martedì 6 luglio 2010

ciliegie in torta!

da Sigrid, di Annalisa

__
Ciao a tutti, eccoci finalmente dopo una vagonata di ore passate a disegnare in quel di Milano, essere tornata domenica sera nottetempo, aver passato un'inizio settimana un filino intenso, con la sensazione che quella prima, di settimana, manco fosse tanto finita....
Però contenta e soddisfatta, per aver avuto a che fare con il paesaggio del nord italia, e di aver conosciuto un sacco di persone interessanti e simpatiche (che quando ci si amazza di lavoro, sempre meglio farlo con persone amiche... ;-))
La cucina non l'ho toccata, ma ricetta ce l'ho, e da un po' a dir la verità, solo che questi giornio sono così carichi di cose da fare che non riesco nemmeno a sbirciare in giro per i vostri blog, figuriamoci nel mio! :)
Con ciliegie, ecco l'impasto stupendo (anche solo crudo mi ha creato dipendanza) della torta di Annalisa Barbagli, che viene dritta dritta da Sigrid (nel senso che l'ho praticamente copiaincollata, e chi le modifica, le ricette cavolette!?).
A proposito di modificche/spunti, e di tempo che figge via, ho "lisciato" l'iniziativa della festa del cavolo, a causa dei miei infiniti giretti per l'italia e la conseguente distanza dalla cucina (forse anche perchè io, sempre spregiudicata con le ricette, a quelle di Sigrid non cambierei una virgola che sia una... vabbè basta, che se per caso le capita di leggere queste righe/smancerie mi vergogno... ;-P)
ecco la ricetta (tratta direttamente da qui):
Torta di ciliege (ricetta di Annalisa Barbagli)
ciliege 500g
farina 100g
zucchero 100g
farina di mandorle 100g
burro 80g
uova 2
maraschino 2 cucchiai
lievito per dolci 1 cucchiaino
sale
per la tortiera: 1 noce di burro + zucchero di canna
Lavare e snocciolare le ciliege, Lavorare il burro morbido con lo zucchero, aggiungere la farina di mandorle, e poi le uove (che devono essere a temperatura ambiente), incorporandole una ad una. Aggiungere infine la farina setacciata con il lievito, il sale e il liquore. Versare questo composto nella tortiera imburrata e cosparsa con dello zucchero di canna. Aggiungere, disponendole a cerchi e premendo un po’, le ciliege e infornare il tutto a 180° per circa 45 minuti.
p.s. una modifica l'ho fatta, a dir la verità: alla fine ho messo meno ciliegie di quelle previste, e me ne sono abbastanza pentita, salvo poi rimediare preparando con le ciliegie rimanenti uno siroppetto con le ciliegie caramellate velocemente con un paio di cucchiai di zucchero, sul fuoco moderato per qualche minuto, e versandolo sulle fettine di torta.

ciao!

18 commenti:

  1. Ciao! bentornata tesoro! e con una dolcissima torta! ci sediamo al tuo tavolo allora??
    baci baci

    RispondiElimina
  2. bellissima! che golosità lo sciroppino sulla fetta ;-P

    RispondiElimina
  3. Davvero belle ricette e bel blog, se vuoi fare un giro nella mia cucina, http://biscottirosaetralala.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. sìsì questa torta è buonissima. l'ho fatta pure io tempo fa per smaltire i chili di ciliegie che produce la campagna dei miei. e ho avuto anche il momento patafisico verso le 10 di sera, quando mi sono messa a snocciolarle - per mantenerle il più possibile intatte - a colpi secchi di hashi!
    ;)

    RispondiElimina
  5. uffy ma due commenti mi sono arrivati in notifica ma non si vedono qui!!!!
    manu e silvia, e acquolina...
    queste cose mi terrorizzano!

    *lukiz: hashi è quel coso apposito?
    :)
    io non vedo l'ora di rifarla.
    magari avere un (mezzo, anche!)
    albero di ciliegie...!

    RispondiElimina
  6. Che buona...se è di Sirid poi, sicuramente è una garanzia!!!!!

    RispondiElimina
  7. Sembra favolosa... wow! L'avevo notata anch'io nel periodo ciliegia ma non so perché poi non l'ho fatta... e me ne pento!!! Brava Vaniglia :)

    RispondiElimina
  8. Squisita e belle belle le foto..mooolto invitanti...Besos

    RispondiElimina
  9. ciao cara, bene per il tuo viaggetto al nord-sud tropicale! la ricetta e la tortina sono deliziose! poi con la chicca dello sciroppino...mmm! bacioni

    RispondiElimina
  10. ciao... bella e penso buona torta!!! se vuoi passare da me a fare un giro!!!

    RispondiElimina
  11. ciau, ciau, ciau a tutti!!!!
    insomma, non ho capito se è il caldo, ma qui pare che bloger sia un po' fuso....
    visualizza i commenti così, un po' random... oppure sono io? per esempio lukiz risultava (a me, in video) molto prima delle prime due (anzi tre! :))

    *magie dolci: ma come? già finito il periodo delle ciliegie (io non mi rendo mica tanto bene conto...)????

    *aurore e neve: adesso vengo subito a fare una passeggiatina sui vostri blog!!!

    *blueberry: hai detto bene, il nord-tropicale... ancora ho il mal di testa! :-)

    *

    RispondiElimina
  12. Un'ottima "destinazione" per le ciliegie..

    RispondiElimina
  13. ciao...grazie per essere passata dal mio blog! torna a trovarmi... ho tanta frutta e verdura nell'orto con la quale inventare nuove ricette!! Chià

    RispondiElimina
  14. Non so, probabilmente si tratta solo di un detto ma la tradizione vuole che qui in Veneto le ciliegie vadano mangiate entro San Giovanni (24 Giugno) altrimenti poi si trovano i vermetti bianchi detti appunto "giovannini"... beh che sia vero o no dopo giugno è più difficile trovarle e comunque non sono buone come le altre! Poco male, ho fatto a tempo a farne scorpacciate, marmellate, invasettate ;) magari la torta viene bene anche con quelle messe via... magari ci provo!
    ciaociao!

    RispondiElimina
  15. *magie dolci: maddài???? io invece le collego ad un periodo più avanzato, tipo metà giugno-metà luglio... però effettivamente da una stagione all'altra le cose un po' cambiano, per esempio nelle marche, dai miei le fragole sono buone a metà giugno (lo ricordo perchè le torte dei compleanni miei e di mia sorella erano sempra a base di fragole!), mentre qui a roma il massimo è esattamente un mese prima!!!

    curiosa questa cosa dei "giovannini"....

    RispondiElimina
  16. Bentornata vaniglina! La tua ricetta mi stuzzica non poco, anche se qui le ciliegie stanno per finire.
    Baci.
    Carolina

    RispondiElimina
  17. Ciao! Il tuo blog è bellissimo... Ma come si fa a diventare tuoi sostenitori?

    RispondiElimina
  18. *lucia: uh, grazie!!!! =D
    emh, sostenitori? quelli che io vedo nella mia bacheca ma che voi non vedete, giusto? i lettori fissi insomma... tutta a rovescio, son fatta io! forse dalla tua bacheca, sotto "blog che seguo", alla voce "aggiungi"?
    possibile?
    ancora mi domando come sia possibile che io riesca a seguire il mio blog, non conoscendo nemmeno la grammatica di base di blogger...
    ;-P

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...