lunedì 17 gennaio 2011

bagels



Si diceva mantenere in vita la pasta madre?
(glisso su quella cosa dell'aspetto decoroso... ;-))
Dunque bagels!!! ;-)
Mai mangiati, mai fatti. Noi sempre cose facili.
Non mi sarei data un soldo di fiducia, soprattutto dopo la fase dell'"ammollo"! Se ne stavano lì tutti grinzosetti ad attendere la cottura al forno... E invece poi si sono bombati, ed erano così buoni e fragranti! ;-)

Ecco la ricetta!

ingredienti
200 gr pasta madre*
520/550 gr farina
300 gr acqua tiepida
2 cucchiai di miele
1 cucchiaini di sale
per l'acqua di ebollizione
3 litri d'acqua
1 cucchiaio di sciroppo di malto, o di riso, o melassa (o cassonade)
1 cucchiaio di fecola di patate
2 cucchiai di sale
per guarnire
1 uovo
semini varii

Mescolare la pasta madre con acqua tiepida e miele, aggiungere la farina (520 gr) e impastare aggiungendo se occorre altra farina fino ad ottenere una massa soda ma non troppo asciutta. Continuare ad impastare e aggiungere il sale.
Far riposare in un luogo caldo fino al raddoppio* (nel mio caso un 5/6 ore, che vogliamo fare, ero inchiodata in casa a disegnare ;-)).
Riprendere l’impasto e dividerlo in 10 pezzi (sono venuti abbastanza grandi, ma io non ho voluto rischiare di avere difficoltà nel chiudere le ciambelle quindi per questa prima volta ho proceduto così, ma credo si possano fare comodamente anche 12 pezzi), e formare con ognuno di questi un rotolo lungo circa 25 cm, poi arrotolandoselo intorno alla mano sovrapporre circa 3 o 4 cm delle due estremità e stringerle delicatamente per saldarli a forma di ciambella.
Far riposare le ciambelle così ottenute su una superficie ben infarinata finchè non sono ben lievitati* (dalle 2 alle 4 ore nel mio caso).
Nel frattempo accendere il forno a 250°C e portare ad ebollizione l'acqua e gli altri ingredienti, poi cuocervi  i bagel (io ho fatto due alla volta) 1 minuto da un lato e mezzo minuto dall'altro
Tirarli fuori dall’acqua con l'iuto di una schiumarola e metteterli ad asciugare qualche minuto su uno strofinaccio pulito.
Spennellare i bagels bolliti con un uovo leggermente sbattuto con un cucchiaio di latte, abbassare la temperatura del forno a 225°C e infornateli per 20-25 minuti, o finchè non saranno leggermente dorati**.

*Per farli senza pasta madre sostituirla con 10 gr di lievito di birra e ridurre sensibilmente i tempi di lievitazione: la prima ad un'ora e mezzo/due (o cmq fino al raddoppio), e la seconda 45'/un'ora.

**la ricetta è un libero accrocco dal web, in particolare izn + sigrid, con piccole varianti e un'aggiunta (previa soffiata via web di amica che mi salva dal logorìo della vita quotidiana propinandomi rovinosamente libri di cucina di cui condividiamo i gusti... B-)) dal libro sull'argomento di Bob, si, lui, quello dei muffin...

20 commenti:

  1. ahahah è vero, dopo la fase ammollo hai la sensazione che non riusciranno mai! invece i tuoi sono proprio belli! complimenti e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  2. uhhh! quasi quasi il prossimo weekend li provo...però poi ho paura che mi diventino stantii. secondo te sono surgelabili dopo?

    RispondiElimina
  3. Fa paura vero immergere le pallotte nell'acqua? Io sono sempre terrorizzata quando mi tocca lavare il seitan :)
    Un abbraccio,

    wenny

    RispondiElimina
  4. sono bellissimi....che invidia! non so se ci riuscirò mai...mi spaventa un po'la fase ammollo! complimenti davvero!

    RispondiElimina
  5. *marta: secondo me surgelabilissimi. Io, contando sulle proprietà di mantenimento della pasta madre, li ho lasciati così, nature... Certo, appena sfornati sono da paura, dopo due giorni un po' più "stabili". Ma sempre buonissimi. Cmq surgelabili, secondo me previo taglio trasevrsale in due...

    *wenny: un po', ma io sono sempre un po' kamikaze con le questioni di cucina... :D

    *micol: me che dici!!! Vai, buttati, vedrai che è un vero divertimento! :)

    *Carlotta DPDP: GRAZIE! =D

    RispondiElimina
  6. Neanche io mai fatti, mai mangiati.
    Infatti, mi godo i tuoi! :)
    Ti sono venuti bellissimi...
    Buona settimana cara!

    RispondiElimina
  7. li adoro... sono sempre nella lista delle cose da provare!!

    i tuoi sono perfetti!

    RispondiElimina
  8. è una vita che li voglio fare!!! grazie per la ricetta me la appunto forse appena oh fatto l'esame... ^_^

    RispondiElimina
  9. son stupendi, magnifici, complimentoni

    RispondiElimina
  10. meravigliosi, hanno un aspetto cosi invitante!!!

    RispondiElimina
  11. bellissimi e che coraggio a farli! noi li adoriamo, abbiamo la fortuna di trovarne di squisiti un po' ovunque qui. davvero complimenti!

    RispondiElimina
  12. Anche io li ho provati poco tempo fa, è stata una grande soddisfazione cui è seguita una gran scorpacciata! I bagels sono sfiziosissimi, anche se dopo l'ammollo, così pallidi e grinzosi, non lo diresti mai ;)
    Buona giornata!
    Agnese

    RispondiElimina
  13. mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm....che meraviglia! come direbbe la nostra amica Julia "bon appetit"!!
    un bacio da me e da ste!

    RispondiElimina
  14. non so come nè perchè, ma nella prima volta che mi metto seriamente alla ricerca di un foodblog valido sono capitata sul tuo... che dire? COMPLIMENTI! Non mi resta che scorrerlo piano piano leccandomi i baffi.
    Lapigrona (che non capisce come ci si logga)

    RispondiElimina
  15. Sono bellissimi, complimenti ciao

    RispondiElimina
  16. ma non è che siete troppo buone voi???? :)

    *lapigrona: commenta passando per ID google, o qualcosa del genere... ;)
    grazie per i complimenti, non mi pare vero che tu solo lo abbia pensato!!!

    RispondiElimina
  17. "Mai mangiati, mai fatti. Noi sempre cose facili.
    Non mi sarei data un soldo di fiducia" uh come mi ci rivedo...
    ma ti sono venuti bellissimi e evidentemente anche buonissimi, chissa' che goduria!!!

    RispondiElimina
  18. *cavoli: sì, no devo proprio rifarli, poi con tutta 'sta pasta madre che ormai mi circola per casa... :)
    ma forse nell'impasto si possono mettere varie altre cose?
    a questo punto, da qualche parte, dovrei assaggiarli, giusto per non essere così autoreferenziale..

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...