lunedì 27 ottobre 2008

cake orzo e mandorle

primo cake...
Ecco qua, ecco il primo cake, tanto semplice quanto sorprendente. Si tratta di un dolce da merenda, o da colazione, o da quello che volete voi, ed è di grandissimo effetto, anche se non è difficile da preparare, nè servono ingredienti particolarmente strani, salvo le solite mie mandorle in tutte le salse, e L'ORZO (orzo solubile in polvere, quello della colazione, che va sciolto con acqua o con latte...)!
Per quanto riguarda le mandorle a lamelle, non si trovano proprio in tutti i supermercati, anche se ormai in molti, dalle parti del repato frutta, trovo un espositore verticale con delle bustine trasparenti di frutta secca del peso di 40-50 gr. ciascuna, con vari tipi di frutta secca da decorazione, e in particolare le mandorle, a filetti, a lamelle, in granella.... In realtà non si tratta solo di una decorazione, perchè in questa ricetta le mandorle a lamelle (oltre che la farina di mandorle) vanno all'interno dell'impasto, e ci stanno benissimo!!!

ingredienti
100 gr. farina
100 gr. mandorle in polvere*
3 uova
170 gr. zucchero
150 gr. burro fuso
4 cucchiai orzo solubile
50 gr. mandorle a scaglie
1/2 bustina lievito per dolci
1 pizzico di sale

Sbattere in una ciotola zucchero e uova, finchè il composto non sarà raddoppiato di volume e diventato spumoso, poi aggiungere a poco a poco la farina, le mandorle in polvere*, il burro fuso, tre quarti circa delle mandorle a scaglie (tenendo da perte il resto per decorare), l'orzo solubile e il sale. Incorporare delicatamente il lievito.
Versare l'impasto in uno stampo da cake (quello rettangolare stretto e lungo, di circa cm 24x12x6, oddio, quasi un mattone!), infornare a 180°C per 45-50'.
La ricetta viene da qui, uno dei miei libri preferiti di una delle mie case editrici preferite!
E' buonissimo!

_______________

* le mandorle in polvere (o farina di mandorle) si trovano piuttosto facilmente al supermercato al reparto farine, ma si può fare molto facilmente in casa tritando le mandorle pelate con un cutter.

9 commenti:

  1. Sai che non avevo mai pensato si potesse usare l'orzo solubile in una torta?? Grazie, davvero splendida idea!

    RispondiElimina
  2. sì, hai visto? ed è semplicissimo, e poi io, che sono un'appassionata degli impasti crudi, per questo qui ("all'orzo") farei follie....

    RispondiElimina
  3. canetto reclama coccole e attenzioni tamponando il nasino rosa sui miei pantaloni.fuori piove ed è ormai completamente buio.aspettiamo che spiova un pò prima di fare quattro passi.nell'attesa mi aggiro svogliatamente per la rete alla ricerca di stimoli.finalmente mi ricordo del tuo blog e approdo in quest'isola felice.mi emoziono alla sola vista di quei familiari barattolini decoupati e mi lascio inebriare al pensiero di tanti odori,colori,sapori.
    sbircio tra foto e ricette e mi pento di esservi approdata tardi.
    d'altra parte,sappiamo entrambe fin troppo bene che io,proprio come la cucina...ho i miei tempi!!!
    brava rosi_baci

    RispondiElimina
  4. ann, che bello averti qui, tra le cose, i colori, gli odori e i sapori che anche ti appartengono...

    RispondiElimina
  5. billabis.splinder.com28 ottobre 2008 18:58

    lo provo mi è venuta fame solo leggendo e guardando le foto

    billa

    RispondiElimina
  6. ce l'ho!ahahahahaha questo ce l'ho!!! buonissimo...fa proprio colazione..

    RispondiElimina
  7. fede ciao! un cucciaio (abbondante) di orzo in più rispetto al libro, sennò viene pallido.....

    RispondiElimina
  8. @federica: e poi mi sa che lo hai pure assaggiato, 'sto cake da 'ste parti, tu!

    RispondiElimina
  9. Ho fatto anche questo. Non avevo le mandorle a sacaglie, quindi, oltre a quello tritate a farina, ne ho prese altre e le ho tritate in pezzi più grossi.....non è venuto come quello della tua foto. Ma il sapore è buonissimo.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...