venerdì 11 dicembre 2009

biscotti croccanti vincotto e fichi

Biscotti di Natale 1.0...
__
Come accennato qualche giorno fa, siamo partiti con le prove generali dei regali natalizi.
Nella versione che io preferisco: quelli fatti a casa, e soprattutto personalizzati.
Tutto è iniziato 2 o 3 anni fa, quando già ardeva il sacro fuoco della cucina e non avevo una lira, ma proprio zerozerozero, per fare acquisti.
Quello è stato l'anno delle creme e confetture: lemon curd, orange curd, crema di arancia e cioccolato, crema di limone e cioccolato bianco, marmellate di tutti i tipi, confetture varie.... Per un totale di una quarantina di vasetti, tutti immaginati e "dedicati" a seconda della persona a cui regalare.
Quest'anno (in verità pure l'anno scorso) si va di biscotti.
Ogni ricetta pensata ad hoc per la persona che li riceverà.
Alcune invece verranno da una scelta del Natale 2008.
Pensavo di aggiungere in coda ai post dedicati all'argomento, tutti i post relativi al biscottame vario, in modo da avere un aggiornamento in tempo reale (per voi ma soprattutto per me) della "panoramica biscotti" a disposizione sul bloghino...
__
___
___
___
___
___
___
___
___
___
ingredienti
200gr farina 0
60gr olio d'oliva
100gr zucchero semolato
60gr vincotto*
1 albume
80gr fichi secchi

Unire farina e zucchero, poi l'olio d'oliva a filo e gli albumi. Mescolare. Aggiungere il vincotto e alla fine i fichi secchi tagliati a pezzetti e impastare.
Dividere l'impasto in palline da 4-5 cm di diametro.
Disporre su carta da forno e schiacciarle leggermente.
Cuocere per 15-20' a 180°C.
Attenzione a non schiacciarle troppo e alla cottura, che, se prolungata, potrebbe far passare i deliziosi biscotti da "croccanti" a "duri".
Sono buonissimi.

*io ne faccio due versioni: una seconda con 80 gr di vincotto, senza l'albume. In questo caso si possono fare delle palline più piccole e schiacciarle di più a, in modo che rimangano più sottili. In questa versione vengono - croccanti e + morbidi (a seconda dei gusti... :-))
___
allora vi lascio l'elenco, ovviamente in corso d'opera! =)

regalini da mangiare:


15 commenti:

lise.charmel ha detto...

w i biscottamenti natalizi, starei in casa a fare solo quello

Oxana ha detto...

Ciao Vaniglia,
che belli biscotti, ma posso chiedere una cosa: che cosa "vincotto"?

Carolina ha detto...

Buonasera cara!
Anch'io ho già iniziato la produzione con lo scorso fine settimana. Soprattutto perché i regalini sono sempre tanti e non si può correre il rischio che qualcosa non venga bene!
Questa cosa del vincotto mi stuzzica... ;)
Buon we!

callilli ha detto...

Ciao Vaniglia,
e'un piacere leggere il tuo blog e scoprire quale nuova ricetta hai postato...Bellissima l'idea dei regalini "fai da te"; sono originali e anche molto apprezzati.
Sarebbe bello se in futuro riuscissi a postare la ricetta della crema di limoni e cioccolato bianco. Mi intriga molto....Complimenti e baci

callilli ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
vaniglia ha detto...

*lise: esatto, stessa identica cosa!
Mi piace cercarne le ricette o crearli ex novo, come questi, e poi infiocchettarli, impacchettarli, vesttrli.. molto rilassanti... fanno pensare a casa!

*Oxana: il vincotto è un mosto di uva rossa da vino (Negroamaro, Primitivo, Malvasia....) tipico del sud dell'Italia. Si fa cuocendo lentamente e a lungo il mosto di uva, fino a ridurlo di circa un quinto. Ha un sapore dolce ma molto forte e concentrato... al tempo stesso quasi amaro. Ne avevo parlato qui (http://vanigliacooking.blogspot.com/2009/12/cuculicchi.html), e a roma lo trovo da Castroni.

*Carolina: ciao! ecco io stasera avevo in programma una o due sfornate, ma il lavoro in questo periodo è molto denso, e arrivo al venerdì che non mi tengo in piedi.. adesso x esempio sono già pigiamata e incapsulata fra le coperte... con 3 libri di cucina che non so nemeno se riuscirò ad aprire... ho in mente qualche ricettuccia per domani e domenica, ti tengo aggiornata via blog, eh! ;)

*callilli: cara, sei sempre così carina, che è un piacere x me leggere ogni tuo commento ai post!
amo fare i regali "a mano", per una questione di "atmosfera"... o meglio mi piace l'idea di stare a casa nel mese di dicembre, il più possibile. Perchè la città diventa ancora più frenetica, e l'idea di andare per negozi mi atterrisce.
Appea posso faccio la crema, poi la posto, ho voglia anch'io di quel sapore....
ciao!

mike ha detto...

regali di natale homemade...mi sa che è il pensiero più comune tra noi fanatici della cucina...qst'anno farò i gingerbreadmen, e per qualche amico meritevole delle miniporzioni di tiramisù...e comunque penso che un regalino del genere sia sempre meglio di qualsiasi altra cosa scelta di fretta e solo xkè "si deve"....baci e a presto

Wennycara ha detto...

Questo 1.0 mi fa ben sperare :)
Molto interessante questa versione; purtroppo il vin cotto non lo conosco affatto... questo tuo suggerimento potrebbe essere la famosa palla da prendere al balzo ;)
Buon fine settimana,

wenny

p.s.: quella deliziosa scatolina dove l'hai trovata?

giovanna ha detto...

belli e buoni i biscotti natalizi!!! e per il mio taglia biscotti a forma di alce che cosa suggerisci? grazie momo

Sofy ha detto...

cara vaniglia...questi biscotti sono bellissimi...è un vero peccato che il vino cotto a casa mia sia finito!!baci!

Fiordilatte ha detto...

cavoli 40 vasetti O__O che lavorone!! Io negli anni ho notevolmente ridotto il numero di regali di Natale... mi limiterò a qualche biscottino per il mio fidanzato e per un paio di amiche più il preparato per cioccolata calda di Paoletta. Stop. Un gran risparmio di denaro (non di tempo però...) ^^

Michelangelo ha detto...

da provare, magari in questo periodo di pausa natalizia in un momento di relax! però per il vinocotto, come si fa?

vaniglia ha detto...

*mike: miniporzioni di tiramisù????? divino! ma cosa fanno questi per essere così meritevoli??

*momo: biscotti di panpepato, secondo me...! poi io me li mangio!!

*wenny: come mi piace quando mi fai delle domande che vengono dritte dritte dal tuo occhio attento! la scatolina (insieme ad altre sorelle) è il regalo di una amica che ha una gelateria, me le ha date qualche anno fa ed io le ho custodite gelosamente per un degno scopo.. poi mi sono messa a "pittarle" verso fine novembre, in modo che fossero pronte per i pacchettielli natalizi...
(cmq sto facendo una ricerchina, se scopro dove accattarle le inserisco nella lista della spesa!)

*fiordilatte: la verità è che io sto sempre a cercare scuse per cucinare!!! ;-)

*michelangelo, fuoco-fuochino, ce lo hai sotto il naso, il vincotto! CASTRONI!!! voi dovete frequentare di più la mia pagina della liste della spesa!! ;)anzi, mo' metto il link...

mozza in carrozza ha detto...

che bello il tuo blog complimenti sei gia nella mia lista tra i preferiti!! passa a trovarmi sul mio nuovo blog, ciao ciao a presto!
Alice
http://mozzarelleincarrozza.blogspot.com/

Michelangelo ha detto...

ma sì, da castroni!!! pensa che l'aveva in casa mia mamma, che ne ha fatto un condimento per il maiale con la frutta secca...be' forse un giorno ne parlerò!
Però io pensavo che eri così avanti che lo producevi da sola! :P

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...