mercoledì 27 gennaio 2010

passaggio di stato

ginger lemon tea, le maddalene


I passaggi di stato... la prima volta che li ho scoperti (sarà stato alle medie, o alle elementari? ), sono rimasta veramente folgorata, dal solido al liquido, dal liquido al gassoso, ma anche dal liquido al solido, o dal solido direttamente al gassoso (sembra uno scioglilingua...).
Era una cosa che avevo sotto gli occhi tutti i giorni, senza però averci pensato seriamente. Ed è un principio che mi segue ancora, e soprattutto in cucina, che è luogo ideale per trasformare, no?

Queste maddalenine sono anch'esse un passaggio di stato, e vengono veramente da lontano: parigi che guarda l'himalaya e tutto sommato male non fa.

Durante l'università la mia amica Simona era in India, e oltre a delle fantastiche stecche di cannella che ancora non dimentico, e oltre al the, mi porta questa ricettina purificante e rinforzante: un preparato ayurvedico che cura i disturbi provocati dal freddo, il ginger lemon tea, ovvero, in un bicchiere di acqua calda, un cucchiaino generoso di miele, il succo di mezzo limone, e una grattugiata di zenzero fresco (o mezzo cicchiaino scarso di zenzero in polvere). Mi vedo ancora davanti le sue mani lunghe mentre le lo prepara la prima volta.... ;)

[p.s. per le dosi credo che si possano aggiustare ognuno secondo il proprio palato... Simo non è che ci fai una nota integrativa al post?????? =)]

In questo periodo ne sto assumendo a litri, sento come di averne bisogno, non sarà che Claudia Dellabona, sul blog di izn, ci ha proprio preso, 'sto mese? ;)

Riporto uno stralcio del post, andatevelo a leggere che è bellissimo e molto confortevole, qui

[...]
Invece, riscuotono un grande successo, in questo mese di gestazione:
Innanzitutto pietanze calde e cotte, che già fa freddo, fuori (la medicina cinese paragona la digestione ad una specie di “cottura”, che i cibi freddi e crudi di certo non aiutano).
Poi limone, tanto e senza timore: anche lui contro grassi infelici e scorie. Perfetto per i problemi digestivi. Fantastico per prevenire le ricadute influenzali. Vitamina C, sali minerali, anti-ossidante, disinfettante e molti altri bla bla.
Miele (e derivati), come acceleratore del metabolismo in sostituzione dello zucchero. E non ci penso nemmeno, a scrivere delle proprietà del miele. Semplicemente perché è *troppo*, nel senso più buono del termine. Il miele è caldo, è solare, è luminoso. È un ponte tra cielo e terra (tanto per capire le differenze…).
[...]

Le maddalene sono la stessa identica cosa, più o meno così:

ingredienti
succo e grattugia di mezzo limone bio
2 uova
5 cucchiai di miele
1 cucchiaino raso di zenzero in polvere
100gr burro
100gr farina
1/2 cucchiaino di lievito chimico

Fondere miele e burro in un pentolino a fondo spesso. Mescolate farina, lievito e zenzero. Battere le uova leggermente ed aggiungere gli ingredienti secchi, poi il burro e il miele fusi. Aggiungere il succo e la grattugia del limone.
Da qui in pi ho proseguito come per le altre madeleines :

Coprire e mettere in frigo circa otto ore (io ho messo in frigo anche lo stampo). Dopo questo tempo, accendere il forno a 200°C e imburrare lo stampo (non se è in silicone), versarvi l'impasto aiutandosi con un cucchiaino e infornare immediatamente. Mantenere la temperatura a 200°C per 5', poi abbassare la temperatura a 180°C e proseguire per altri 5'.

Piantonare il forno. Sono pronte quando i bordi delle maddalene sono dorati...



31 commenti:

  1. vaniglia tesoro, ciao! che bello questo post, ti passa il freddo solo a leggerti :-) in questo periodo che è abbastanza indefinito, ma molto molto freddo, tutto ciò che può far bene al fisico, fa anche benissimo all'anima.
    grazie per la dritta!
    un abbraccio
    b

    RispondiElimina
  2. Carinissime!
    ho lo stampo ancora da battezzare a casa...ho senzero...direi che potri provare!:)

    RispondiElimina
  3. 100 g di burro? se po fà, se po fà, bravissima!!!!

    lisa

    RispondiElimina
  4. pensa che ieri sera ho sfornato plumcake al limone, miele e yogurt!
    sai che con il rimedio ayurvedico mi sono curata la sinusite? un bicchiere la mattina a digiuno e uno il pomeriggio..e poi è pure buono!

    RispondiElimina
  5. Ciao!Come sono contenta!!!!E' da una vita che vorrei farle!!!GRAZIE!
    Bacioni

    RispondiElimina
  6. farà bene anche ai malumori? io provo, provo subito!
    (tè, pseudo tè, tisana, acqua calda... io sono un cammello...)

    RispondiElimina
  7. mi sembrano deliziose, anche la bevanda, da provare, l'abbinamento zenzero e limone mi sembra ottimo!!! Baci

    RispondiElimina
  8. Ma sai che è una vita che non faccio più le madaleines... Mi hai fatto venire nuovamente voglia i farle!
    Anche qua è tanto freddo, ma sono giornate limpidissime... Una meraviglia!
    Un abbraccio che riscalda!

    RispondiElimina
  9. Il sapore fresco del limone e del ginger è stupundo ed è molto buono nel thè, ed immagino lo sai anche nelle maddalene!Poi c'è il miele che ultimamente lo uso per tutto, ed è proprio vero che è "caldo, è solare, è luminoso. È un ponte tra cielo e terra"...

    RispondiElimina
  10. io non so percè ma in questo periodo dell'anno sento un sacco bisogno di agrumi, e vitamine, e miele. il calduccio poi. molto confortante.

    *giò: ma QUESTO rimedio ayurvedico???? e poi la mattina si può mangiare, dopo?

    RispondiElimina
  11. sisi, questo tè mi sa che è proprio l'ideale in queste giornate freddissime, io sto perennemente con il cappotto, a parte dentro casa mia dove lo sostituisco con due coperte! Mi sa che stasera compro lo zenzero e lo provo!

    RispondiElimina
  12. interessante questo ginger.. io vado avanti di karkade per scaldarmi mentre studio, questa potrebbe essere un'ottima alternativa! grazie
    ciao
    vale

    RispondiElimina
  13. Perfette queste variazioni limonose che ci fanno viaggiare. Solo a leggere il tuo post mi sento già meglio ;-) Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  14. Che bello il titolo " passaggi di Stato" davvero ottime le foto e chissà il gusto, me lo immagino già... bacio a presto

    RispondiElimina
  15. Che bello il titolo " passaggi di Stato" davvero ottime le foto e chissà il gusto, me lo immagino già... bacio a presto

    RispondiElimina
  16. Mi dispiace che sia saltato l'incontro con tua mamma... sono cose che intristiscono...
    ti auguro comunque un buon fine settimana. un abbraccio,

    wenny

    RispondiElimina
  17. limone e zenzero...pizzica un po'ma è buonissimo!
    complimeti per le madaleins,,,,sono unp spettacolo!

    RispondiElimina
  18. mmmmmmmmmmmmmmm!!!boneeee!!!hihihh!!

    RispondiElimina
  19. wow si impara sempre tanto leggendoti.

    Post suggestivo sui passaggi di stato, a me ricordano le ore di chimica al liceo.
    (con piacere però)

    RispondiElimina
  20. Madeleines? Una passione... almeno per me. Ho provato tante ricette, e dunque proverò anche la tua, rimedio ayurvedico compreso. Con l'occasione, complimenti per questo blog, ben fatto, curato, con dei veri contenuti. Mi piace: brava!
    A presto, perché cercherò di non perderti di vista,

    Sabrine

    RispondiElimina
  21. sabrine, grazie! e alessia, come siete care!
    (io al liceo odiavo la chimica... adesso è diverso, sarà che non devo studiarla... la letteratura sì invece, quella sì che mi manca, anche doverla studiare! ;))

    RispondiElimina
  22. ehm...sono un filo imbarazzata...
    (pure la citazione, adesso...;-)).
    Comunque, il tuo blog, cosí, d´istinto, mi piace. È elegante ma non si dá arie. Adesso me lo guardo per benino. Intanto mi sa che domani scattano queste madeleine, alla faccia del febbraio inoltrato, che tanto qui é ancora tutto bianco e nevoso.
    Peró devo farle nello stampo dei muffin (crederai mica che io possegga uno stampo per madeleine? ;-))
    Grazie ancora!

    RispondiElimina
  23. claudia ciao!
    sono io un po' emozionata, di trovarti qui...
    sai che ho visto il titolo del post di febbraio, e che non vedevo l'ora che uscisse, e che sto cercando un cantuccio tutto mio per andarmelo a leggere con calma?
    quello di gennaio mi è piaciuto un sacco... quindi grazie mille per quello che scrivi (e grazie per i complimenti, le arie quelle mi pare difficile potersele dare, qui è tutto così "casareccio"!!! =D)

    RispondiElimina
  24. me la sto preparando adesso, la tisana zenzero e limone che ci hai consigliato... la cucina è intrisa di profumo di zenzero e non vedo l'ora di sprofondarci dentro :-) vado a prendere una pala in giardino per metterci il miele!

    RispondiElimina
  25. *izn: mattachesei :)
    merito tuo e di claudia averla postata di questi tempi... ogni anno a gennaio cmq mi capita di sentire tanto bisogno di limone... adesso capisco perchè...
    p.s. la zuppa è fenomenale! grazie!

    RispondiElimina
  26. Oh ho amato questo post, davvero gran bello.
    La prima foto con passaggio di stato dal tè alle madeleines (perfette e gobbettine, la volta che ci ho provato io è stato un disastro), il racconto della tua amica, gli aromi stessi, e poi usarli in due preparazioni diverse, come anch'io spesso faccio...
    Wow. Molto comforting, questo post.

    RispondiElimina
  27. *grazie rosmarina, è una "tisana" che amo molto.... e mi fa pensare al momento della giornata in cui la prendo, la sera tardi durante la settimana, o i pomeriggi del weekend, sul divano, con un bel libro.... :)

    RispondiElimina
  28. Era tanto che volevo scriverlo ma non ricordavo più dove fosse il post: questa tisana è diventata LA tisana invernale! Le maddalene invece non hanno ancora fatto il salto dal tuo blog al mio forno. Comunque il 50% della ricetta che ho provato è fenomenale :-)

    RispondiElimina
  29. *sgrisole: sai che il periodo dell'anno in cui più di tutti preparo questa tisana è ADESSO?????
    grazie per il commento, e per aver cercato e trovato il post... :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...