subito spontanea la risposta a Cosa di poco? Il sonno, in questo periodo soffro di terribili insonnie mattutine a causa delle quali mi trascino tutto il giorno ... se qualcuno ha un consiglio ...

    RispondiElimina
  6. sono leggermente fuori dal web da due giorni,butto un occhio e leggo questa idea fortissima!!mi intriga un sacco e ci sto,domani è domenica,quindi il tempo lo trovo...domanda:l'idea è riproporre tutte le domande con relative risposte giusto?scusami sono un pò demente ma sono davvero cotta!!!notte,
    Marika

    RispondiElimina
  7. *marika: sììì, esattamente così!!! Che bello non vedo l'ora di venire a leggerle da te! ;)
    stavo per aggiungere come ultima domanda "da chi altro vorreisti leggere le rispote a queste stesse domande" e mettere nome e link di 3 blogger amiche... ma poi, fobica come sono di qualsia di tipo e forma di "catena", ho desistito... ;-P

    *a piedi nudi sul divano: grazie! ;)

    *laura.lau: infuso di tiglio? mai provato?

    *eres: allora buonissima domenica!!! :) ciao!

    RispondiElimina
  8. Che bella idea, rossella! Mi ritrovo in moltissime tue risposte, potrei semplicemente fare copia&incolla :)
    Bellissima "la stanza più bella? quella a cielo aperto."
    E sì, le idee svegliano più del caffè ;)

    Buona giornata cara!

    RispondiElimina
  9. Missione compiuta....poi mi dirai...bacioni

    P.S. perdonami cara ma per domani mi avevi ispirato per una non ricetta...e così, per due giorni di fila,mi trovo a fruttare le tue idee...ma almeno il merito e l'onore cercherò di rendertelo tutto a dovere...ok?

    RispondiElimina
  10. Non ricordo quello che volevo diventare , da allora è trascorso troppo tempo.
    Oliviero Toscani,mi piacciono:il realismo provocatorio, la crudeltà di certe immagini, ma il positivo che traspare da tante altre.
    Il vero lusso:non percepire il significato.
    Ritengo che il vero tabù di oggi sia la morte; non se ne parla oppure se ne fa spettacolo.
    Fumo, alcool, droga li ignoro.
    Da uomo mi piacerebbe pensare ed agire in un'unica direzione.
    La sera controllo che la porta di casa sia chiusa a chiave.
    Non desidero il potere, mi sentirei inadeguata e perciò in ansia.
    La stanza più bella è quella in cui sto bene.
    La cucina è interpretazione, è amore.
    Mi tiene sveglia il pensiero di non avere il controllo degli eventi.
    Non mi piace la spinta all'apparire vincenti ad ogni costo.
    Da rivalutare è il senso dell'appartenenza.
    In cucina mi piace Allan Bay perchè non scrive di ricette, ma di cucina.
    La casa brucia, prendo quello che riesco a prendere immediatamente, non scelgo.
    Quello che ho e quello che non ho si bilanciano.Pia (lunarossa)

    RispondiElimina
  11. grezie pia, e marika.
    che bella parentesi.
    verrò a rileggerla di tanto in tanto.
    veramente grazie.

    RispondiElimina
  12. Ihihih molto carine l'idea e le tue risposte!
    Buon lunedì! :)

    RispondiElimina
  13. dopo Facebook, ti incollo tutto anche qui! baci

    A 13 anni cosa volevi fare?
    La poliziotta. Ah no, la guardia forestale...

    La tua vita in un'immagine. Chi sarebbe il fotografo?
    Il mio babbo. Le migliori foto me le ha sempre fatte lui.

    Il vero lusso.
    Il tempo

    Cos'è oggi tabù.
    Essere normali e non cercare gli eccessi ad ogni costo

    Fumo, droga, alcool. Com'è il tuo rapporto hai con loro?
    Ho altri vizi! ;) (come Rossella, il burro, il cioccolato...)

    Ti reincarni in un uomo. La prima cosa che vorresti sperimentare.
    Un anno senza depilazione!! ;)

    L'ultima cosa prima di andare a dormire
    Spengo la luce, cerco il letto a tentoni e poi mi lascio andare, sento ogni cm di ogni muscolo che si rilassa e puff. dormo.

    Hai il potere per te per un giorno. La prima cosa che fai?
    Tabula rasa, e si ricomincia da capo. P.S. le auto blu tutte a pallini colorati per portare i bambini e i nonni che hanno bisogno al parco, in ospedale, in gita...

    La stanza più bella.
    La cucina

    Cos'hai imparato dalla cucina.
    Che la generosità alla lunga conta sempre

    Cosa ti tiene sveglia?
    La felicità e la tristezza

    Il posto dove ti vengono più idee
    In macchina mentre guido ed ascolto la musica, in un bar con le amiche

    Musica nell'Ipod.
    Dipende dai periodi, ma non mancano mai Bruce Springsteen, Sting e Robbie Williams

    Cosa consideri sopravvalutato?
    uhm, mmhh.. mumble mumble... la night life?! :) sono una ragazza da giorno!

    E cosa da rivalutare?
    Condivido quello che ha detto Rossella: i lavori manuali, le piccole cose, la carta, la semplicità della vita, i valori di base.

    Affinità culinarie?
    Jamie Oliver. Mi ispira, e per questo lo ringrazierò sempre... lo vedo cucinare i petti d'anatra e in testa mi si attivano mille idee e connessioni, poi magari va a finire che faccio un'insalata di bresaola e indivia, ma è il concetto che conta. E' una persona felice, semplice, che prova gioia in quello che fa e che riesce sempre sempre a trasmettere questa stessa gioia, passione e divertimento a chi lo guarda. In un mondo in cui tutti si prendono troppo sul serio, lui è leggero e ti fa sentire bene.

    Un libro dove abitare?
    Chocolat. e dove se no? però anche qualche libro di Camilleri, a cena con Montalbano, mica male eh...

    All'inferno sei obbligato a leggere sempre lo stesso libro. Quale?
    Il manuale di diritto pubblico, l'esame più pesante dell'Università (no, non ho fatto giurisprudenza!)

    La casa brucia. Cosa salvi?
    La mia famiglia e Kira, il mio canone

    Cosa di poco? Cosa di troppo?
    Il tempo. La golosità

    RispondiElimina
  14. Vany, io per le orchidee! Io! Scrivimi... :) Sto sperimentando giusto in questi giorni sotto la guida di un "maestro".
    E per il resto, assolutamente sì. Mi metto subito in moto.
    Un bacio!

    RispondiElimina
  15. ciao Ross piacere di conoscerti. io sono una orchidofila ( si dice così mi sembra!!!) ne ho diverse che amo insieme a mio marito e che ci riempiono di soddisfazione ogni anno con i lori splendidi fiori.. chiedi pure. a presto!!!Claudia

    RispondiElimina
  16. Rossella che bello questo post... ti scrivo solo la prima:
    a 13 anni avrei voluto fare l'erborista. Con calma rispondo a tutte. Un abbraccio, bravissima

    RispondiElimina
  17. Che bello leggere qua e là (blogS, fb o commento che sia) le vostre risposte!
    Grazie, attendo quelle di chi ancora non ha scritto (ma sicuramente pensato!)
    XD

    RispondiElimina
  18. A tredici anni? : Affrancarmi dal vicolo.

    in una immagine: smembrata e ricomposta come in un quadro di Picasso.

    lusso? no! eleganza piuttosto!

    il mio tabù : le cose non dette.

    droga mai conosciuta; fumo mi piace , alcool non disdegno.

    reicarnarmi in un uomo solo per pensare ed agire come la donna che sono.

    prima di andare a dormire :come potrò riempire il tempo domani?

    il potere? :cos'è ? come fare a gestirlo?

    la stanza più bella ? tutte perchè piene di affetti e ricordi.

    musica nell'IP: tante e tutte quelle che può contenere.

    della cucina:solo il profumo del passato.

    sopravvalutato tutto ciò che è tecnologico ma da rivalutare quanto di creativo e manuale abbiamo lasciato.

    la casa brucia: porterei con me solo la mia bambina a quattro zampe per il resto è tutto e sempre già con me.

    all'inferno: forse- dato che l'attesa sarebbe lunga- il Deserto dei Tartari di Buzzati , così tra attesa ed attesa potremo farci compagnia.

    cosa di troppo e di poco? :il Tempo, sempre e solo il tempo da vivere eda ammazzare.

    RispondiElimina
  19. quindi è partito da te il chiedilo a?, mi è piaciuto molto e l'ho appena postato.
    bella iniziativa
    ciao ciao
    Paola

    RispondiElimina
  20. ross, fatto, ho risposto con un post sul mio blog! come ci fai sentire importanti, ti adoro!

    RispondiElimina
  21. *opuntia: grazie mille! =)

    *janana: eh sì, viene da me. vedo che la paternità si è persa per strada quasi subito... vabè, pazienza!.

    *valentina: ma sai che non avevo visto questo tuo commento quando ho scoperto il tuo post di oggi????? :)

    RispondiElimina
  22. Stamattina non ho fatto in tempo a commentare anche questo post..interessanti queste domande, se posso partecipare anch'io rispondo su mio blog con un post! ^_^

    RispondiElimina
  23. Per le orchidee è importante il vaso che deve essere trasparente perchè le radici devono essere esposte alla luce.
    E' una pianta che ha bisogno di molta luce e non gradisce i ristagni d'acqua. Altro non so...
    Mia madre è riuscita a farla rifiorire stupenamente e ha adottato queste regole.
    Ti abbraccio forte forte...
    Carolina

    RispondiElimina
  24. Ciao rossella, ho fatto un post con le risposte sul mio blog, se ti va passa a curiosare! ^_*
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  25. *Luana: ci sono appena stata di nuovo (da te! ;)): ma si vede eh? l'immagine.. si vede bene sai? fammi sapere se ti da problemi di nuovo! :)

    *carolina: è una specie di mistero allora il mio strano caso. vaso scuro e acqua stangante! O meglio, questa cosa della luce la sapevo e una delle orchidee è stata spostata in un vaso trasparente, eppure mi ha fatto le radici "aeree", qu. elle rimaste nel vaso scuro invece mi hanno fatto le radici in basso, "normali"...

    Asp forse è meglio che venga a scriverlo da te ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...