giovedì 25 agosto 2011

Insalata di grano, pomodori acciughe e olive

(E chissà, magari anche cucinare qualcosetta???)



Anche perchè sennò mamma mi si spaventa di tutta questa frutta e verdura circolante, e magari pensa pure che io stia facendo chissà quale insana dieta. ;-P
E siccome Vaniglia di diete, almeno fino ad ora e per fortuna, non ha mai avuto l'onere di seguirle, sfatiamo quelli che potrebbero essere dubbi striscianti, con una ricettina, niente di particolarmente corposo, nulla per cui strapparsi i capelli, però onesta, sana, pratica e molto moolto estiva: insalata di orzo perlato! (tra l'altro una cosa che cercavo da un po' perchè orzo e farine che mi circolano ancora in dispensa non sopravviveranno ancora molto, a mio parere, con questo caldo! :)

quindi ecco, punto di partenza: questo libro, che ho da un po', e di cui ogni tanto (abbastanza direi) mi ricordo:

insalata di grano, pomodori olive e acciughe

ingredienti (per 4 persone)
250gr orzo perlato*
una dozzina di pomodorini ciliegia
una dozzina di filetti di acciughe marinate**
2 cucchiai di capperi sotto aceto (li avevo, ma dimenticai di metterli)
una dozzina di olive nere
olio sale pepe
aceto balsamico (io non l'ho messo, e anche il sale, pochissimo!)
[basilico (secondo me)]

Far cuocere l'orzo perlato in abbondante acqua salata (per i tempi vedere sulla confezione, io ho usato orzo perlato bio coop che non richiedeva ammolli preventivi, che andava ben lavato, e cotto in 20-25'...).
Nel frattempo lavare, mondare e tagliare olive e pomodorini, e scolare acciughe e capperi. Tenere da parte.
Preparare la vinaigrette con olio e aceto balsamico (io ho messo solo olio).

Quando è il momento di scolare, mescolate tutti gli ingredienti, condire con un filo d'olio, e un pizzico di sale. Un paio di foglie di basilico secondo me non ci starebbero male... :)



* lì c'era scritto grano tipo Ebly... mah! qualcuno conosce???
** la ricetta prevedeva "sottolio"


10 commenti:

  1. grazie per la ricettina, proprio l'ideale per queste giornate; grazie anche per il post di ieri, non avevo la più pallida idea che esistessero piante veramente così perfide .. ho imparato qualcosa di nuovo ..

    RispondiElimina
  2. Ciao! neppure noi abbiamo grande simpatia per le diete, piuttosto tanto sport ed alimentazione varia ed equilibrata!
    proprio buono questo orzo: colorato e gustoso!
    baci baci

    RispondiElimina
  3. buono l'orzo!!! in questa insalata è molto fresco!!! ;)

    RispondiElimina
  4. *laura.lau: ovviamente noi figlie dei fiori, educate sotto l'egida della sensibilità ambientale, tendiamo (come è giusto che sia) a pensare che tutto il verde è buono.
    Io ho scoperto questa pianta quando ho fatto il mio primo esame di arte dei giardini. Il mio professore di allora (poi diventato prof dio tesi!), storcava il naso ogni volta che lo nominavo. Io non capivo, dato che ce ne sono alcuni esemplari anche a Villa Torlonia (ce ne erano, chissà adesso...?). Poi ho cominciato ad osservarlo bene, a vedere dove è capace di crescere e quanto, e la cosa ha comiciato a dare fastidio pure a me. Poi, studiando ecologia del paesaggio, alcuni elementi sono diventati più chiari. Ora lo odio senza mezzi termini! :)

    *manuela e silvia: =D

    *glo83: sì per compensare una torta fatta un paio di giorni fa: due ore di forno in allegria!

    RispondiElimina
  5. Ebly e la marca di un grano.
    A me il grano da solo piace ma alla lunga (forse ne ho mangiato troppo quando mi ci sono un po' fissata) annoia un po', adesso preferisco michiarlo con farro, orzo e quelle cose lì :)

    Comunque mi hai fatto venire una voglia di Alici che la metà basta e credo che col dentino non diano fastidio gnam gnam!

    Ieri invece ho provato a fare una torta alle mele per la colazione di Fra che in questi giorni fa il perfetto infermierino. Ho seguito una ricetta che aveva postato Cavoletto presa da un vecchio numero di La Cucina Italiana, una roba vintage che però mi convinceva non troppo date le quantità di latte (7 cl). Vabbé, preparo tutto: taglio le mele, infarino lo stampo (quello ikea per torte con la cerniera), lo riempio della mio intruglio alle mele, tutta carina e orgogliosa con la mia parannanza; ma mentre lo inserisco nel forno, anzi, di preciso mentre lo spingo sulla griglia nel forno... si apre lo stampo (si stacca il fondo dai bordi) e cade tutto (dico tutto) dentro il forno scaldato a 170°.
    Una debacle terribile che avevo bisogno di condividere!!

    Bacetti a gogò

    RispondiElimina
  6. A me piace tantissimo l'orzo perlato. Purtroppo solo a me...Mio marito mi guarda con aria schifata e il cane mi snobba.
    Mi chiedo sempre perchè non facciano confezioni monodose.I vantaggi sarebbero tantissimi.

    RispondiElimina
  7. Semplice,ma pregnante....ti fa subito capire ke c è aria di vacanza!!!
    Flavia

    RispondiElimina
  8. Grazie per la ricetta, in questo periodo ci vuole proprio qualcosa di fresco. Non trovo i sostenitori. Passerò poi. Ciao

    RispondiElimina
  9. ce l'ho, ce l'ho (il libro). mi manca, mi manca (il grano ebly, eccheè? ogni tanto tirano fuori qualche ingrediente astruso!)
    ps. temo sia una marca http://www.ebly.it/it/asp/recentzupestiva.htm (qui non credo di averlo mai visto, vai col grano /orzo/farro di Colfiorito, và). A noi i cereali piacciono molto, approvato! :)

    RispondiElimina
  10. *francesca: non sai le scene simili che si sono consumate a casa mia!!! anche con stampi molto meno "disarticolati"... puree di zucca volanti (e bollenti), cristalli di zucchero bruciati sulle pareti del forno, implosioni ed esplosioni varie...
    Ho capito di che torta parli! (secondo me viene, non badare ai 7cl, a me è capitato di fare torte con pocopoco latte... perchè la rifarai, no? :))

    *meris: non sono visibili (ma ci sono!!!) solo che neanche io saperei dirti come fanno "a sostenermi". In fondo alla colonna di destra c'è un "Seguimi su Vaniglia Cooking"... può essere utile???? :)

    *alessia: sì, anche a me!!! Devo dire che con orzo o farro pure, come suggeriva francesca, la vedo molto bene...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...