giovedì 3 dicembre 2009

orecchiette (di nonna) alla catalogna...

... + variante "a mo' di puntarelle"!


Per superare la fase malinconico-romantica di questi giorni (ma manco tanto, dato che sempre si parla di orecchiette lucane!), vado con una ricetta veloce-verace, di cui al volo vi propongo pure una variantina, o meglio una versione "romanesca"...
Questa ricetta è pronta per il post già da un po', solo che non mi decidevo a postarla. Poi l'altroieri, vedendo questa cosa favolosa di Carolina.....

ingredienti per 4
320gr orecchiette di nonna
500gr catalogna
4 cucchiai olio EVO
4 cucchiai di grana grattugiato
4 spicchi di aglio
sale grosso

Mondare l'aglio tagliandolo longitudinalmente e togliendogli il germoglio interno, tritarlo grossolanamente e metterlo per una mezzoretta a riposo nell'olio.
Mondare la catalogna, ripulirla delle parti dure e tagliarla i pezzi da circa 5 cm.
Mettere a bollire l'acqua in una pentola capiente, versarvi la catalogna, salare e far cuocere 5', o finchè non si è un po' ammorbidita, poi aggiungere le orecchiette e proseguire la cottura.
Scolare al dente, cospargere le orecchiette di grana e dell'olio aromatizzato filtrato.

_________________
VARIANTE
qualche acciuga, o pasta di acciughe in tubetto

io proporrei di farla poroprio come le puntarelle (catalogna tagliata longitudinalmente e fatta arricciare in acqua ghiacciata) alla romana, ovvero con aglio, olio e acciughe! La ripasserei in una padella dopo avervi fatto rosolare prima l'aglio (magari intero o a pezzi grandi, per poterlo togliere poi) con la pasta di acciughe o le acciughine spezzettate....

Certo, forse meno delicatino, ma, rispetto alla ricetta base, che viene da un vecchio numero di "Cucinare Bene", anche meno "lessato" l'effetto delle verdure (vedi foto com'è un po' tristina la catalogna, pur se così sana, e comunque buona....).


Come la vedete?? ;-))

13 commenti:

  1. Io la vedo buonissima!!!
    E poi tutto sommato siamo pur sempre in inverno... I piatti "pesantini" sono perfetti in questo periodo, no?!
    Grazie per il "favolosa", ma realmente favolosa è la tua! Piatto e set fotografico tutto ton sur ton (bianco/verde)... Ma come sarai chic?!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Proprio buono questo piatto di orecchiette! originali con la catalogna e dal sapore ricercato e casalingo!
    un bacione

    RispondiElimina
  3. Non so decidermi tra la versione "nature" e quella con le acciughe, buone entrambe! Però devo imparare a fare le orecchiette prima!

    RispondiElimina
  4. io devo fare una domanda da profana...
    cosa sono le puntarelle? =)
    In ogni caso una bella forchetta me la prenderei, anzi un piattino... Quasi quasi le faccio anch'io le "orecchiètt'" che mi avete fatto venire la nostalgia degli "Abruzzi" tra te e Carolina!

    RispondiElimina
  5. io sono acciughe-dipendente e voto per la seconda versione. Mi pare abbia più carattere :)

    RispondiElimina
  6. *carolina: macchè chic, se non era per il tuo post bbellobbello, qualche strana rotellina nella mia testa mi avrebbe anche impedito di postarle, le piccole buone orecchiette!

    *alem: :)

    *manu e silvia: sì, originale l'accostamento con la catalogna... inoltre a me a ffascina tantissimo la cottura di pasta e verdura nella stessa pentola...

    *gloria e fiordilatte: io voto seconda, senza dubbio! ;)

    *genny: è la stessa nonna dei calzoncelli (e dei cuculicchi!)... non aggiungo altro!

    *cavoli a merenda: le puntarelle sono la catalogna stessa tagliata longitudinalmente e fatta arricciare in acqua ghiacciata... è un modo tipico di cucinarla alla romana, con aglio, olio e acciughe...

    *

    RispondiElimina
  7. Mmmh... devono essere proprio buone queste orecchiette....Io, da pugliese doc, le cucino con le cime di rapa, pero' questa e' una variante molto appetitosa. Provero' a farle.Brava...un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Mmmh... devono essere proprio buone queste orecchiette....Io, da pugliese doc, le cucino con le cime di rapa, pero' questa e' una variante molto appetitosa. Provero' a farle.Brava...un abbraccio

    RispondiElimina
  9. callilli: infatti il procedimeto mi ha ricordato quello di mia nonna con le cime di rapa! forse è questo che mi ha incuriosita....
    'notte!

    RispondiElimina
  10. ADORO, ADORO, ADORO le orecchiette. Non so se sia ortodosso, ma per me il non plus ultra è mangiarle col pesto alla genovese. Ma sono una grande fan anche dei condimenti "antichi", con le verdure, come questo con la catalogna... Un buon compromesso tra le mie passioni per i primi piatti. :)

    RispondiElimina
  11. *(ros)marina: anche io!!!
    il must di casa sono proprio loro (le orecchiette di nonna), con il pesto alla genovese fatto da me....
    a me sembra molto ortodosso!!
    :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...