lunedì 27 luglio 2009

orata al sale

confidenze tra amici

eheheh.

Dunque da dove iniziare, forse dal fatto che vaniglia è nata in mezzo agli appennini.
E pertanto, come dire, non è che sia una grande praticona di pesce.
No, diciamo proprio che l'acqua non è il mio elemento. Così tanto che non mi tengo neanche un granchè a galla (sì, direi oggi proprio in vena di confidenze).
Insomma a farla breve io non avevo mai cucinato UN pesce. Intendo quello vero, quello intero, a "forma ittica", con le pinne, la coda, l'occhietto che ti guarda. Poi, a merluzzi, naselli, crostacei surgelati quelli hai voglia, ma non credo si possa considerare un animale, diciamo "vero"....!
Tutto questo per dire che la ricetta che arriva è così semplice da far tenerezza, ma per me ha costituito qualcosa di veramente avventuroso, e gustoso, perchè il pescetto di mare così cucinato aveva un sapore strepitoso, era leggerissimo (sì, anche io capace di fare cose light!! =)), digeribilissimo, e buonobuonobuono.


La ricetta è questa.

ingredienti (per 2)
2 orate (un chiletto abbondante cadauna)
1 limone
sale grosso 2 kg
prezzemolo un pugnetto

per la salsa
olio evo q.b.
sale q.b.
prezzemolo un mazzetto

Sciacquare bene il pesce (precedentemente pulito dal pescivendolo) fuori e dentro. Farcire la pancia del pesce con un paio di fette di limone e un po' di prezzemolo (o timo, o rosmarino), e adagiarlo su uno strato di circa 1 cm di sale grosso, in una placca da forno (io non ho usato la teglia perchè i pesci erano due, e piuttosto grendicelli). Poi ricoprirlo con il restante sale, in modo da formare come uno grosso unico strato di sale, panciuto in due punti (sotto ai quali, ovviamente, ci sono i pesciotti!), ed infornare a 190°C per 30-40'.

Nel cutter frullare un filo d'olio, il succo di mezzo limone, un pizzico di sale e il prezzemolo.

A fine cottura "aprire" la crosta di sale che si è formata intorno al pesce (basta incidere intorno al perimetro del pesce con un coltello, e poi togliergli la "calotta" di sale), poi trasferirlo su un piatto e cominciere a spinarlo.

La parte migliore inizia quando si comincia a mangiarlo... :)


12 commenti:

  1. Ciao! anche noi l'abbiamo preparata in questo modo qualche volta l'orata! davvero molto buona ed originale! Poi è un spesce molto delicato e leggero...ottimo!
    bacioni

    RispondiElimina
  2. Il pesce lo mangerei sempre e in ogni modo!Questo è davevro interessante e sicuramente leggero e dogeribile considerato che non c'è aggiunta di grassi!

    RispondiElimina
  3. hai scelto un bel modo per iniziare a cucinare pesce! io il pesce vero lo conosco ma non ho ancora provato questo metodo.... prima o poi....

    RispondiElimina
  4. effettivamente mi hanno raccontato meraviglie del pesce al sale, ma non ho mai avuto il coraggio di provarlo!
    mi hai convinto!
    Marty

    RispondiElimina
  5. amo il pesce, sono tornata dal portogallo dove ho vissuto nutrendomi di stupende grigliate di mare e questo tuo post mi ha fatto venire voglia di ripartire immediatamente...o fiondarmi dal pescivendolo ;)
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  6. mi sono sempre tenuta alla larga dalle preparazioni "al sale", temendo l'insuccesso totale...
    francamente questo tuo esperimento mi rassicura ;)
    buona settimana cara,

    wenny

    RispondiElimina
  7. Come dicevo prima in questo periodo mangerei solo pesce, e quindi vorrei favorireeee!!!!!

    RispondiElimina
  8. bene, non immaginavo che molti di voi non l'avessero ancora provato... allora dovete farlo. Vi assicuro, se ce l'ho fatta io!
    E mi è piaciuto così tanto che lo rifarei domani stesso.
    Sì, sostanzialmente mi si è aperto un mondo. Certo, non tutte le preparazioni sono così facili, ma magari un passetto per volta.. Tutto sta a buttarsi, no?

    RispondiElimina
  9. Passo semplicemente per augurarti una bellissima estate a prestoooooo!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. ma che caruccia, stefy, grazie e a presto.. e anche a te una bellissima estate!

    RispondiElimina
  11. Brava che ti sei avventurata nella preparazione del pesciotto pinne comprese!E brava riguardo il pesce congelato ;)
    Piuttosto evito ^_^
    Consolati del fatto che nemmeno io so nuotare :D
    .oO(ssccchh)
    Comunque mi piace un sacco preparare il pesce, pulire il polpo poi, è il mio preferito!ahahah
    baci!

    RispondiElimina
  12. *daphne: il polpo è uno dei miei prossimi obiettivi!!!!
    per quanto riguarda il nuotare poi, male in comune.....

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...