sabato 19 settembre 2009

Pain d'epices

buttermilk 1/3

Amici parigini ci hanno regalato, proprio mentre eravamo in partenza per Roma, un pain d'epices ottimo e molto ricco, con arancia candita all'interno e frutta secca come copertura (mandorle e nocciole intere che mi rendono sempre piuttosto su di giri!)....
Così mi sono ricordata che da qualche anno a questa parte anche io lo faccio in casa, ma molto più semplice, e tarato giusto giusto per la colazione (mi sa che dal prossimo post devo cambiare tema, ma come facevo, per il finesettimana, a non lasciarvi una ricettina-coccola?)
L'idea viene dal plurinominato Dolci fatti in casa.
Ma stavolta (eheh!), latticello al posto del latte*, a causa di un bicchierone da mezzo litro di buttermilk acquistato tempo fa e che andrebbe fatto fuori il prima possibile
Tutto bio, ma proprio tutto.

Ingredienti300 gr miele
250 gr farina integrale
50 gr mandorle in polvere
120 gr latticello*
1 uovo
1 bustina di lievito (io ne ho messo un po' meno..)
1 cucchiaio di « 4 spezie » (cannella, chiodi di garofano, zenzero, anice stellato in polvere)

Sciogliere il miele nel latte (o latticello) caldo.
Mescolare le farine, le spezie, il lievito.
Versare nel composto secco quello umido e mescolare. Poi aggiungere l'uovo, sempre mescolando.
Imburrare e infarinare uno stampo da cake 8 x 24 cm (io stavolta ne ho usato uno da 10 x 20 circa).
In forno già caldo, a 170°C per 50 minuti.
Uno dei miei dolci preferiti per la colazione, con un filo di burro sopra....

*ho aumentato leggermente le quantità del latticello, meno liquido del latte, per non avere un impasto finale troppo duro

20 commenti:

  1. eh già! a colazione ce lo vedo davvero bene!

    RispondiElimina
  2. io adoro il pain d'epices! e ogni volta che trovo una ricetta nuova la provo. è sempre tutto bellissimo qui da te, come al solito.

    RispondiElimina
  3. *lukiz: tu non ci crederai, ma ti ho appena pensato... sto per andare alla presentazione di un libro “Benissung" – Scienza, complessità, fenomenologia”... non perchè io "mastichi" così facilmente di questi concetti, ma perchè lo ha scritto un mio carissimo amico delle medie. E insomma, per farla corta, stavo giusto pensando chissà che ne penserebbe lukiz!! baci, e grazie!

    *il_cercatore: esatto, che non vogliamo regalarci una colazione alle spezie, per i primi freddi???
    ciao!

    RispondiElimina
  4. e DOVE LO TROVO IL LATTICELLO? fRANCA

    RispondiElimina
  5. cara vaniglia, da te è tutto così invitante che voglio provare anche io, ma da lunedì perchè ora qui da noi, i negozi sono chiusi,domani è domenica,non ho l'automobile e non posso andare in un centro commerciale,ma proverò perchè ho sentito un retrogusto francese a me tanto caro....

    RispondiElimina
  6. *frenca: puoi farlo tu!
    http://vanigliacooking.blogspot.com/2008/11/burro-fatto-in-casa.html
    oppure esegui la ricetta "para-para" ma con 100 gr di latte...

    *impatiens66: giusto! deve essere quello il segreto, il retrogusto.... baci

    RispondiElimina
  7. Davvero buonissimo e dolce questo pane! perfetto per la colazione eh?!
    baci baci

    RispondiElimina
  8. p.s. volevo dire "franca"! ;P

    *manu e silvia: provatelo, è semplicissimo!

    RispondiElimina
  9. Premessa: mi raccomando, non ridere.
    Quando ho visto la tua ricetta ho pensato:"fra 3 mesi è Natale!"

    Infatti, il pane alle spezie èun dolce che associo irrimediabilmante a quel periodo, anche da regalare agli amici come pensierino.
    Sai che faccio: mi segno la tua ricetta....nell'attesa! :-)

    RispondiElimina
  10. *micol, lo sai che lo associo anche io al natale?
    eppure, proprio oggi, ache una foodblogger francese che seguo ne ha postato una ricetta... secondo me sono gli efetti collaterali del troppo caldo che abbiamo sentito quest'estate!
    :-)

    RispondiElimina
  11. deve essere delizioso questo dolce ha il calore e il sapore delle vere colazioni!!bacioni imma

    RispondiElimina
  12. @vaniglia: cara, mi sopravvaluti un bel po', mi sa. comunque mi sono segnata il titolo e provvederò.
    :)

    RispondiElimina
  13. *dolci a gogo: che bello vedere che anche tu apprezzi il profumo della colazione in tutti i suoi aspetti... io credo che oltre che il palato e l'olfatto, e il tatto, anche lìocchio voglia la sua parte...
    *lukiz: io non credo proprio! ;)

    RispondiElimina
  14. questo lo conosco bene, la versione latticello mi piace come anche il tuo pan di spezie tutto bio, brava

    RispondiElimina
  15. buonoooo davvero in una bella tazzina di thè :-) ciao Ely

    RispondiElimina
  16. Davvero fantastico per la colazione, soffice e profumato...un risveglio con i fiocchi!
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  17. Mai assaggiato, sarò un'extraterrestre?

    RispondiElimina
  18. *mariù: quale migliore occasione per provare????? ;)

    RispondiElimina
  19. Anch'io mai assaggiato! Bam bam bam! Mi bastono! ^___^

    Bellissimo il tuo blog Vaniglia, mi piace davvero tanto!

    A presto, un abbraccio!

    RispondiElimina
  20. *anemone: grazie, cara!
    si rimedia subito, ci vuole un attimo a farlo! se non hai il latticello lo sostituisci con il latte!!!!
    grazie di nuovo, e a presto!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...