lunedì 13 settembre 2010

uva fragola e zenzero: crostata

____
Uva fragola e zenzero è uno dei gusti che da sempre mi ha fatto impazzire nella variegata scelta presso la Fatamorgana, secondo il mio modestissimo parere la mejo gelateria de Roma.
Di quegli accostamenti che solo Maria sa fare, lei, che con un gesto minimo smuove montagne gustative...
Sapore che si trova solo in un determinato periodo dell'anno, e che dura sempre così poco, come le susine, come i fichi, e fa sentire che è arrivato settembre.
Ho provato a metterlo in una crostata, partendo da una ricetta tratta da qui e aggiungendo lo zenzero (che, piccola nota, se vi piace assai, come alla sottoscritta, potreste pure provare ad aumentare un filino, rispetto ai due cucciaini che ho azzardato in questa versione).
___
ingredienti
400gr farina
2 cucchiaini abbondanti di zenzero in polvere
200gr burro freddo
2 tuorli
1 uovo intero
6 cucchiai di zucchero
scorzetta grattugiata di un limone bio
8gr lievito in polvere
1 pizzico di sale
albume per spennellare

x il ripieno
600gr uva fragola
1 cucchiaio di zucchero

Lavorare velocemente al mixer o con una forchetta la farina, lo zenzero e il burro, fino ad ottenere grosse briciole. Aggiungere zucchero, sale, lievito setacciato, torli, uovo e scorzetta di limone e continuare a mescolare. Impastare poi, ma solo lo stretto necessario e cercando di evitare di scaldare con le mani l'impasto. Formare due palle (una un po' più grande dell'altra), schiacciarle, avvolgerle di pellicola trasparente e riporre in frigo almeno 30'.
Poi stenderle a 3-4 cm di spessore su un foglio di carta da forno infarinato e trasaferire il disco più grande in una teglia, formando un bordo di un cm di altezza.
Disporre l'uva fragola, lavata e sgranata, sul fondo di frolla dopo averlo bucherellato con la forchetta, poi sistemarvi sopra il secondo disco di pasta.
Sigillare il bordo, formare un decoro con la psata restante (se ci sono ritagli), spennellare la superficie con un po' di albume e spolverizzare con un cucchiaio di zucchero.
In forno giàcaldo a 170°C per 40'.
Servire fredda. ;-)



24 commenti:

  1. Uh, la famosa gelateria! Quella che mi sogno anche la notte dopo i tuoi gustosi racconti... Prima o poi devo provarla!
    La crostata, invece, è assolutamente da rifare. Ho notato che qua lo zenzero si trova (in ogni sua forma) con un'incredibile facilità.
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  2. ma che bella idea mettere lo zenzero direttamente nell'impasto della frolla e chissà che profumo!

    RispondiElimina
  3. fame!
    [ho un nuovo aglio [una treccia di 10 teste :)] - regalo di mia madre -, ma non mi ricordo di dove viene; quando lo saprò ti dico così magari lo aggiungi alla collezione.
    puff,
    s.

    RispondiElimina
  4. Una frolla allo zenzero: quanto mi attira!!! E credo proprio che con l'uva fragola ci sta d'incanto!

    RispondiElimina
  5. Ciao! eh si, quest'uva è così dolce e ricercata nella sua semplciità che non serve aggiungere poi molto epr ottenere una ricetta golosissima e, lasciacelo dire, molto elegante!
    perfetta per la pausa del pomeriggio!
    un bacione

    RispondiElimina
  6. Ciao,
    scusami che non t'ho risposto per il Flickr: ho letto tutto ma non avevo tempo per rispondere e poi, mi son dimenticata......
    Praticamente, il Flickr è una scattola come dici tu ma almeno ti vedono, ti commentano, vedi anche tu le foto di altri.
    Poi, postare le foto dal Flickr li rendono più belle, più originale. Clicando sulla tua foto in blog entri automaticamente nel Flick, cioè c'è collegamento tra loro.
    Stranno che non sei riuscita a collegrasi con il blog dal Flickr, forse era sbagliato qualcosa.
    Cmq ti sei registrata li, t'ho visto. Basta che carichi le foto, prelievi il codice per il blog ( ti posso dopo spiegare con una mail ), posta il nuovo post e incolla il codice della foto o delle foto. Non lo so se hai capito:))

    RispondiElimina
  7. mmm...curiosa questa crostata! da provare! non ho mai unito questi gusti...bacione chià

    RispondiElimina
  8. Il tuo modestissimo parere per me è un diamantino ;-) Che associazione incredibile e mi sciolgo solo a pensare a l'uva fragola (che qui nun c'è ;-) Baci grandi

    RispondiElimina
  9. yum yum, io amo l'uva fragola!
    Proverò assolutamente.
    P.s secondo me ci sta bene anche la cannella..:)

    RispondiElimina
  10. Ecco come impiegare quelle tonnellate di uva fragola che da qui a non molto verranno spedite a scadenza giornaliera dal pergolato del suocero...che sfizio la frolla con lo zenzero!!!

    RispondiElimina
  11. ciao tutti!

    sono tanto contanta che vi sia piaciuta l'idea della frolla allo zenzero... devo dire che non ne avevo mai sentito parlare, e mi sembrava in effetti un po' avventato... eppure mi è piaciuta un sacco, alla prossima provo con tre cucchiaini, ma voi fate le prove secondo i vostri gusti e "tarate" la frolla di conseguanza.

    *carolina: che belli i posti nuovi, con i loro ingredienti forti e i sapori diversi... e la cosa più bella poi è quando torni a casa, e riscopri tutti quegli altri sapori, quelli tuoi, che davi per scontati! ;-)

    *lise: sì, per un puro caso, e grazie a quel gelato stupendo e a quel sapore che mi si è incastonato "in testa"...

    *lukiz: claro che sì (mia mamma cmq già ti adora così)! ;-P

    *federica: l'uva fragola tira zenzero, se la provi fammi sapere, eh?

    *manu e silvia, grazie per avermi dato dell'"elegante" (come un riccio, aggiungo io! ;-P)

    RispondiElimina
  12. *oxana: ecco, già comincio a capire un po' di più le funzionalità di flickr... ho esattamente una settimana per caricare un po' di foto e ottemperare all'ordine di wenny... ma quindi io sbaglio, ovvero prima devo metterle lì, e da lì qui nel blog?
    grazie mille della consulenza, se arranco posso chiederti un altro "pezzetto"?

    *neve: provali provali, e se ti piacciono insieme, abbonda di zenzero! ;-)

    *edda: je vais rougir... grazie!

    *thinker: sai una cosa? proprio a settembre dell'anno scorso avevo provato una crostata alle prugne con le mandorle, e con la frolla alla cannella!!! deve essere il periodo dell'anno!

    *silvia: se hai molta uva, prova una marmellata anche con lo zenzero... se ne trovo un po' decente la faccio e posto la ricetta! ;-)

    RispondiElimina
  13. io quel gusto non sono mai riuscita a trovarlo!! :(
    Però posso provare a fare la tua torta, anche io adoro lo zenzero!!

    RispondiElimina
  14. Quante meraviglie con l'uva fragola che sto vedendo... Io l'ho sempre e solo gustata nature. Vedi che bella la contaminazione bloggereccia??
    Poi la crostata chiusa sopra sa proprio di torta della nonna raffreddata sul davanzale. E' bellissima!

    RispondiElimina
  15. che rientro goloso... settembrina e quasi autunnale al punto giusto. Va che la metto nella neverending-list delle cose da fare :)

    RispondiElimina
  16. *alem: io in quel posto magnifico ci ho lavorato per più di due anni, appena laureata... ho avuto la fortuna di assaggiare tanti gusti, uno più buono dell'altro...
    fammi sapere della torta, io aspetto osservazioni commeti e correttivi! ;)

    *(parentesiculinaria): sì, la cosa più bella, la crostata chiusa sopra... e questa frolla secondo me si presta un sacco.

    *michelangelo: superonorata, aspetto commenti da un palato fino come il tuo, e ovviamente, tutti i consigli per migliorarla! ;)

    RispondiElimina
  17. L'uva fragola ..un ricordo lontano da bambina il suo profumo molto particolare, non saprei dove trovarla , non la vedo da anni. Complimenti per questa crostata che immagino molto profumata.

    RispondiElimina
  18. Si, Rossella, prima devi caricare li, e poi da li, qui in blog:)
    Certo che puoi chiedere tutto che vuoi;))
    Un bacione

    RispondiElimina
  19. gnammyyy!!! proprio una bella crostata quasi autunnale, di qlle che ricordano l'infanzia.
    grazie!!!!!

    RispondiElimina
  20. *salamander: grazie a te per avermi ringraziata (è una cosa che mi fa sempre un certo effetto)

    *oxana: sì, ce la posso fa' :D

    *stefania: sai, io l'ho scoperta di recente, qua "in città"... ma immagino che non ci sia niente di meglio che un'uva portata dal nonno, o dalla nonna, o assaggiata direttamete nella vigna...

    RispondiElimina
  21. finalmente lo posso dire...IO L'HO MANGIATA QUESTA !!!(proprio quella della foto eh!)
    cmq ribadisco, sono sicura che mattia mi sostiene, che secondo me lo zenzero più di così non ci va!
    ciao

    RispondiElimina
  22. *fede: mi appello al cuoco cacioepepe: secondo me stefano era favorevole ad un lieve aumento del dosaggio.... hihi

    RispondiElimina
  23. cara rossella, ti leggo con piacere e profitto, volevo dirti che ieri ti ho citata e copiata per un post "consolatorio", nel mio blog (http://candadi.blogspot.com. spero non ti dispiaccia. grazie candida

    RispondiElimina
  24. *candida: grazie Candida, non che non mi dispiace, anzi, ne sono onorata!!! =D

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...