lunedì 5 ottobre 2009

buon compleanno, vaniglia.

Mi sento quasi imbarazzata.
Da giorni aspettavo questo momento, per festeggiare con voi, e adesso quasi vorrei passasse in sordina. Perchè sotto sotto sono anche io così, tanta "caciara", tante mosse, tante parole, e alla fine piuttosto timida.
Mi sono anche fatta una tortina, una crostatina intendo. E per essere precisi non per me, ma per Vaniglia, che giorno dopo giorno oggi fa 1.
Come prima cosa vorrei ringraziare Sigrid, primo perchè fin dal "lontano" 2005 ha costituito un'ispirazione culinaria continua, secondo perchè una delle sue brillanti idee di circa un anno fa mi ha dato la "spintarella" finale per accedere a questa modalità di comunicazione in tema di ricette e simili....
Secondi e a parimerito, ovvio, vorrei ringraziare tutti voi che pazientemente e appassionatamente seguite le mie elucubrazioni, le mie illuminazioni, e le mie paranoie culinarie (nonchè gli errori di battitura, le dimenticanze, i traslochi e i gatòoni varii, ;-)).

Avevo un sacco voglia di raccontare di nuovo la ricetta con cui ho iniziato esattamente un anno fa, perchè mi ricorda come sentivo i sapori da bambina, perchè volevo farne partecipi tutti quelli che hanno cominciato a seguirmi nel corso del tempo e che magari se la sono persa, e perchè forse è la mia preferita in assoluto...

Vi ripropongo l'intero post, partendo dall'inizio....


nonna: calzoncelli!

Ecco qua, dopo aver cincischiato abbastanza con i layout di blogspot, dopo aver rovistato nel passato, indagato in famiglia, assoldato una (anzi due!) sorella(e!), pasticciato col forno e con la macchina fotografica, ma soprattutto dopo aver attentamente intervistato nonna, penso di poter rompere gli indugi, e "aprire i battenti", ovvero sì, ufficialmente provare ad inaugurare il blog.
Una spintarella, inconsapevolmente, me l'ha data Sigrid con il suo concorso, cui non spero minimamente di vincere, ma al quale voglio proprio partecipare, appunto, per rompere il ghiacchio, e perchè mi sembra un'idea bellissima, quella di raccontare una ricetta legata all'infanzia, anche perchè questo blog avrà molti debiti con i sapori della mia infanzia, in qualche modo.....

La ricetta è più unica che rara, anche se per me i calzoncelli sono quanto di più normale (nel campo dello straordinario, ndr) mangiare al mondo, perchè la nonna ci ha tirato su un cospicuo numero di figli ma soprattutto nipoti, producendone in quantità monumentali (la sua ricetta inizia così: "prendi un kg di mandorle....."). Si tratta dei CALZONCELLI DI MELFI, e non sto parlando della ricetta dei calzoncelli che si può trovare facilmente in rete, quelli fritti alle castagne (per esempio qui), ma proprio quelli di nonna mia, ovvero quelli che si fanno a melfi, da un'antichissima ricetta lucana (e non ho ancora ben scoperto se e dove si usano fare in altri posti)!
Allora, bando alle ciancie, ecco la ricetta (dosi ridotte, per inciso.....;-)).


Ingredienti per il ripieno:
400 g. di mandorle pelate tostate e tritate
320 g. di zucchero
320 g. di cioccolato fondente
Per la sfoglia:
560 g. di farina tipo 00
100 g. di zucchero
1/2 bicchiere di olio d'oliva (scarso)
1 bicchiere di vino bianco (scarso)
2 uova

Dunque, le dosi sono precise al milligrammo (io ho fatto il 40% della ricetta di nonna, voi fate la metà della mia!!!! sono invasa da un quantitativo immane di ripieno, anche se devo dire che è una sensazione splendida).
Amalgamare gli ingredienti del ripieno, in questo modo: tritate con un cutter mandorle tostate, zucchero e cioccolato fondente precedentemente frantumato (io ho un cutter piccolissimo, ci ho messo più di un'ora a tritare tutto! ;-)); Impastate quelli per la sfoglia (nonna ha detto con il "vino caldo"), formando una palla morbida.
Stendere la sfoglia sottilissima (ci vuole quella macchinetta con la manovella per tirare la sfoglia, il kitchen aid ha un pezzo speciale apposta per fare questo :-), io ho fatto con il mattarello, e il risultato si vede (quelli di nonna non sono sottilissimi, sono TRASPARENTI!).
Poi tagliare la sfoglia con la rotella per i ravioli in quadrati di 5-6 cm di lato, e riporre sulla superficie di ogni quadratino piccole noci di ripieno.
n.b. il ripieno deve essere tritato "al limite", ovvero, fino al punto di diventare una crema, (io ne facevo dei salametti che disponevo sulla pasta, li arrotolavo su se stessi e li sigillavo facendo un po' di pressione ai lati, anzi per "fissarli", ci ripassavo la rotella...).
Infornare a 150°C per una ventina di minuti o finchè non sono dorati.



Quando eravamo giù in vacanza, nonna li disponeva uno per uno su dei vassoi di carta e li copriva con un panno. Ricordo che i vassoi stavano su un piano di marmo rosa scuro, davanti alla statua di una tigre maestosa e aggressiva, che non mi era mai piaciuta. E che sembrava stesse lì a fare la guardia e a difenderli. Io e mia sorella osservavamo i vassoi con aria complice e aspettavamo il momento giusto in cui potevamo scoprire la magia di quei piccoli dolci ripieni. D'inverno, invece, nonna ci spediva spesso uno scatolone pieno zeppo di cose buone, soprattutto quelle che piacevano a papà e che dalle nostre parti non si trovavano o non erano abbastanza simili: orecchiette fatte in casa, melanzane sott'olio, salsicce sott'olio... Guardavo mamma scartare e mettere in ordine tutto quello che usciva da uno scatolone che sembrava sempre capace di contenere molte più cose di quante ragionevolmente potessimo immaginare. E aspettavo sempre, trepidante, che uscisse anche QUEL sacchetto. Il sacchetto trasparente pieno di calzoncelli. L'unica cosa che veramente speravo si trovasse nello scatolone magico. Ero una bambina golosa, certo. Non gelosa di quello che mangiavo, però (a casa nostra non si poteva esserlo). Ma quei calzoncelli avevano un potere strano, rispetto a tutti gli altri dolci. Avrei voluto nasconderli e tenerli solo per me, mangiandoli lentamente senza voracità, per farli durare il più possibile. Quando li mettevo in bocca, quel sapore misto di cioccolato e altro (allora non sapevo nè mi interessava conoscere quali fossero esattamente gli ingredienti del ripieno. Mi occupavo soltanto dell'effetto che producevano), mi deconcentrava e mi riempiva di piacere. Quando non ne restava più nessuno, la delusione era ogni volta simile a quella di quando scopri che babbo natale mica esiste veramente. Di solito puntavo i calzoncelli più panciuti e meno cotti. Capitava anche di trovarne due che si erano attaccati durante la cottura: e si faceva a gara, tra sorelle, a chi ne trovava prima. Chi vinceva se li mangiava ridendo, ovvio.


41 commenti:

  1. ma buon compleanno vaniglia!
    [ieri ho di nuovo dato un obolo a guido tommasi:)]

    RispondiElimina
  2. Ma io questo post lo conoscooooo... :-)))) Comunque: smettila che finisce che mi commuovo, lol :-) Più seriamente, il più bel 'premio', per me, per il mio 'lavoro' sul mio blog, è quando mi rendo conto che in qualche modo ho contribuito a incitare le persone a fare da sé cose belle e buone. E questa è una cosa bella e buona, senza dubbi :-) Per cui: Buon blogcompleanno, e non la smettere di divertirti! ;-)

    RispondiElimina
  3. auguriiiiii!!!! che bello quel post...

    RispondiElimina
  4. Tanti auguri a questo bel blog, che amo ogni giorno di più, ancor di più ora che ho scoperto la sua "genesi", che è in effetti molto simile a quella del mio. E poi bellissima idea quella di riproporre la prima ricetta in assoluto, che probabilmente molti si erano persi mentre per te sembra molto molto importante!ciao

    RispondiElimina
  5. Ricordo quel post e quelle immagini così intime benissimo...
    Anzi, ti confesso un segreto (solo perché è il compleanno di vaniglia): ogni tanto lo rileggo... ;)
    Auguri cara!

    RispondiElimina
  6. Tantissimi cari auguri! E' dolcissima l'apertura dei battenti di "casa" tua :-)

    RispondiElimina
  7. Auguri auguri auguri, e brava!

    RispondiElimina
  8. Dulce vaniglia...mi è piaciuto tanto il tuo racconto così intimo, goloso, da trasportare a chi lo legge nell'esenza della infanzia...grazie! dolcissimo primo compleanno!! y que cumplas muchos mas!!! besotes!
    Claudia

    RispondiElimina
  9. Bellissimo post e ottimi dolcetti.
    Buon compleanno...continua così!

    RispondiElimina
  10. ma che carine che siete tutte!!!!!

    *lukiz: il sabato e la domenica sono deleteri: ieri sera giravo per la feltrinelli con l'ultimo uscito della Guido Tommasi e alla fine me lo sono autostrappato dalle braccia (visti gli ultimi acquisti parigini, direi che posso darmi una calmata...)

    *Sigrid: ah, no, non fare così che mi commuovo anche io...
    grazie cara, a quanto pare no, non sto smettendo di divertirmi ;-)!!

    *evelyne: ti ricordi?? ti ricordi che tu sei stata in assoluto una delle prime a commentare???? :)

    *Sara: come sei cara! che piacere mi fa sentire tutte queste "cooccole" diciamo di "nuovo benvenuto"!

    *Carolina: ma dài!!!! Non ci posso credere, questa cosa che mi hai detto mi fa un piacere e una tenerezza incredibili... sai che anche io ogni tanto lo rileggo? ecco perchè ho pensato di condividerlo con voi... grazie bella, grazie mille, le vostre parole sono un incitamento continuo!

    *Micaela e dada: grazie bellezze!

    *laura.lau e Claudia: ma che bellissimo blogcompleanno che mi state facendo passare! ;-P

    *Simo: grazie, presenterò! ;)

    RispondiElimina
  11. buon compleanno vaniglia!!!!! felice compliblog!
    wow, significa che è da un anno che ti seguo, perchè fin dalla tua apparizione fra i commenti sul cavoletto ho cominciato a leggerti con crescente entusiasmo e ammirazione.
    è bello sapere che ci sei!
    tutto sommato, siam tutte una gigantesca famiglia di blogger :-)

    RispondiElimina
  12. tantissimi auguri!! bellissimo il tuo primo post :-) ricco di ricordi e emozioni!

    RispondiElimina
  13. Piccoli blog crescono ;-)... vedo che c'è un'altra Carolina, quindi per differenziarmi posso solo augurarti un Muy Feliz Cumple!!!

    RispondiElimina
  14. tanti tanti tanti auguri vaniglia!! azzeccatissima l'idea di festeggiare il tuo primo anno postando la ricetta/ricordo che diede i natali a questo splendido viaggio :)
    ti seguo da quando "quel genio di tua sorella" postò su fb il link della tua superba torta di mele....e da quel dì fu amore "a primo post"!!! poi quando casualmente mi si è rivelata la tua identità...mmmm che emozione!...ogni giorno appena acceso il pc il primo appuntamento della giornata è verificare se ci sono nuove leccornie da sperimentare :P e non deludi mai!!!

    ps: grazie mille per i due post parigini ;)

    RispondiElimina
  15. Sempre molto dolce come al solito! è una cosa che ti caratterizza e per cui continuiamo ad apprezzarti: semplice e molto dolce, quasi discreta.
    Ce lo ricordiamo eccome il tuo primo post...e anche tutti gli altri.
    siamo contente che tu abbia voluto festeggiaare con noi il tuo primo compleanno...è un traguardo non da poco.
    Bacioni, continua così ed ancora auguri a Vaniglia

    RispondiElimina
  16. Che bell'anniversario è questo. Ricordo il post, la storia, la ricetta e le fotografie, con quel barattolino che mi piacque fin da subito: immagino quanto sia emozionante per te guardare indietro al lavoro che hai fatto.
    Cento, mille e più di questi giorni :)

    wenny

    RispondiElimina
  17. ehila! tantissimi auguri... e quei dolcetti li voglio proprio provare..le ricette delle nonne son sempre le migliori.Grazie ancora di cuore a presto!

    baci
    vale

    RispondiElimina
  18. *Babs, è deciso, è ora di fare una convention di blogger!!!
    perchè non c'è cosa più bella, dopo un primo periodo di "orientamento", che imparare a identificare chi ci viene a trovare ogni giorno. E' come dare una faccia ad una frase, anche se magari la faccia è fatta di un tono, o un'espressione tipica, o un carattere... ;)

    *il cercat0re: grazie, sono così contenta di averlo ri-postato!

    *carol: guarda che ti avevo sgamata alla seconda sillaba!
    tra te e claudia (qualche commento più su), credo che dovrò organizzare un "vaniglia-fanclub" (vabbè, composto di due elementi!) tutto argentino! ;)

    *Sara e Wenny: ecco, apposto, ce l'avete fatta a farmi commuovere u pochino, eh? chevvepossino. (e grazie!)

    *manu e silvia: graziegraziissime dell'incoraggiamento, ma soprattutto grazie di tutto gli incoraggiamenti che mi avete dato nel corso dell'anno, spesso proprio le prime a commentare!

    :))))

    RispondiElimina
  19. *v@ale: grazie a te cara, siete tutti molto vicini, oggi!

    RispondiElimina
  20. *Sara p.s.: quell'ultima parte in corsivo l'ha scritta proprio "quel genio della tua amica", la mia sorella sensibile....
    un bacio, e grazie!

    RispondiElimina
  21. auguroni vaniglia!!e complimenti per i calzoncelli..si dice che le ricette delle mamme sono uniche e intramontabili..ma quelle delle nonne sono assolutamente meravigliose!e poi i ricordi di infazia sono la cosa che ognuno di noi conserva più gelosamente possibile..direi che un anno fà hai iniziato alla grande..continua così..bravissima!bacioni

    RispondiElimina
  22. Allora tanti auguri a Vaniglia di buon compleanno! e anche un grazie per le ricette, le storie e i sorrisi che ci regala

    RispondiElimina
  23. Ebbene sì, io ho avuto la fortuna nonchè l'onore di mangiarli in grandi quantità, ma rigorosamente uno alla volta, per tanti e tanti Natali: proprio loro, i calzoncelli spediti da Melfi nello scatolone magico!! Quelli di nonna tua! E'incredibile, si sciolgono in bocca. A tempo debito assaggerò i tuoi, che non saranno certo da meno.
    Intanto AUGURI (il tuo compleanno era nell'aria, lo sentivo, sarà stato per i primi timidi cenni di un autunno che tarda a farsi sentire come si deve?: l'anno scorso com'era?)

    RispondiElimina
  24. buon blogcompleanno allora...
    e sapessi quanto mi piace quel barattolo di latta...

    RispondiElimina
  25. Buon compleanno a questo stupendo blog, ke tanto ci piace "sfogliare" e scopiazzare :-) baci

    RispondiElimina
  26. Anche se all'ultimo, non potevo non festeggiare il compleanno del mio blog preferito!
    Grazie a Vaniglia, prorio un anno fa (perchè posso "dire io c'ero e mi ricordo quel primo post che mi ha subito affascinato") mi è venuta una gran voglia di provare a cucinare qualcuna delle tue ricette, e c'ho provato gusto!!! Certo alcune sono decisamente inavvicinabili per una negata come me, che si divide tra lavoro e gestione di tre uomini di cui due sotto i 7 anni, ma è sempre comunque un piacere e un divertimento leggere i tuoi post.
    Mi raccomando continua così e forse grazie a te potrò cambiare il mio nickname in qualcosa di meglio. Auguri!!!!!

    RispondiElimina
  27. Allora tantissimi auguroni! Niente di meglio che la prima ricetta per questo momento!
    NAcora tantissimi auguroni,
    MAXI BACIO
    Castagna

    RispondiElimina
  28. augurissimi!!!!
    ho stampato tutto!è talmente bello qst post!poi lo leggerò con calma mentre gusterò i deliziosi calzoncelli di tua nonna!!grazie mille per qst preziosa ricetta!!

    RispondiElimina
  29. buon compleanno, è sempre bello leggerti :-)

    RispondiElimina
  30. Carissima Buon compleannooooo!!!!!
    Questi calzoncelli mi sembrano proprio proprio Fantasticiiiiiiiii!!!!!!!
    AUGURI!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  31. *fiorix, micol, tortino al cioccolato: ragezze non avrei mai pensato di ricevere degli auguri così sentiti da tutti.
    E' così bello vedere che ognuna di voi "sente" e ha qualcosa da dire, oltre ai graditissimi auguri, che segue il blog nelle sue vicissitudini e avventure... grazie mille veramente!

    *margherita: che bello il tuo presentimento sul compleanno... devo dire che spesso mi sarebbe piaciuto essere nata a ottobre, forse perchè è il mese che amo di più, un momento completamente a metà tra l'estate e l'autunno, con giorni che ti "smarcano" dal punto di vista climatico... e che ti sorprendono, con ultimi sprazzi di caldo!
    Queste sere a Roma, mentre torno a casa e sento l'arietta ottobrina, quardo in aria, in genere qualche chioma d'albero, e mi viene da sorridere (me sento pure un po' scema, a volte)...
    Quindi credo che non sia un caso che il blog sia nato in questo periodo dell'anno, perchè effettivamente anche l'anno scorso era così!

    RispondiElimina
  32. *daniela lo ha fatto mamma lo sai? ;)

    *negata: continuo a ripeterlo, la tua cucina per me è un premio e una ricompensa (se penso che ora hai in dispensa i semi di sesamo, poi...! ;))

    *castagna, chiara, elisabetta, stefy: grassie, grassie, grassie!!!!!

    RispondiElimina
  33. e infatti rivedere il post dove ci sono i dolcetti di nonna è stato proprio bello..tanti ricordii!!e buon compleanno Vaniglia,è già passato un'anno e tu migliori sempre di più. :)

    RispondiElimina
  34. un giorno dopo, nell'afoso rientro nella capitale, dall'altra stanza e con tanto affetto.... BUON BLOGCOMPLEANNO! e nonostante l'anno di vita continuiamo a sponsorizzarti... (agli abitanti di casa mia...) il blog matura ma non invecchia ;) smack!

    RispondiElimina
  35. e no... non fare così, nel tuo fan-club ci voglio essere anche io!!!
    e poi certo che mi ricordo... come potrei scordarmelo, mi colpì tantissimo per com'era curato, bello e familiare, con quel barattolo che, come ha già detto qualcun altro, è veramente bello... un racconto per cui ho tifato senza ripensamenti....

    RispondiElimina
  36. *iri ma amore quando vedo un tuo commenticcio sul blog mi ntenerisco sempre tanto!!!!!
    ...
    ora mi ricompongo. non sto forse parlando con la grafica del mio blog??? ;-)

    *piera: quasi mi fai commuovere pure tu!!!! e il tuo incitamento vale triplo, perchè se ancora mi sUpporti nonostante mi sOpporti ogni giorno al lavoro, sei proprio un angelo! yesss, matura ma non invecchia, me piace!

    *evelyne: se proprio insisti... ti faccio pure la magliettina gadget col calzoncello stampato in primo piano (o forse sarebbe meglio con la taschetta PORTACALZONCELLI, così uno ogni tanto, assaggia, invece di solo guardare?), e te la porto il giorno che faccio irruzione a casa tua famelica di torta salata alla zucca?????? ;)

    RispondiElimina
  37. buon compleanno!!!! tantissimi auguri

    RispondiElimina
  38. AUGURIIIIIIIIIIIIIIIIIII!
    devo ammettere che dopo un anno mi sento vagamente Vaniglia-addicted....mi preoccupa 'sta cosa
    :-)

    RispondiElimina
  39. buon compleanno vaniglia, sei semplicemente meravigliosa!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...