mercoledì 11 novembre 2009

birra, libri e cavoli!

Open Baladin + Sigrid
___
Ecco, ho aspettato sedici-giorni-sedici per agguantare il cavol-libro, e adesso non mi pare vero di averlo preso, visto, FATTO FIRMARE, guardato e riguardato.
Lei, bellina, ha autografato cataste di volumi per più di due ore, sempre sorridente, non trascurando mai di fare un paio di chiacchiere con ognuno di noi.
Il libro è bello, che dire, somiglia a lei, somiglia al blog, all'immagine schietta del cibo cucinato che ci siamo fatti di lei durante questi anni.
Veramente spontaneo ed estremamente curato al tempo stesso, ovvero, curato senza perdere in spontaneità, in per fetto stile Sigrid, con il suo occhio fotografico sui colori, sui dettagli, sugli odori (ma come farà mai, questa benedetta ragazza, a saper fotografare gli odori?)...
Al ritorno, in autobus, ho quasi rischiato di arrivare al capolinea, dalla parte opposta di Roma, tanto ero presa nella lettura.
Le ricette sono luoghi (o i luoghi di sigrid sono ricette?), sono tempi (e ricordi), e sono persone. Mi hanno colpita, come ogni sua preparazione, ne ho già una dozzina di superpreferite da fare presto, ma soprattutto mi hanno colpito le introduzioni alle ricette, veloci ed impeccabili, come nel blog. La cosa bella è che non si trattava di una sorta di copiaicolla da blog, come mi è capitato di leggere altrove, ma erano così "non-mediate", così "raccontate", che sembrava stare lì a parlare davanti una tazza di thè...
Un'ultima cosa che a me piace assai, della tipa e di questo libro: è così riservata. Voglio dire, è riservata, ma riesce a trasmetterti tutto, senza mettere in piazza, senza l'aiuto di troppe parole, tante "ammuìne", senza sbracciarsi tanto, e nel frattempo a te arriva ogni cosa, il mare di Ostende, la merenda dell'infanzia, i viaggi estivi e il sud dell'Italia...




16 commenti:

  1. ciao fortunella
    io aspetto sigrid per il 27, non vedo l'ora!
    ps: tieni d'occhio la posta stasera o domani o, se non arriva nulla, vieni a trovarmi domani nel blog.

    sorpresa...... :-)

    RispondiElimina
  2. concordo pienamente, ho comprato anch'io il libro, è bellissimo!!!

    RispondiElimina
  3. la tua recensione fa proprio venire la voglia di comprare il libro!! ... che io non ho ancora,sob!!!

    RispondiElimina
  4. uuuuuuh invidiaaaaaaa. A me prudono le mani, avrei voluto comprarlo subito online ma mi pare uno spreco dato che il 18 arrivo a Eataly. Me ne accaparro subito una copia! Non vedo l'ora.

    Ps non so te, ma io ora sto facendo pensieri del tipo "e se mi ammalo??" sono corsa ai ripari con integratori, fermenti e vitamine a go go! ^^

    RispondiElimina
  5. siamo in trepida attesa anche a Firenze dell'arrivo di Sigrid!
    vaniglina (ma non vanillina!) nei commenti allo scorso post io aspetterei il mio gelato... =)

    RispondiElimina
  6. Vaniglia, lo sai che mi ritrovo molto in quello che dici, ho avuto sensazioni simili. E se ne potrebbe parlare per ore. In realtà io ho l'impressione di scoprire ancora un'altro lato di Sigrid, più sottile, profondo, pacato come se anche il mezzo di comunicazione in qualche modo influenzasse il contenuto. In altre parole, il libro rispetto a internet è per definizione più slow :-) Comunque si', è riuscitissimo e speciale.
    Baci e buona serata

    RispondiElimina
  7. Grazie!! Davvero... non aggiungo nulla, trovo molto belle le emozioni che hai scritte, ed è un regalo bellissimo, questo, di per sé :-) Sono felice che, nonostante siamo piccoli e neri ecc, in qualche modo quella di ieri sia stata una vera piccola festa per tutti, e la cosa veramente incredibile è che mi sento come se mi aveste ricaricata voi con un sacco di energia positiva (presente l'effetto duracell?? ecco, una cosa così, ma in meglio :-) Bando alle ciance... Ci vediamo a Torino! ;-))

    RispondiElimina
  8. *babs: cos'è, cos'è???? mi fai morire di curiosità! adesso vado a vedere la posta, ma mica si può fare così, ad una povera piccola scimmietta curiosa!

    *micaela: è bello, vero? e poi, è scritto così generosamente che sembra appartenere a tutti quelli che la seguono e che la leggono..

    *maia: vedo da sito che piano piano si sta diffondendo nella "distribuzione diretta" in tutta italia, oltre che poterlo acquistare online... e poi, le cose desiderate divantano ancora più belle, vero?

    *fiordilatte: io mi sto ammazzando di agrumi e spremute, dormitine preparatorie (dato che viaggio la note prima...)

    *cavoli: eheheh, ti ho risposto, e adesso vado pure a scriverti via mail!!!

    *dada: ecco sai una cosa. mi piacerebbe molto parlarne proprio con te, molto acuta, sottile. io faccio l'infuso, tu metti la patisserie...

    *sigrid: io e le mie amiche ci siamo sedute per un'oretta abbondante, prima di decidere di avvicinarmi: eri subissata di gente, e hai visto come erano tutti contenti???? pazzesco.
    ci vediamo a torino (io mi sa che porto "ricette audaci per cuochi curiosi", e, dato che c'ho preso gusto, ti faccio firmare anche quello!!! hihihi....)!

    RispondiElimina
  9. Ecco ecco lo sapevo adesso voi iniziate a raccontare, e io l'ho vista qui, e io l'ho vista là e a me m'ha detto questo...ma io di questo passo come faccio ad aspettare il primo dicembre quando arriverà dalle nostre parti??
    @fiordilatte alla febbre ci ho pensato anch'io!! tant'è che ho deciso di andarci in macchina, accompagnata, così anche se c'ho la febbre a 40 e non sto in piedi mi faccio trascinare dal seggiolino passeggero al tavolo di sigrid e poi riportare indietro, ma non me la perdo!!

    RispondiElimina
  10. purtroppo DSigrid non passerà a Bologna, ma il libro me lo prendo sicuramente!
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  11. c'ero anche io, e hai raccontato perfettamente l'atmosfera della serata.
    una bella serata, aggiungo!

    RispondiElimina
  12. *sara: non ti preoccupare, da qio al primo dicembre è un attimo!
    magari ci scappa pure una ricettina volante nel frattempo, va' (ne vorrei fare già un sacco, solo che sto indietro su tutta la linea, a ricette da realizzare...)

    *fra: aspetto il tuo commento per chiacchierarne insieme...

    *alem: no!!! c'eri! come mi sarebbe piaciuto identificarti!

    RispondiElimina
  13. *fra!fra!fra!
    ma come non viene a bologna?
    guarda qui:
    http://www.cavolettodibruxelles.it/2009/11/cavoli-on-the-road-piccolo-riepilogo
    cia'

    RispondiElimina
  14. ma che bella recensione...se già avevo voglia di comprarmi il libro, ora smanio non poco.
    anzi, ora chiedo a BABBO NATALE se me lo regala (subdola, eh?)

    RispondiElimina
  15. *anto: eh, però... cacchio però così ci roviniamo la sorpresa!
    tu però intanto fino a natale non comprarlo, eh? :-))))

    RispondiElimina
  16. Grazie a te ho conosciuto Sigrid. Non potevi descrivere meglio quello che riesce a trasmettere questa ragazza. Non ho ancora il suo libro ma la seguo costantemente dal suo blog. Ogni volta sorprende e conquista. E' vero è proprio semplice e diretta.
    Comunque non credere, passa il tempo ma non ti ho mai mollata ;-). E' una questione anche di affezione. A parte i complimenti, come stai?
    Un caro saluto
    Enrica

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...