sabato 21 novembre 2009

ultime da torino....

salvi capra e cavoli!

cari tutti.

Vi propino un primo breve resoconto della giornata torinese e cavolettiana di mercoledì 19 (sono tornata alle 5.51 ieri e ho litigato tutto il giorno con blogspot che non mi faceva pubblicare, abbiate pazienza ;-P).
__

Prima cosa breve ringraziamento a Marie e a Sandra, che mi hanno praticamente adottata per due giorni (dato che non ero neanche -come dire?- in grande spolvero, mercoledì scorso...) e senza le quali la mia "trasferta" non sarebbe stata così speciale (o forse non ci sarebbe proprio stata....?), e, manco a dirlo a Sigrid e a tutta la brigata dei venti supercuochi che hanno cucinato indefessi dalle 11.00 circa di mattina al pomeriggio, per poi servire a tavola nei ristorantini di Eataly fino alle 22.15. non un minuto più non un minuto meno.

Non so se conoscete Eataly, per chi non avesse ancora avuto il piacere (tipo me, fino a un paio di giorni fa), la cosa funziona più o meno così: si tratta di un enorme mercato gastronomico, con sedi a Tokio, Bologna, Milano, Pinerolo, Torino, punti di incontro con la gastronomia in varie forme, dagli ingredienti di qualità ai grandi chef in persona, ai libri a tema, ai corsi di cucina, a tutta una serie di appuntamenti dedicati.
___

All'interno di Eataly ci sono dei ristorantini tematici, in cui, secono il modello dei grandi mercati (avete presente la Boqueria a Barcellona?) la consumazione dei cibi avviene al banco, in modo che il pasto sia al tempo stesso anche degustazione, e la combinazione dei ristorantini che si intende scegliere costituisca alla fine una sorta di pranzo, o cena, itinerante.
In occasione della presentazione del libro di Sigrid, ogni ristorantino ha offerto un fuoritema, ovvero una portata "ospite", a base di cavoli, preparata (e soprattutto servita!) da noi, sotto la supervisione di Sigrid e dello staff Eataly.


Ecco il menù "aggiunto" della serata:

- Crostini con Crema di cavolo rosso e cumino, crema di cavoletti e colatura di alici, crema di cavolfiore zafferano e uvetta
- Lasagna di cavolo verza, taleggio, pecorino e salvia
- Cavoletti di Bruxelles, mele caramellate, pinoli e pecorino
- Cakes di baccala' con purea di cavoletto e nocciole
- Sformatino di cavolfiore con fonduta cacio e pepe e pancetta croccante
- Hamburger di carne de La Granda con insalata di cavolo cappuccio
- Pizza broccoletto, gorgonzola e vongole
___
Il risultato è stato stupefacente. Tutto è andato liscio, non abbiamo toppato un piatto, e soprattutto ci siamo divertiti da morire. Le ricette tarate alla perfezione, come semplicità e praticità di esecuzione, come sapore, presentazione e adattabilità alla situazione...
Devo dire che entrare per le porte basculanti delle enormi cucine di Eataly dà quel lieve brividino nella schiena...
Il giorno successivo passeggiatina, dato che non avevo mai visto Torino.
Città bellissima e strana.
Le piazze "chiuse", anche se non prospetticamente, anzi, nel centro le strade principali le inanellano assolutamente "in asse" (per gli spazi che ho potuto vedere io, così, camminando qua e là in centro...). C'è una spazio enorme, ma l'effetto è stranamente "murato". Grande e spazioso, ma murato. Ci sono quinte costruite ovunque.
Il verde invece al contrario è estremanete aperto e variabile (almeno quello che ho visto io, il parco del Valentino, e un'altra area verde, che affianca il Po), pensato secondo serie di scorci successivi e molto molto variabili, come quota, come colore (giallo, rosso, marrone e verde, pieno di latifoglie, io ero al massimo della contentezza, ieri, durante la mia passeggiatina defatigante....), come percorso.
__

La città ha un rapporto bellissimo e piuttosto immediato con il fiume (io non ho ben capito 'sta cosa che i torinesi a roma c'hanno appioppato muraglioni sul Tevere da 11-13 mt, tutto bello infognato, e loro hanno questo splendore di sponde morbide, rapporto visivo diretto, prati verdissimi e alberi giallissimi e acqua e case a perdita d'occhio.... sì, vabe', il regime torrenziale del "Biondo", le esondazioni storiche, etc. etc, però che invidia.... ;-P


Appena posso ci torno, confesso, era la prima volta!
foto belle da vedere (fatte da matteo, compagno di brigata): qui
altre notizie sulla giornata (elenco in corso di aggiornamento): qui, da Benedetta

23 commenti:

Fiordilatte ha detto...

OOOOH che attesa questo post! Sono contenta che Torino ti sia piaciuta :) e quando torni andiamo a bere il bicerin insieme!

Ti rispondo qui, Castagna non era fra i pasticciatori torinesi ma sarebbe venuta solo alla presentazione del libro ;) però lei abita a Torino, a due passi insomma.

impatiens 66 ha detto...

cara vaniglia ,non ho parole se non : che belle foto !
bacio o bacetto...

Carolina ha detto...

Eccola!!!
Speravo tanto che andasse tutto per il meglio... ;)
Sai, dopo il nostro serrato scambio di e-mail dell'altra sera, ti ho pensata un sacco... Sono proprio contenta!
Un abbraccio!

MarieSouricette ha detto...

Grazie a te di essere venuta e... torna quando vuoi! Ormai l'indirizzo lo conosci...
A presto!

Michelangelo ha detto...

oh che meraviglia...! eppure un pizzico di invidia, che mi piacerebbe avere un po' più di tempo libero da dedicare a simili "raduni"!

Alem ha detto...

che bel racconto!
Mi sono immaginata il brividino...

Sara ha detto...

Eccola qui, ero lì ad aspettarti al varco veh! Sono davvero contenta per te! Ovvio che poi nei prossimi giorni se avrai voglia di raccontare ancora più nel dettaglio da parte mia l'interesse c'è tutto!
Io intanto mi sono decisa a maneggiare la patata bollente che mi hai mandato, rispondendo all'honest scrap.
A presto
Sara

Sandra ha detto...

Sei benvenuta a torino cuando vuoi... anche con tutta la famiglia ;-)

vaniglia ha detto...

ciao!!!!

*fiordilatte: io ci sono, per il bicerin, torino mi piace, e pure i torinesi!

*impatiens66: merito della città, molto parisienne, molto malinconica (forse per la nbbia?), sono sicura che a te piacerebbe...

*carolina: eh sì, non si sa come ho fatto, merito di marie e sandra, e anche dell'icoraggiamento tuo e di fiordilatte via mail...

*marie: cara grazie, è stato tutto così bello, a cominciare dalla superaccoglienza.

*michelangelo: eheheh, non ne parliamo, maq quando sigrid chiama...

*alem: strano, sai, una cosa che mi ha colto di sorpresa... eppure è stato bello!

*sara: se i fotografi ufficiali me lo permettono, appena arrivano tutte le foto "buone", magari un aggiornamentino....

*sandra: non sai quanto mi è piaciuto conoscervi, e non vedo l'ora di rivedere mika (si scrive così?)... :) bacitanti

Castagna e Albicocca ha detto...

Ehi! Chissà che bella giornata!
Come ha detto Fiordilatte io sono passata la sera...a mangiare e a farmi autografare il libro!
Ho assaggiato i crostini al ristorantino della birra e poi la pizza del cavolo!
Peccato non sono riuscita a rintracciare voi foodblogger!
Sigrid mi ha detto che c'eri...
Che bello, hai conosciuto Sandra??§
Mannaggia al lavoro che non mi ha consentito di venire con voi dalla mattina!
Ma ritorni a TO,vero???
Ci vediamo!!
Castagna

vaniglia ha detto...

*ciao, castagna!!!
stavo giusto pensando "chissà se è passata, e l'ho servita senza sapere chi fosse..."
pazzesco, io non ho assaggiato praticamente nulla delle altre preparazioni (quasi neppure la mia, eh?): e la pizza e le lasagne mi sono rimaste ancora "in sospeso"...
sì, se torno, vi faccio sapere, siete tutti così carini (a proposito, sì che ho conosciuto sandra!), da quelle parti, grazie mille!!!

giusy ha detto...

il tuo racconto è bellissimo!
grazie per avermi fatto conoscere
l'evento Eataly.
rimango un pò perplessa
sul connubio gorgonzola e vongole.
ecco,su questo mi piacerebbe saperne
un pò di più!
ciao giusy

cavoliamerenda ha detto...

dev'essere stata una bellissima esperienza! Eataly l'ho vista in tv e me la aspetto un po' come la Diagon Alley della gastronomia, Torino dev'essere bellissima, non vedo l'ora anch'io di scoprirla...

vaniglia ha detto...

*giusy: io non sono riuscita ad assaggiare quasi nulle, ma castagna, qua sopra, l'ha assaggiata, la superpizza (io ad occhi chiusi ti dico che è buona, ormai con sigrid ci metterei tutte e due le mani sul fuoco..)

*cavoliamerenda: esatto!!! geniale, la diagon alley della gastronomia... io ero del tutto impreparata

Daphne ha detto...

Contest in arrivo, ci stai? ;)

vaniglia ha detto...

*daphne: Ça Depend... il contest è quando tutti mandano una ricetta a tema? (certo che io so' proprio un disastro... pare che ho iniziato il blog tre gg. fa...)
io praticamente non partecipo quasi mai. causa tempo e disorganizzazione mia: indietro coi post, indietro con le cose da fare, indietro sempre e con quintalate di biscotti natalizi in arrivo!

Wennycara ha detto...

Eccola qua, la nostra vaniglia :)
sono felice che sia stata un'esperienza positiva e che tutto sia andato per il meglio.
Buon lunedì,

wenny

salamander ha detto...

ecco il post!!!!
bellissimo e complimenti anche per le foto. è stato un piacerissimo conoscerti!!!!
a presto (spero)
cinzia

chiaraluce ha detto...

;-)!

Anonimo ha detto...

queste foto(bellissime) ti mettono voglia di mangiare delle belle zuppette calde magari davanti ad un bel caminetto!!!! betta

Daniela ha detto...

un bacio da Firenze!!
sono Daniela, che a Torino ha cucinato tutti quegli hamburger!!!!
bellissimo il tuo blog!
un abbraccio

dada ha detto...

Bellissimo il tuo sguardo su questa giornata che deve esere stata davvero particolare ;-)
Dai voglia di vivere cose simili e di scoprire eataly (si' lo so' è grave che io non ci sia mai stata :-)
Buona giornata!

vaniglia ha detto...

ciao a tutti!
ciao *daniela , ciao *salamander(che vello rivedervi su questi schermi - certo dal vivo ci divertivamo di più! ;-))!!
*betta: non sai quanto mi piacerebbe avere un bel camino da accendere, soprattutto adesso che si avvicina il natale....

*dada: non gravissimo, io non ho mai visto firenze (se mi sente Daniela...)! Un motivo in più per andare... Per me era la prima volta, e questo ha reso ancora più piacevole il tutto....

ciao, *wenny!!

*chiaraluce: ;-)))

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...